Attenzione a queste bollette: se ti arrivano non devi pagarle. Ecco l’incredibile motivo

Ci sono alcune bollette alle quali bisogna prestare molta attenzione: se ti arrivano, infatti, non devi assolutamente pagarle. Ecco per quale motivo avviene tutto ciò e la spiegazione dettagliata del motivo per il quale non bisognerà pagare.

L’arrivo di una bolletta è sempre una spiacevole notizia, specie se l’importo da pagare è molto più alto di quanto ci aspettavamo. Tuttavia, fin da piccoli impariamo dai nostri cari che il pagamento puntuale di tutte le forniture è un abitudine importantissima e un nostro dovere. Con l’aumento delle tariffe nel 2022, inoltre, questo argomento è diventato anche di comune discussione e in molti si sono ritrovati in serie difficoltà con il loro pagamento.

non pagare bollette

Quello che, però, non tutti sanno è che ci sono delle bollette particolari a cui bisogna fare molta attenzione: se ti arrivano, infatti, non devi pagarle assolutamente. Facciamo un po’ di chiarezza in merito all’argomento e scopriamo per quale motivo non dovranno essere pagate.

Queste bollette sono oggetto di discussione: se arrivano non devi mai pagarle. Ecco il perché

Fin ora, il 2022 è stato caratterizzato dall’aumento dei prezzi delle forniture energetiche a causa della crisi in Ucraina sfociata, poi, con l’invasione dei territori da parte della Russia. Le conseguenze di questo avvenimento, nonché delle sanzioni economiche indirizzate nei confronti di Mosca, sono state avvertite in tutta Europa e, in particolare, nel nostro Paese.

Fin da subito, il Governo ha ammortizzato le enormi spese che gravavano sulle spalle degli italiani con l’introduzione di alcuni bonus. Nel dettaglio, uno dei più importanti è stato il bonus bollette che ancora oggi fornisce supporto alle famiglie che versano in una situazione di disagio economico.

Tuttavia, accanto a tali misure che incoraggiano il pagamento puntuale delle forniture, arriva anche la notizia di alcune bollette che non devono essere pagate. Ecco quali sono e per quale motivo non va corrisposto l’importo.

Quali forniture non andranno pagate

Queste bollette, se arrivano non dovrai pagarle. Si tratta, nel dettaglio, di casi specifici relativi ai termini di prescrizione: anche le bollette, infatti, sono soggette a un termine di scadenza. Infatti, La prescrizione definisce il limite temporale che una volta superato, fa decadere i diritti di richiesta di pagamento.

Per le forniture dell’energia elettrica i nuovi termini di prescrizione sono stati modificati a inizio 2018. Per questo motivo, le bollette della luce emesse fino al 2 marzo 2018, la prescrizione resta di 5 anni, per tutte quelle emesse dal 3 marzo 2018, la prescrizione è di 2 anni. 

Ancora, la situazione è differente per quanto riguarda le bollette delle forniture di gas. Le bollette fino al 1° gennaio 2019 hanno una prescrizione di 5 anni, a partire dal giorno successivo il termine è stato ridotto a 2 anni. Infine, i termini per l’acqua sono cambiati nel 2020. Fino al 1° gennaio 2020 le bollette emesse hanno una prescrizione di 5 anni, mentre quelle emesse dal 2 gennaio 2020 in poi si prescrivono in 2 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *