L’ultima bomba sui Bitcoin: la cifra che sconvolge ogni aspettativa

La notizia è di quelle che di sicuro faranno piacere agli investitori che hanno creduto nella criptovaluta.  Il valore potrebbe schizzare.

bitcoin

Buone notizie per chi ha investito in Bitcoin. Secondo le ultime notizie negli ambienti economici e finanziari, la criptovaluta potrebbe letteralmente esplodere da un momento all’altro, con aumenti di valore che potrebbero toccare quota 400mila dollari. Gli elogi ai Bitcoin e ciò che ormai rappresentano arrivano ormai dai più importanti profili del mondo della finanza. Cathy Wood, a capo della società di investimenti Ark Invest,  aveva già elogiato la criptovaluta, anticipando un’altra operazione molto concreta.

Tesla, infatti, ha annunciato un investimento di 1,5 miliardi di Bitcoin, lanciando la criptovaluta verso una ulteriore affermazione sul mercato. Sempre Tesla ha dichiarato, infatti, che ormai è arrivato il momento che anche le istituzioni inizino a prendere in considerazione le criptovalute, su tutte i bitcoin. I grandi dell’economia, insomma, investono in bitcoin, lanciando sempre più prepotentemente proprio le criptovalute nel mercato, facendo quasi da vetrina ad una realtà che sempre più prende ad espandersi.

LEGGI ANCHE >>> Paypal: pagamenti con criptovalute! Bitcoin verso massimo storico?

L’ultima bomba sui Bitcoin: Ametrano lancia la corsa alla criptovaluta

Il clima che si respira intorno alle criptovalute ed in particolare ai Bitcoin, è di estremo entuasismo e frenesia. Ferdinando Ametrano, Head of Blockchain and Virtual Currencies in Intesa Sanpaolo e direttore scientifico del Crypto Asset Lab dell’università Milano-Bicocca, ha spiegato in una recente intervista che negli Stati Uniti, quelle che sono le maggiori banche di investimento, descrivono scenari in cui la quotazioni di Bitcoin oscillerebbero tra i 150 ed i 400 mila dollari entro la fine dell’anno.

“Ma la volatilità – spiega ancora Ametrano – è comparabile a quella di Apple, Netflix, Amazon e Tesla ovvero gli asset più performanti degli ultimi dieci anni. I rendimenti sono sempre la remunerazione di rischi, è evidente che grandi ritorni finanziari debbano essere collegati a grandi rischi di volatilità”.

LEGGI ANCHE >>> Come si pagano le tasse su Bitcoin e criptovalute?

Sempre secondo Ametrano, però, la situazione deve essere ben pesata, il Bitcoin non sostituirà mai la moneta contante, ma potrebbe diventare uno di quei rifugi, per cosi dire, cosi come, di fatto, oggi, è l’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *