Trading algoritmico: cos’è e come funziona nella pratica

L’uso del trading algoritmico, che fa lavorare in combinazione la programmazione informatica e i mercati finanziari, consente di effettuare operazioni in periodi precisi senza la necessità che un essere umano monitori la situazione o debba compiere azioni attive una volta verificate le condizioni e i set up previsti.

Uno degli obiettivi del trading algoritmico è quello di eliminare l’influenza delle emozioni umane sulle decisioni relative al proprio trading. Inoltre, il trading algoritmico garantisce l’esecuzione più efficace di un’operazione, invia gli ordini istantaneamente e ha il potenziale di ridurre le spese di operatività.

trading algoritmico
Adobe Stock

Le tattiche di trend-following, le possibilità di arbitraggio e il ribilanciamento dei fondi indicizzati sono tutti esempi di strategie di trading molto comuni sia tra gli operatori reatil che gli istituzionali. Gli algoritmi di trading possono essere implementati anche in base al volume degli scambi (prezzo medio ponderato per il volume) o al trascorrere del tempo (prezzo medio ponderato per il tempo). Entrambi questi metodi sono esempi di prezzi dinamici.

Per iniziare a fare trading algoritmico, è necessario avere accesso a un computer, una connessione alla rete, una conoscenza del mercato finanziario e la capacità di scrivere codici.

Per una guida completa alla scelta del broker più sicuro e adatto alle proprie esigenze e strategie, oltre ai parametri vitali da valutare nella scelta, corri a leggere il nostro articolo:
Come scegliere il broker per il trading sullo stock market: guida per il 2023

Come funziona il trading algoritmico

Supponiamo che un trader si attenga ad alcune semplici regole di ingresso e chiusura delle operazioni con dei set up prestabiliti in modo chiaro e non discrezionale.

Non appena si verificano le circostanze prestabilite, un software monitorerà automaticamente il prezzo delle azioni (insieme agli indicatori della media mobile) e piazzerà gli ordini di acquisto e di vendita. Tutto ciò avviene seguendo queste due semplici istruzioni.Non è più necessario che il trader inserisca manualmente gli ordini o che monitori i prezzi e i grafici in tempo reale sul proprio computer.Il sistema di trading algoritmico esegue questa procedura in modo automatico, individuando con precisione l’opportunità di trading.

Quali sono vantaggi e svantaggi del trading algoritmico

Il trading algoritmico presenta alcuni vantaggi importanti ripestto al classico trading eseguito “a mano”.

  • Migliore esecuzione
    Le operazioni vengono spesso effettuate ai prezzi più vantaggiosi disponibili.
  • Bassa latenza
    L’immissione di ordini di compravendita è istantanea e precisa (c’è un’alta probabilità che gli ordini vengano eseguiti ai livelli richiesti). Le transazioni vengono eseguite al momento opportuno e in modo istantaneo per evitare grandi spostamenti di prezzo.
  • Costi ridotti
    Le spese per le transazioni sono state ridotte.
  • Controllo più completo
    I sistemi computerizzati controllano simultaneamente diverse condizioni di mercato.
  • Eliminazione dell’errore umano
    Quando si tratta di organizzare le transazioni, si riduce la possibilità di errori o di errori causati dall’intervento umano. Inoltre, viene smentita l’idea che i trader umani siano suscettibili di essere influenzati da variabili psicologiche ed emotive.
  • Fare backtest è molto comodo
    Per determinare se il trading algoritmico è una tecnica di trading fattibile o meno, è possibile effettuare dei backtest utilizzando dati storici e in tempo reale prontamente disponibili.

Le difficoltà del trading algoritmico

D’altra parte, il trading algoritmico presenta alcuni rischi e svantaggi notevoli che dovrebbero essere presi in considerazione:

  • Dipendenza da velocità e bassissima latenza
    Il trading algoritmico dipende da un’elevata velocità di esecuzione e da una bassa latenza, che si riferisce alla quantità di tempo che intercorre tra l’esecuzione di un’operazione e il suo completamento. Nel caso in cui un’operazione non venga eseguita tempestivamente, ciò può comportare la perdita di opportunità o perdite finanziarie.
  • Poco reattivo a shock di mercato e situazioni rare
    L’uso di dati passati e di modelli matematici per prevedere i futuri movimenti del mercato è alla base del trading algoritmico, noto anche come “eventi del cigno nero”. Tuttavia, gli shock di mercato imprevisti, talvolta noti come eventi del cigno nero, sono una possibilità e possono potenzialmente causare perdite per i trader computazionali.
  • Dipendenza dalla tecnologia
    Il trading algoritmico dipende dalla tecnologia, che comprende programmi informatici e reti in grado di collegarsi a Internet ad alta velocità. In caso di problemi o malfunzionamenti della tecnologia, è possibile che il processo di trading venga interrotto, con conseguenti perdite.
  • Influenza sul mercato
    Le transazioni algoritmiche di grandi dimensioni possono potenzialmente avere una grande influenza sui prezzi di mercato, con conseguenti perdite per i trader che non sono in grado di modificare le loro operazioni in reazione a tali cambiamenti. È stato anche ipotizzato che il trading algoritmico possa talvolta contribuire a un aumento della volatilità del mercato, fino a causare i cosiddetti flash crash.
  • Regolamentazione ancora vacua
    Per quanto riguarda la regolamentazione, il trading algoritmico è soggetto a un’ampia gamma di norme e controlli, che possono essere difficili da rispettare e richiedono una notevole quantità di tempo.
  • Costi elevati
    Ai trader può essere richiesto il pagamento di commissioni ricorrenti per software e feed di dati, che possono aggiungersi agli elevati costi di capitale associati ai sistemi di trading algoritmico. La creazione e l’implementazione di questi sistemi possono essere considerate costose. Poiché i sistemi di trading algoritmico si basano su regole e istruzioni predefinite, i trader possono avere un’opportunità limitata di adattare le loro operazioni alle loro esigenze o preferenze individuali. Questo può essere uno svantaggio per i trader.
  • Visione molto limitata dei mercati
    Poiché il trading algoritmico si basa su modelli matematici e dati storici, non prende in considerazione gli elementi soggettivi e qualitativi che possono influire sui movimenti del mercato. Questo perché il trading algoritmico dipende da informazioni raccolte in passato.È possibile che i trader che scelgono un approccio più intuitivo o istintivo al trading trovino questa mancanza di giudizio umano uno svantaggio per quanto riguarda il trading.

In sintesi

Vantaggi:

  • Conferma immediata dell’ordine
  • Possibilità di effettuare transazioni con i prezzi migliori e i costi più bassi
  • L’esecuzione delle operazioni è priva di qualsiasi errore umano.
  • Non è influenzata dai sentimenti degli esseri umani

Aspetti negativi:

  • Assenza di giudizio umano nel momento dell’esecuzione
  • A volte, potrebbe risultare in un aumento della volatilità o dell’instabilità del mercato.
  • Costi di una quantità significativa di capitale per costruire e mantenere software e hardware
  • È possibile che si verifichi l’applicazione ulteriori controlli normativi.

Quali sono le tempistiche per il trading algoritmico

La maggior parte delle operazioni di trading effettuate dagli algoritmi è oggi costituita dal trading ad alta frequenza (HFT), che cerca di ottenere profitti piazzando un gran numero di ordini a ritmi rapidi su diversi mercati e su numerosi fattori decisionali sulla base di istruzioni preprogrammate.

Tra i numerosi tipi di operazioni di trading e di investimento che si avvalgono del trading algoritmico vi sono i seguenti:

  • Quando gli investitori con un orizzonte di medio-lungo termine o le società buy-side, come i fondi pensione, i fondi comuni di investimento e le compagnie di assicurazione. Inoltre non desiderano influenzare i prezzi delle azioni con transazioni discrete e ad alto volume, utilizzano l’algo-trading per acquistare azioni in quantità enormi.
  • L’esecuzione automatica degli scambi è vantaggiosa per i trader a breve termine e per i partecipanti al sell-side. Queste comprendono i market maker (come le case di brokeraggio), gli arbitraggisti e gli speculatori.
  • L’algo-trading contribuisce alla creazione di liquidità sufficiente per i venditori sul mercato.I trader sistematici, noti anche come trend follower, hedge fund o pair trader (una strategia di trading neutrale rispetto al mercato che abbina una posizione lunga a una posizione corta in una coppia di strumenti altamente correlati come due azioni, fondi negoziati in borsa (ETF) o valute), scoprono che è molto più efficiente programmare le proprie regole di trading e consentire al programma di operare automaticamente. Rispetto alle strategie di trading che si basano sull’intuito o sull’istinto dei trader, il trading algoritmico offre un approccio più metodico al trading attivo.
trading algoritmico
Adobe Stock

Per una guida completa alle stock, cosa sono e come si negoziano le azioni sui mercati, quali rischi e opportunità comportano e come possiamo partire con il piede giusto evitando gli errori più frequenti, corri a leggere la nostra guida:
Cosa sono le azioni: guida al trading nello stock market

Quali sono le principali strategie di trading algoritmico

Affinché una strategia di trading algoritmico abbia successo, è necessario identificare un’opportunità che possa essere vantaggiosa in termini di aumento dei ricavi o di riduzione dei costi. Il trading algoritmico si avvale di una serie di tattiche di trading, tra le quali troviamo le seguenti:

Approcci trend following

Le medie mobili, i breakout dei canali, le variazioni dei livelli di prezzo e altri indicatori tecnici associati sono i tipi più frequenti di metodi di trading algoritmico. Queste strategie monitorano le tendenze in queste aree. L’implementazione di queste tecniche con il trading algoritmico è il metodo meno complicato e più semplice possibile. Ciò è dovuto al fatto che queste strategie non comportano la generazione di previsioni o proiezioni di prezzo.

Il verificarsi di tendenze favorevoli, semplici e immediate da applicare attraverso gli algoritmi, è la base per l’avvio delle operazioni. Ciò avviene senza addentrarsi nelle complessità dell’analisi predittiva. Un metodo ben noto per seguire le tendenze è quello di utilizzare le medie mobili a 50 e 200 giorni.

Posizioni disponibili per l’arbitraggio

Quando un’azione a doppia quotazione viene acquistata a un prezzo inferiore in un mercato e venduta contemporaneamente a un prezzo superiore in un altro mercato, la disparità di prezzo può essere utilizzata come profitto privo di rischio o come opportunità di arbitraggio. A seconda delle circostanze.

Poiché a volte esistono differenze di prezzo tra azioni e strumenti a termine, lo stesso processo può essere ripetuto per entrambi i tipi di prodotti. Per sfruttare le opportunità di profitto, è necessario implementare un algoritmo in grado di riconoscere le differenze di prezzo e di piazzare in modo efficiente gli ordini dei clienti.

Riequilibrio dei fondi indicizzati

Le partecipazioni dei fondi indicizzati si ribilanciano a intervalli prestabiliti per allinearle agli indici che fungono da benchmark. Ciò si traduce in occasioni di guadagno per i trader algoritmici, che sono in grado di capitalizzare le transazioni anticipate che danno rendimenti compresi tra 20 e 80 punti base prima del ribilanciamento del fondo indice. Questi guadagni sono determinati dal numero di azioni incluse nel fondo indice. Per lanciare questo tipo di operazioni vengono utilizzati algoritmi di trading al fine di garantire un’esecuzione tempestiva e il miglior prezzo possibile.

La capacità di eseguire transazioni ad alta frequenza viene offerta ai trader dal trading algoritmico. In precedenza, i millisecondi erano utilizzati come unità di misura della velocità del trading ad alta frequenza. I microsecondi e i nanosecondi, che corrispondono a miliardesimi di secondo, sono due unità di misura che possono essere utilizzate oggi.

Strategie basate su modelli matematici

Il trading può essere effettuato su un mix di opzioni e titoli sottostanti quando si utilizzano modelli matematici di provata efficacia, come la tecnica di trading delta-neutral. (Una strategia di portafoglio nota come delta-neutrale consiste in posizioni multiple con delta positivi e negativi che si compensano a vicenda. La neutralità del delta è un rapporto che confronta la variazione del prezzo di un’attività, tipicamente un titolo negoziabile, con la corrispondente variazione del prezzo del suo derivato). L’obiettivo di questa strategia è garantire che il delta complessivo degli asset in questione sia pari a zero.

Strategie per il Trading Range

Il metodo della mean reversion si basa sull’idea che i valori alti e bassi di un asset siano un evento transitorio che alla fine ritorna al valore medio, noto anche come valore medio. Il processo di determinazione e definizione di un intervallo di prezzo, nonché l’attivazione di un algoritmo basato su tale intervallo. Questo consente di eseguire automaticamente le operazioni ogni volta che il prezzo di un’attività si muove all’interno o all’esterno dell’intervallo determinato.

Conclusioni

Per riassumere, la linea di fondo Il software informatico e i mercati finanziari si uniscono nel processo di trading algoritmico. Il quale consente l’apertura e la chiusura delle operazioni in base a un codice predeterminato. I trader e gli investitori hanno la possibilità di stabilire quando vogliono che le operazioni siano aperte o chiuse.

Inoltre, sono in grado di utilizzare la potenza di elaborazione per impegnarsi nel trading ad alta frequenza. I trader hanno accesso a un’ampia gamma di tattiche di trading grazie al trading algoritmico, che è diventato sempre più comune nei mercati finanziari odierni. Per iniziare, è necessario prepararsi acquisendo l’hardware del computer, le capacità di programmazione e la conoscenza del mercato finanziario.