Bonus e sconti pazzeschi sulle auto, si parte dal 27 ottobre

L’Ecobonus parte oggi 27 ottobre con bonus e sconti pazzeschi su auto ed è valido fino al 31 dicembre 2021. Ecco come aderire. 

Bonus e sconti pazzeschi su auto, si parte dal 27 ottobre
Bonus e sconti pazzeschi su auto, si parte dal 27 ottobre

Da oggi, mercoledì 27 ottobre, si riaprono le prenotazioni per gli incentivi statali che prevedono l’acquisto di veicoli a basse emissioni. Per prenotare gli sconti bisogna rivolgersi alla concessionaria che procederà tramite la piattaforma dedicata Ecobonus MISE. Analizziamo nel dettaglio cosa prevedono i nuovi stanziamenti di circa 100 milioni di euro.

Bonus e sconti pazzeschi su auto, si parte dal 27 ottobre

Le nuove risorse stanziate prevedono circa 65 milioni per l’acquisto di veicoli in leasing con emissione CO2 comprese tra 0-60 g/km. Il contributo riconosciuto si differenzia in base alla fascia di emissione e se è presente un veicolo da rottamare:

a) veicoli elettrici con il riconoscimento di 6.000 euro e 4.000 euro con veicolo da rottamare, invece, senza rottamazione il contributo scende a 4.000 euro;

b) veicoli ibridi è riconosciuto un contributo fino a 2.500 euro con rottamazione, senza il contributo scende a 1.500 euro. Le emissioni devono essere compresse tra 21-60 g/km.

Circa 20 milioni di euro destinati all’acquisto di veicoli commerciali e speciali. Però, 15 milioni sono destinati esclusivamente all’acquisto di veicoli elettrici. Il contributo riconosciuto è fino a 8.000 euro e si differenzia in base all’alimentazione del veicolo e alla MTT (Massa Totale a Terra).

LEGGI ANCHE>>>Bonus a sostegno delle famiglie, un assegno al mese che molti non chiedono

Poi, 10 milioni di euro stanziati per l’acquisto con rottamazione per i veicoli che presentato un emissione CO2  tra 61-135 g/Km. Il contributo riconosciuto è di 1.500 euro.

Infine, 5 milioni di euro stanziati per l’acquisto di veicoli usati di categoria M1, con una classe non inferiore a Euro 6. Inoltre, è prevista un emissione Co2 fino a 160 g/km. Il contributo riconosciuto è fino a 2.000 euro, ed è calcolato in base alla fascia di emissione Co2. Per accedere a questo contributo a fondo perduto è necessario rottamare un vecchio veicolo con data di immatricolazione prima del gennaio 2011. Oppure, che il veicolo da rottamare abbia raggiunto dieci anni al momento in cui è presentata domanda per l’Ecobonus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *