Quando fate un bonifico postale state attenti a non superare questa cifra

E’ una pratica ormai abitule quella del bonifico postal, ma c’è una cosa che dovete sapere…

azione poste

Cosi come accade per i bonifici bancari, effettuare un bonifico postale rappresenta una pratica ormai usuale per i milioni di italiani che possiedono un conto corrente postale.

Poste Italiane, come una banca anzi meglio…

Poste Italiane con il tempo sta assumendo un ruolo sempre più simile a quello degli istituti di credito, offre infatti servizi praticamente uguali e spesso offre servizi miglio come accade nel caso dell’ homebanking.
Inoltre l’azienda è in grado di proporre alla platea dei risparmiatori strumenti di risparmio estremamente vari e molto apprezzati come i libretti, i buoni postali, le carte ricaricabili… Quindi Poste Italiane offre servizi che, un tempo, avremmo potuto espletare esclusivamente presso una banca.
Il bonifico ovviamente rientra fra questi. Veloce da eseguire online ma anche agli uffici stessi (che sono 13.000 sparsi in tutto lo Stivale), dopo aver compilato l’apposito modulo con tutti i dati necessari. Considerando però quanta attenzione l’Agenzia delle Entrate presti ai movimenti monetari (nella eterna lotta all’evasione fiscale), dobbiamo necessariamente chiederci se per una simile pratica esistano dei limiti da tenere in considerazione. E in effetti qualche cosa ci sarebbe…

LEGGI ANCHE >>> Poste Italiane, 100 euro ai propri clienti: ecco come ottenerli

Bonifico postale, questa la cifra che non dovreste oltrepassare

Vanno prima di tutto sottolineate alcune una differenza fra il bonifico bancario e quello postale. Nel caso di quest’ultimo, oltre al luogo (si effettua nelle varie sedi Postali), c’è un elemento fondamentale. Non ci sarà bisogno, infatti, di essere titolari di un prodotto di Poste Italiane (e nemmeno di un conto) per effettuare questa operazione. In questo caso viene ovviamente escluso il bonifico online (che ha il vantaggio di essere molto meno costoso). Occorrerà per forza di cose recarsi allo sportello ed effettuare direttamente lì il pagamento.
E veniamo ai famosi limiti, ve ne sono alcuni da conoscere. Tutto dipende da dove e come si effettua il bonifico. Nel caso questi (in forma SEPA) venga gestito direttamente dall’ufficio postale, non vi saranno limiti d’importo. Diverso il discorso se si ricorre a strumenti come l’applicazione su smartphone o il profilo internet sul sito di Poste.
In quest’ultimo caso l’importo massimo di un SEPA sarà di 15.000 euro per una singola operazione, senza limitazioni giornaliere. Nella prima eventualità l’importo scende a 5.00 euro per ogni operazione, cifra che rappresenta anche il limite quotidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *