Banconote, quella in euro che vale fino a 15 volte di più: trovala e puoi festeggiare

Banconote che hanno scandito la storia del paese che di fatto vanno a rappresentare. In alcuni casi poi i paesi sono più di uno ed il valore aumenta.

Cosa può mai rappresentare una banconota, a volta, per valere cosi tanto. Il valore di certi esemplari è spesso noto a tutti. Cifre spesso inspiegabili per chi non conoscere quel particolare mercato e le dinamiche che generalmente vanno ad orientarlo.

Lavoro, differenza stipendi e guadagni nell'anno scorso: la situazione
Euro, soldi (fonte foto: Adobe Stock)

Cosa succede ad un certo punto in quella che è la vita di una banconota oppure anche di una moneta. Cosa succede da fare in modo che quell’esemplare diventi di colpo ambito, ricercato e di conseguenza di elevato valore. Niente di particolarmente inusuale, alla fine. Ciò che succede accomuna di fatto l’esperienza di quasi tutti gli esemplari stampati, coniati e quant’altro nella storia. Determinati fattori, elementi in un certo senso che in base a riflessioni, contestualizzazioni e tanto altro finiscono per assegnare all’esemplare in questione una valutazione che semplicemente non era prevista, almeno all’inizio.

Che si pari di banconote o di monete, possiamo affermare con certezza che a determinare certe impennate di valore complessivo possono essere bene o male gli stessi identici fattori. Anno in cui la banconota è stampata, contesto storico che di fatto fa da contorno, eventuali celebrazioni riportate sulla banconota stessa, errori di stampa o difetti più o meno causati dalla mano dell’uomo. Insomma quei classici elementi che in genere si discutono quando si considera il valore di una qualunque banconota. Spesso però, anche una giovane età, se cosi si può dire può dire, riferito ad esempio ad una banconota può nascondere un valore in ogni caso molto alto e di fatto inaspettato.

Banconote, quella in euro che vale fino a 15 volte di più: i dettagli di alcuni pezzi davvero unici

50 euro rara
Adobe

In questo particolare caso parliamo di banconote da 50 euro, un taglio relativamente giovane insomma. L’euro entrato in circolazione giusto 20 anni fa può in ogni caso, cosi come vedremo nascondere tra le proprie fila pezzi assai pregiati già oggi considerati vere e proprie chicche per collezionisti. La banconota da 50 euro, di fatti la più contraffatta tra quelle della moneta unica europea nasconde tra le sue trame, i suoi dettagli alcuni elementi che spesso possono diventare molto interessanti per i semplici appassionati o anche chiaramente per i collezionisti più incalliti. L’analisi di questi specifici elementi può riservare sorprese assolutamente inaspettate.

Banconote, controllate le tasche il rischio è ancora alto: ma c’è chi ci protegge

Aspetto assolutamente determinante per questo tipo di banconota è il numero di serie, la particolarità in questo caso consiste dalla quantità di numeri diversi che può portare un valore assolutamente incredibile alla stessa banconota in questione. Tutti numeri diversi possono portare ad una valutazione pari al doppio del valore nominale della banconota stessa. Triplo con tre cifre e quadruplo con due sole cifre. Una cifra soltanto può far schizzare il valore della banconota a dieci quindici volte il suo iniziale valore nominale. Un fattore non da poco insomma, considerata la particolarità dell’esemplare in questione.

Altro aspetto che spesso genera un impennata nel valore dell’esemplare eventuale è costituito dal filo d’argento che caratterizza la banconota in questione e non solo. Nel caso in cui l’elemento in questione riporti la scritta “100 euro”, cosi come capitato, parliamo di un pezzo assolutamente unico. In questa particolare situazione il valore della banconota potrebbe arrivare fino a sei volte quello originale. In altri casi poi sulla banconota stessa spicca la scritta “Speciemen”, intendendo nel caso in questione un pezzo destinato al Governatore della Banca Centrale Europea oppure a personalità di pari livello. Il valore di questa speciale banconota gravita tra i 1000 ed i 2000 euro.

Piccoli fattori, elementi quasi impercettibili che possono però dare alla banconota in questione un’importanza ed una valutazione assolutamente inimmaginati. I collezionisti e gli appassionati tutti, sono ben consapevoli di come certi fattori possano far aumentare il valore di una banconota. Proprio per questo, oggi, più che mai, la ricerca di determinati esemplari è assolutamente forsennata. Il piccolo gioiello, insomma, fa gola a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *