I sorprendenti effetti a lungo termine della collaborazione di Nike con Michael Jordan

Air Jordan è un marchio americano di scarpe da basket, abbigliamento sportivo e casual prodotto da Nike.

simbolo vetrina nike

Fondata a Chicago, Air Jordan è stata creata su misura per le esigenze sportive dell’ex giocatore di basket Michael Jordan.

A partire dalla loro commercializzazione avvenuta nel 1985, queste scarpe oggi sono un oggetto simbolo di uno degli sport più amati negli Stati Uniti. A seguire la divisione del marchio incentrato sull’ex atleta di pallacanestro c’è Craig A. Williams, Presidente del marchio a partire da gennaio 2019.

Williams ha trascorso diversi anni nel settore marketing occupandosi delle vendite a livello globale di realtà come CIBA Vision, Kraft, McDonald’s e Coca Cola. Ha collaborato nella gestione dei marchi e nello sviluppo di nuovi prodotti. Il manager è entrato a far parte di The Jordan Brand dopo l’esperienza in Coca-Cola, dove ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente.

Il manager responsabile della guida e della crescita del business dell’azienda e della partnership strategica con McDonald’s, ha alle spalle una notevole esperienza nella gestione di organizzazioni e personale. Nel suo curriculum, infatti, spiccano cinque anni di servizio presso la Marina USA come ufficiale per l’energia nucleare navale.

La popolarità di Michael Jordan e il successo economico di Nike con Air Jordan

Sono passati quasi due decenni dal ritiro di Jordan dalla NBA, eppure il marchio è divenuto sempre più popolare. Con un patrimonio netto di $ 2 miliardi, Jordan è l’ex atleta professionista più ricco del mondo, nonché il quarto afroamericano. La sua storia sportiva è legata a doppio filo con gli introiti di Nike.

La multinazionale americana presente sul mercato azionario dagli anni ’80, ha sempre avuto sul lungo periodo una tendenza rialzista. Il risultato storico della società fondata in Oregon nel 1971, è stato ottenuto nell’ultimo anno anche grazie al connubio della ripresa economica e dei risparmi accantonati durante i lockdown dagli americani. Le vendite dell’ultimo rapporto finanziario di Nike hanno mostrato vendite dirette aumentate del 9% per un totale di 4,7 miliardi di fatturato.

L’accordo di sponsorizzazione di Jordan con Nike è una iniziativa commerciale di lungo successo, che nel 2020 ha realizzato un incremento record del 15% per totale di 3,6 miliardi dollari. Qualcosa di simile è avvenuto in Cina, il primo paese a riprendersi dalla crisi economica con un aumento delle vendite che secondo Forbes è arrivato al 50%.

LEGGI ANCHE>>Nike: i rendimenti straordinari degli ultimi 15 anni sosterranno i prezzi attuali?

Quanto possono valere le collezioni di scarpe Nike come le Air Jordan?

Le sneakers sono oggi una parte importante della nostra cultura estetica e consumistica. Il mercato degli Stati Uniti ha mostrato negli anni un crescendo nell’importanza per i consumatori degli oggetti di lusso e da collezione. Per capire quanto il mercato delle sneakers sia in questi anni sia fonte di speculazione, basti pensare che un paio di Air Jordan 1 autografate, che l’atleta indossava nel 1985 è andata all’asta con un prezzo di partenza di 150.000 dollari per un valore finale 560.000 dollari. Il valore delle Air Jordan, aumentato costantemente e in modo stabile per anni è diventato un investimento in grado di rendere ai proprietari profitti tra il 30% e il 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *