Bonus affitto 2022, non sorridono solo i giovani: l’altra opportunità poco nota

Occhio al bonus affitto 2022 che non coinvolge solo i giovani: nel rispetto dei requisiti ecco chi altro può sorridere, l’altra misura che non tutti sanno

Cos’è e come funziona il bonus affitto, e quali le misure da conoscere: c’è quella che riguarda i giovani under 31, ma anche un’altra opportunità, nel rispetto dei requisiti, che può riguardare altri beneficiari: i dettagli.

Bonus affitto 2022, non sorridono solo i giovani: l'altra opportunità poco nota
(fonte foto:adobestock

Tanti e diversi i temi economici che destano attenzione, come il bonus affitti 2022, a cui si può accedere al li dà dell’età ma, è bene sottolineare, nel rispetto di un requisito reddituale ben preciso. Si tratta, come spiega Contocorrenteonline.it, di una misura introdotta dal governo per sostenere economicamente i giovani, ma non soltanto, riguardo il pagamento dei canoni di locazione.

La misura che si lega ai giovani prevede determinanti requisiti anagrafici, l’età massima che i beneficiari possono avere è di 31 anni non compiuti; si legge che un altro aspetto importante riguarda la possibilità di usufruirne anche nel caso di affitto di una porzione di abitazione, all’interno di un appartamento.

Così gli studenti fuori sede ad esempio, o i giovani che lavorano lontano da casa e affittano una stanza, nel rispetto dei requisiti possono beneficiarne.

Bonus affitto 2022 giovani under 31 anni: come funziona, importi, ISEE

Tema importante e che desta interesse, quello legato al Bonus affitto, che si può approfondire qui con requisiti, limitazioni e aspetti da conoscere.

Come spiega Contocorrenteonline.it, il bonus prevede un tetto massimo di 2mila€ totali, e uno minimo di 991,60€; la misura è erogata nei primi 4anni di durata del contratto d’affitto. Il relativo calcolo si fa considerando il 20% del canone di locazione che il giovane dovrebbe pagare. Qualora la suddetta aliquota fosse inferiore di 991,60€, l’eventuale soggetto riceverebbe comunque l’importo fissato quale minimo. Medesimo discorso nel caso in cui il canone di locazione superasse il tetto massimo di 2mila€.

Le cifre vengono erogate mediante forma di detrazione fiscale, inserite nelle 4 successive dichiarazioni dei redditi presentate dall’eventuale soggetto.

Ai fini dell’accesso alla misura occorre che l’abitazione affittata non appartenga alla famiglia d’origine del giovane, che deve anche dimostrare di essere regolarmente residente nell’abitazione oggetto della misura. Circa il requisito di reddito per l’accesso al beneficio, l’ISEE annuo, si legge, non deve superare i 15.493,71€.

Bonus affitto senza requisiti di età: a chi spetta, ISEE

Non solo per i giovani nel rispetto dei requisiti, il Bonus affitto 2022, di cui si può beneficiare anche a prescindere dall’età anagrafica. In questo secondo caso infatti si rivolge ai locatari con ISEE non superiore di €15.493,61€ e concede, spiega Contocorrenteonline.it, un importo pari a 300€ totali.

Se l’ISEE fosse maggiore della cifra indicata, ma minore di €30.987,41 annui, può esserci la possibilità di richiederlo in misura ridotta, 150€ totali.

Questi, alcuni dettagli. È bene ed opportuno informarsi ed approfondire, anche attraverso un confronto con esperti del campo e professionisti del settore, per chiarire eventuali dubbi e conoscere nel dettaglio aspetti, condizioni, requisiti e tutti gli elementi da sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *