Climatizzatori, molti ignorano il rischio multe pesantissime: in quali casi

Tema climatizzatori, non tutti sanno del rischio multe pesanti in cui potrebbero incorrere: in quali casi, particolari e dettagli

Quando si parla di climatizzatori e condizionatori, diversi sono gli aspetti da sapere rispetto ad un elettrodomestico che è molto venduto: occhio però perché nel caso del mancato rispetto dl alcune regole si possono correre dei rischi circa multe elevate. Ma ecco i dettagli a seguire.

climatizzatore
Adobe stock

Non tutti sanno, rispetto all’argomento condizionatori e climatizzatori, dell’entrata in vigore di un decreto, il quale introduce gravi multe non soltanto per quanto concerne le aziende. Ma anche rispetto ai privati. Si tratta del decreto F-gas e, a parlarne, è InformazioneOggi.it nel proprio approfondimento.

In merito alle sanzioni ai privati, si legge che riguarda il caso in cui si procedesse all’installazione di impianti di climatizzazione, che contengono F-Gas, da parte del personale che non è certificato. E il discorso riguarda anche le aziende, nel caso in cui, per esempio, non vi fosse nella Banca Dati Fgas l’inserimento di info aggiornate circa l’intervento fatto. O ancora qualora svolgessero attività senza l’inerente certificato. Le multe possono riguardare anche gli installatori ritenuti “persone fisiche”. Le quali, dunque agiscono e svolgono l’attività in proprio.

Poi, tanto le aziende quanto le persone fisiche devono fare l’iscrizione nella banca Banda dati. E aggiornarne le informazioni.

Climatizzatori e multe sino a 100mila€: alcuni dettagli

L’argomento che si lega al condizionatore desta sempre attenzione, poiché tanti sono gli aspetti che possono interessare, a cominciare dal peso in bolletta del climatizzatore e le alternative per rinfrescare casa e risparmiare. Senza dimenticare poi ad esempio alcuni aspetti a cui prestare attenzione prima dell’acquisto dei climatizzatori e quali sono i migliori secondo Altroconsumo.

Tornado invece al tema in oggetto, dunque spiega InformazioneOggi.it che le violazioni circa l’installazione del climatizzatore potrebbe costar caro ai privati cittadini. Con sanzioni che possono andare tra i dieci mila e i centomila €. Nel caso in cui non venisse seguita la normativa F-Gas. La cui introduzione si lega al decreto numero 146 dell’anno2018. E tale normativa stabilisce ed impone il rispetto riguardo delle regole precise tanto per quanto concerne la vendita che in merito all’installazione degli stessi elettrodomestici in questione.

Dunque, l’eventuale privato cittadino che intende procedere all’installazione di un condizionatore, dovrà controllare che il personale tecnico sia in possesso di un certificato F-Gas. A tal fine potrà collegarsi al portale www.fgas.it. Fare l’accesso in “registro consultazione”. In seguito “ricerca per sezione“, andando ad scegliere “C“, oppure “D“, tra le opzioni.

Nel caso in cui non fosse presente, si legge che l’eventuale sanzione sarebbe sino a 10mila€, si legge. Al fine di non incorrere in sanzioni, si potrebbe impiegare il portale, facendo prima la ricerca circa il tecnico installatore. E poi entrarvi in contratto per finalizzare l’installazione.

In merito alle sanzioni previste per imprese oppure per professionisti che agiscono in proprio, così come per i privati i quali si avvolgono di installatori sprovvisti di certificazione, si legge: 150 a 1000€, nel caso in cui siano gli enti che rilasciano le certificazioni a non immettere i dati nella banda dati. E ancora, 1000- 15mila€, nel caso in cui le imprese, oppure le persone certificate, non aggiornino entro trenta giorni dall’intervento, la banca dati come le varie info in merito. 10mila a 100mila€, qualora l’installazione del condizionatore fosse fatta da personale senza la certificazione.

Questi, alcuni dettagli in generale. Ad ogni modo è opportuno ed è bene, importante approfondire la questione ed informarsi sui vari punti, per chiarire eventuali dubbi e saperne di più su ciascun aspetto, anche tramite un confronto con esperti del campo e professionisti del settore.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *