Bonus casa, l’Agenzia delle entrate riprende in mano la situazione: attenzione

Bonus edilizia nuovamente a pieno regime, si potrebbe dire. Riattivati i canali per procedere alle varie operazioni del caso.

Ristrutturazioni
Ristrutturazioni (Adobe)

L’Agenzia delle entrate riprende in mano la situazione per quel che riguarda il bonus casa, la possibilità insomma di ristrutturare casa, ma non solo, disponendo della copertura completa di spese e manodopera. Il tutto compreso nella misura denominata Superbonus 110%. La possibilità, in pratica di allineare la propria abitazione ai protocolli energetici ed impatto ambientale previsti dalle più recenti regolamentazioni edilizie. Una struttura ecosostenibile, senza sprechi di energia e quant’altro. La certificazione di ogni spesa, compresa ovviamente la manodopera, attraverso una ditta con tutte le carte in regola.

Nei mesi passati non si contano le adesioni alla misura istituita dal Governo, tra abitazioni e condomini è stata una vera e propria corsa all’affare. Le strutture in questione devono in ogni caso rispondere a determinati requisiti, su tutti presentare abusi edilizi di qualsiasi genere, anche la più classica delle tettoie installate magari all’esterno di una finestra può rappresentare un grande ostacolo ai fini dell’ottenimento di quello che può essere considerato un vero e proprio finanziamento. La cessione del credito per il cittadino, magari ad aziende come Poste italiane significa avvantaggiarsi e non poco rispetto all’intera operazione.

Bonus casa: le modifiche introdotte ed il ritorno alla piena attività

Oggi l’attività è tornata a pieno regime si potrebbe dire per raccogliere nuove adesioni e fornire ogni minimo dettaglio circa la possibilità di accedere alla misura in questione. La nota dell’Agenzia delle entrate in questione, recita quanto segue: “è stato riaperto il canale per la trasmissione delle comunicazioni delle opzioni di cessione o sconto in fattura relative ai bonus edilizi. La temporanea chiusura si è resa necessaria per adeguare la piattaforma informatica alle modifiche introdotte dal decreto legge n. 157/2021 (pubblicato nella G.U. n. 269 dell’11 novembre 2021)”. Da questo momento, quindi è possibile ritornare alla vecchia funzionalità del canale in questione.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus 110%, l’Agenzia delle entrate ci ripensa: a volte ritornano

Si era parlato per quel che riguarda la variante sui mobili da poter acquistare in seguito alla ristrutturazione di una modifica riguardante l’importo massimo sostenibile dalla misura, con un aumento proporzionato negli anni. Qualcosa di poco conveniente, quindi per chi provasse ad accedere alla misura da dopo il 31 dicembre 2021. Al momento la misura è stata sospesa e di fatto niente cambierà almeno fino a nuovo ordine. Il Superbonus in tutte le sue varianti continua a convincere ed a richiamare milioni di cittadini affascinati dall’idea di ristrutturare casa e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *