Cos’è il momentum nei mercati e come sfruttarlo per il tuo trading

Il momentum si riferisce al tasso di crescita del prezzo di un titolo o, più precisamente, al tasso di variazione costante del prezzo. L’obiettivo del metodo di trading che identifichiamo come come momentum trading è quello di sfruttare il momentum per entrare in una tendenza quando questa inizia a guadagnare slancio.

In parole povere, il momentum è l’inerzia di un trend di prezzo a continuare a crescere o a diminuire per un determinato periodo di tempo, spesso prendendo in considerazione sia le informazioni sul prezzo che quelle sul volume. Il momentum può essere definito come la combinazione di informazioni sul prezzo e sul volume. Il momentum viene spesso monitorato con l’uso di un oscillatore nell’analisi tecnica e viene utilizzato per aiutare l’identificazione delle tendenze.

momentum trading mercati
Adobe Stock

Il termine “momentum” in ambito finanziario indica la possibilità che una tendenza di prezzo continui da sola in futuro. È possibile che un forte momentum persista in una tendenza al rialzo o negativa, e le variazioni del volume degli scambi e altri indicatori tecnici possono fornire una conferma di questa possibilità.

Gli investitori utilizzano un metodo di trading noto come “momentum investing”, in cui acquistano azioni in rialzo e poi le vendono quando sembra che abbiano raggiunto il loro punto più alto. Di conseguenza, il momentum trading è una tecnica di gregge, il che significa che segue le azioni degli altri. Tuttavia, non è mai garantito che le tendenze dei prezzi rimangano costanti in futuro.

Per una guida completa alle stock, cosa sono e come si negoziano le azioni sui mercati, quali rischi e opportunità comportano e come possiamo partire con il piede giusto evitando gli errori più frequenti, corri a leggere la nostra guida:
Cosa sono le azioni: guida al trading nello stock market

Cos’è il cosiddetto momentum sui mercati finanziari e nell’analisi tecnica

Consideriamo il momentum come un fenomeno analogo a quello di un treno: Quando il treno inizia a sfrecciare, una volta partito procede a un ritmo piuttosto lento.Dopo aver raggiunto la velocità massima, non accelera più, ma continua a muoversi a una velocità leggermente superiore. Al termine del viaggio, il treno inizierà a rallentare e a scendere; tuttavia, potrebbero essere necessari centinaia di chilometri di binari prima che i freni vengano azionati e il treno si fermi completamente. La parte più favorevole del viaggio in treno per un investitore che punta sul momentum è la parte centrale del viaggio, quando il treno viaggia alla sua massima velocità.

Gli investitori in momentum sono spesso interessati alla performance. Attraverso l’acquisto di titoli azionari che si muovono in una direzione o in un’altra, cercano di ottenere rendimenti alfa. Le azioni “calde” sono azioni che attualmente stanno vivendo una tendenza al rialzo. Si può stabilire che alcune sono più calde di altre osservando la loro crescita per un certo periodo di tempo. Un’azione fredda è un’azione che si muove in una tendenza al ribasso.

La psicologia dei mercati gioca un ruolo chiave

La psicologia di mercato è una strategia di trading che mira a trarre profitto dalla tendenza al gregge dei partecipanti al mercato. Gli investitori possono utilizzare il momentum come approccio di trading. Il metodo “compra alto, vendi alto” viene utilizzato nel momentum trading, in contrapposizione al più tradizionale approccio “compra basso, vendi alto”. Quando un trader di momentum osserva un’accelerazione del prezzo, degli utili o dei ricavi di un’azione, spesso assume una posizione lunga o corta nel titolo, nell’aspettativa che il momentum dell’azione continui in direzione positiva o negativa. Anziché concentrarsi sul valore intrinseco di un’azione, questa tecnica si basa sulle variazioni a breve termine del prezzo del titolo.

L’investitore ha la possibilità di acquistare o vendere un’attività in base alla forza delle tendenze del prezzo dell’attività quando viene utilizzata questa strategia. Un trader interessato a utilizzare una strategia basata sul momentum assumerà una posizione lunga in un’azione o in un asset che si sta muovendo in direzione ascendente. Stabilisce una posizione corta nel titolo se questo si sta muovendo al ribasso. Il momentum investing cerca di vendere al ribasso e acquistare al ribasso, o di acquistare al rialzo e vendere al rialzo, in contrasto con il tipico concetto di trading, che consiste nell’acquistare a basso costo e vendere al rialzo.

Quando si tratta di investire nel momentum, gli investitori di momentum si concentrano sulla tendenza generata dal breakout del prezzo più recente, piuttosto che determinare il modello di continuazione o di inversione.

Quali sono gli strumenti trumenti per il trading sul momentum

Esistono diversi strumenti che gli investitori di momentum possono utilizzare per aiutare a definire il trend, come la linea di tendenza. Una linea tracciata dal prezzo più alto a quello più basso, o viceversa, in un determinato periodo di tempo viene definita linea di tendenza. L’investitore di momentum acquisterà il titolo se la linea è nella stessa direzione della tendenza, ovvero verso l’alto. In presenza di una tendenza al ribasso, l’investitore di momentum venderà il titolo se la linea di tendenza è nella direzione del ribasso.

Il momentum investing è una forma di investimento che si basa esclusivamente su indicatori tecnici. Sebbene il termine “momentum” possa essere utilizzato per riferirsi a parametri fondamentali di successo, come i ricavi e gli utili, di solito viene utilizzato in relazione ai prezzi precedenti delle attività come indicatore tecnico. Il termine “momentum” può anche essere utilizzato per indicare la redditività.

Quali sono gli aspetti negativi del trading basato sul momentum

Come ogni altro metodo di trading, anche il momentum trading non è esente da potenziali esiti.È importante tenere presente che quando si utilizza questo metodo, si opera sulle spalle di altri individui sul mercato e che l’andamento dei prezzi non è mai garantito. Come se non bastasse, bisogna sempre essere pronti ad affrontare eventuali inversioni o correzioni impreviste. È possibile che ciò avvenga in seguito a notizie inaspettate o a cambiamenti di umore degli investitori nei confronti del mercato.

Come fa il mercato a guadagnare momentum

Il momentum si riferisce al tasso di crescita del prezzo di un titolo o, più precisamente, al tasso di variazione costante del prezzo. Quando parliamo di momentum di mercato, ci riferiamo al ritmo complessivo di accelerazione che si verifica nell’intero mercato.

È possibile utilizzare il market momentum come misura del sentimento generale del mercato, che può aiutare a comprare e vendere in accordo o in opposizione alle tendenze del mercato. È una delle tante indicazioni che possono aiutare un investitore a seguire l’andamento dei prezzi.

La capacità di un’ampia tendenza dei prezzi di mercato di continuare nel futuro è ciò che si intende con il termine “momentum del mercato”.

È possibile che il momentum del mercato prosegua in una tendenza al rialzo o in una tendenza negativa, che può essere convalidata dalle alterazioni del volume degli scambi e dall’uso di una serie di altri indicatori tecnici. Quando si fa momentum trading, si acquista il mercato quando è in rialzo e lo si vende dopo che ha raggiunto il suo massimo.

In generale, la seguente equazione può essere utilizzata per definire la quantità di momentum nel mercato:

M = V – Vx

Dove:

V è uguale al prezzo più recente
Vx è uguale al prezzo di chiusura del mercato x giorni fa

 

L’utilizzo di questa equazione può portare alla creazione di una trendline con diversi periodi di tempo che vengono incorporati nel calcolo.

roc trading
Adobe Stock

Per una guida completa alla scelta del broker più sicuro e adatto alle proprie esigenze e strategie, oltre ai parametri vitali da valutare nella scelta, corri a leggere il nostro articolo:
Come scegliere il broker per il trading sullo stock market: guida per il 2023

Come funziona il momentum del mercato nei dettagli

Un potenziale trend rialzista può essere indicato da un momentum positivo, mentre un potenziale trend ribassista può essere indicato da un momentum negativo con lo stesso significato.In generale, il momentum può essere valutato in un’ampia gamma di classi di attività e di singoli titoli.Il momentum di mercato, in particolare, si riferisce al mercato nel suo complesso.

L’approccio noto come momentum trading è quello che mira a capitalizzare il momentum per entrare in una tendenza in un momento in cui sta iniziando a guadagnare slancio. La creazione di uno slancio positivo dei prezzi nel mercato azionario può essere facilitata da un aumento generalizzato degli utili delle società. Nel settore del reddito fisso, una diminuzione dei tassi di interesse può fungere da forza trainante per il movimento dei prezzi.

L’obiettivo del momentum trading è quello di trarre profitto dalla tendenza al gregge della psicologia di mercato, una strategia di trading che gli investitori possono utilizzare a proprio vantaggio.

Al contrario della tecnica “buy low, sell high”, il momentum trading utilizza il metodo “buy high, sell higher”.

Come fare trading sul breakout nel trading

Quando un momentum trader osserva un’accelerazione del prezzo, degli utili o dei ricavi di un’azione, spesso assume una posizione lunga o corta nel titolo, nell’aspettativa che il momentum dell’azione continui in direzione positiva o negativa.Anziché concentrarsi sul valore intrinseco di un’azione, questa tecnica si basa sulle variazioni a breve termine del prezzo del titolo.

I tecnici utilizzano spesso un orizzonte temporale di dieci giorni per cercare di misurare il momentum del mercato. Il momentum viene tracciato per i movimenti di prezzo dell’indice S&P 500, che è un eccezionale predittore della tendenza del mercato azionario più ampio.Il grafico che segue rappresenta il momentum per queste variazioni di prezzo.Vorrei farvi notare che il grafico che segue è solo una rappresentazione del momentum dell’S&P e non include i prezzi che fanno parte dell’indice. Se ci limitiamo a considerare il momentum e non teniamo conto del prezzo dell’S&P, possiamo osservare che è molto probabile che l’indice S&P sia salito di pari passo con i picchi che si sono verificati al di sopra dello zero sull’indicatore di momentum presentato di seguito. L’indice, invece, è sicuramente sceso in seguito alle significative oscillazioni al ribasso sotto lo zero.

Quando si tratta di singoli titoli, il momentum del mercato per una determinata azione può essere determinato da una serie di ragioni diverse. I ricavi, gli utili o le vendite in aumento possono contribuire allo sviluppo di un momentum positivo.

Una riduzione degli obblighi di indebitamento dell’azienda e un aumento del flusso di cassa previsto sono altri due fattori che possono influire sul momentum positivo dell’organizzazione.

Quali sono gli indicatori del momentum del mercato

Esiste una serie di indicatori che gli investitori e i trader tecnici possono monitorare per misurare il momentum del mercato.

Indici del momentum del mercato

Una varietà di settori del mercato può essere analizzata utilizzando gli indici di momentum del mercato, che forniscono indicatori di momentum. Società come MSCI e FTSE Russell sono esempi di organizzazioni che hanno utilizzato gli indici di momentum.

  • La serie di indici factor della società include gli indici MSCI momentum tra i suoi componenti.
    L’MSCI USA Momentum Index e l’MSCI World Index sono entrambi esempi di indici che misurano il momentum. La base degli indici si fonda su un punteggio che rappresenta il momentum.3)
  • Il Russell 1000 Momentum Focused Factor Index
    pubblicato per la prima volta nel 2015, è un altro indice gestito da FTSE Russell. State Street Global Advisors ha introdotto anche l’SPDR Russell 1000 Momentum Focus ETF (ONEO), un fondo passivo negoziato in borsa che segue l’indice. L’ETF è stato lanciato in concomitanza con il debutto dell’indice.

Gli indicatori del momentum

Nel campo dell’analisi tecnica, il momentum può essere un indicatore estremamente redditizio da monitorare per ottenere segnali di trading su determinati titoli su base individuale. Di seguito sono elencati alcuni degli indicatori di momentum più comuni a cui gli analisti tecnici prestano attenzione.

La media mobile (MA) è uno dei metodi più semplici per monitorare il momentum. Il prezzo di un titolo viene calcolato come media per un certo periodo di tempo e la media mobile è la media di tale prezzo.Il momentum positivo è indicato dalle linee di tendenza della media mobile che sono più alte, mentre il momentum negativo è indicato dalle linee di tendenza che sono più basse. La media mobile esponenziale viene utilizzata nel calcolo della divergenza di convergenza della media mobile (MACD), che rappresenta un ulteriore punto di interesse.

Il prezzo medio ponderato per il volume, spesso noto come VWAP, è un altro indicatore di momentum comunemente utilizzato. Grazie all’utilizzo del VWAP, il trader è in grado di monitorare l’andamento di un prezzo in relazione al suo volume. Un aumento considerevole del VWAP può essere visto come una forte indicazione rialzista, mentre un calo considerevole del VWAP può essere interpretato come un forte indicatore ribassista.

 

*NB: Le riflessioni e le analisi condivise sono da intendere ad esclusivo scopo divulgativo. Quanto esposto non vuole quindi essere un consiglio finanziario o di investimento e non va interpretato come tale. Ricorda sempre che le scelte riguardo i propri capitali di rischio devono essere frutto di ricerche e analisi personali. L’invito è pertanto quello di fare sempre le proprie ricerche in autonomia.