Le app di trading sono solo un giocattolo per trader inesperti?

Ormai le app fanno parte della nostra quotidianità: quelle sul trading sono davvero utili oppure?

app trading

Negli Stati Uniti i Democratici mettono in dubbio la funzionalità delle app che permettono di fare trading online, puntando la loro attenzione sulla funzione ludica delle applicazioni che permettono all’investitore retail di scommettere sul mercato e studiando delle possibili riforme con lo sguardo rivolto a cos’è successo a gennaio con le azione di GameStop Corp. e altri.

Proprio quel tipo di eventi ha messo in evidenza le enormi lacune presenti nella regolamentazione dei mercati di investimento, per questo motivo la Commissione per i servizi finanziari ha intenzione di valutare quali strategie adottare per riequilibrare la situazione. La presidente Maxine Waters ha espresso la volontà di voler interrogare la Camera degli Stati Uniti sul tema per cercare cosi di migliorare questa situazione.

La volontà è quella di ascoltare esperti dei mercati finanziari e coloro che sostengono gli investitori, ad esempio nella prima udienza vi è stata la testimonianza dell’amministratore delegato di Robinhood Markets ,Vlad Tenev e del fondatore di Citadel, Ken Griffin. Ma, mentre loro parlavano ed esprimevano il loro punto di vista, dall’altra parte vi erano Democratici e Repubblicani che si scontravano dandosi la colpa a vicenda rispetto alla presenza di questa grande mancanza nella regolamentazione.

Oggi i broker online oltre ad essere capaci di sviluppare un’interfaccia utente che permette all’investitore di avere uno strumento smart, veloce e facile da utilizzare, utilizzano in maniera rigorosa delle tecniche, basate su studi scientifici, che sono in grado di guidare e quasi ipnotizzare l’investitore che si lascia completamente influenzare. I broker, inoltre, utilizzano notifiche push e ogni tipo di suggerimento con l’unico scopo di suscitare interesse dell’aspirante trader e spingerlo a compiere determinate azioni.

LEGGI ANCHE >> Trading di opzioni, dopo GameStop cambiano le regole?

LEGGI ANCHE >> Applicazioni di base per sfruttare a fondo i meccanismi degli oscillatori

Come interpretare l’utilizzo delle app di trading?

Dal punto di vista politico, Democratici da una parte e Repubblicani dall’altra hanno espresso opinioni differenti. Secondo i primi sarebbe utile un contributo sulla natura potenzialmente avvincente delle funzioni delle applicazioni di trading che sembrano essere molto simili a dei giochi, proprio come la ormai nota Robinhood. I Repubblicani, invece, hanno voluto sottolineare come queste applicazioni hanno la funzione di educare i più giovani e gli inesperti che decidono di avvicinarsi a questo mondo. Un mondo che cresce sempre più, anche considerando la stasi e le difficoltà lavorative determinate dal periodo pandemico. I trader alle prime armi, quindi, affinché non si lascino prendere dallo sconforto e considerata la difficoltà che potrebbero avere nella comprensione delle dinamiche di questo mondo, devono avere la possibilità di interessarsi e apprendere il trading anche grazie ad applicazioni che posseggono un facile accesso a funzioni smart, ma anche a funzioni  più avanzate come l’utilizzo della leva finanziaria o del trading di derivati.

In definitiva, queste applicazioni possono rivelarsi un gioco per coloro che non prendono la questione troppo seriamente e le utilizzano solo per ‘staccare’ dalle attività quotidiane, ma possono essere viste  anche come un supporto funzionale, semplice e diretto per imparare a fare trading e perché no farne una vera e propria fonte di guadagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *