Bitcoin, aveva in mano milioni di dollari: il dramma del campione di poker

Incredibile quanto accaduto a Mike Matusow. Il grande campione di poker aveva una vera e propria fortuna in Bitcoin.

bitcoin poker
adobe

Mike Matusow è molto conosciuto in America. Campione di poker, è un giocatore professionista dagli anni ’90. Tra le sue vittorie più importanti vanno segnalati i 4 braccialetti alle World Series of Poker. È solitamente soprannominato “The Mouth” la bocca, per il suo vizio di parlare molto durante le partite. Negli anni però si è reso famoso anche per alcuni strafalcioni che gli sono costate partite altrimenti perfette.

Oggi per tutti gli amanti del poker è un giorno particolare e lo è anche per Mike Matusow. Il 15 aprile del 2011, infatti, sono saltati improvvisamente i tre siti di poker più importanti. PokerStars, Full Tilt Poker e Absolute/UB sono stati chiusi per alcune truffe portate avanti da chi li gestiva. Un traffico di denaro pazzesco.

LEGGI ANCHE >>> Inferno bitcoin per una donna: a rischio 8 milioni di euro

La sua fortuna in Bitcoin persa per sempre

A distanza di 10 anni, intervistato da Robbie Strazynski, Matusow è tornato a parlare di quella terribile giornata per i giocatori di poker. Il grande campione ha raccontato di come si è ritrovato anche lui improvvisamente truffato. Addirittura sul conto di Full Tilt Poker aveva 400mila dollari che furono congelati. In pratica The Mouth si ritrovò senza un soldo.

Matusow ha anche spiegato di come però quella truffa lo abbia migliorato come persona facendogli capire il vero peso dei soldi. L’aneddoto particolare però è quello legato ai Bitcoin. Un vero e proprio rimpianto per il grande giocatore di poker che nel 2012 aveva 10mila dollari in BTC: “Oggi quei Bitcoin avrebbero un valore di 186 milioni di dollari”.

Allo stesso tempo però The Mouth ha voluto vedere il lato bello della medaglia: “Magari oggi se avessi avuto tutti quei soldi sarei morto, avrei continuato ad abusare di sostanze stupefacenti”. In realtà però il buon Matusow ha fatto male i conti. In realtà i suoi 10mila dollari oggi varrebbero circa 24,6 milioni e non i 186 annunciati da lui durante l’intervista, certo pochi non sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *