Trading, se vuoi guadagnare davvero non devi pensare ai soldi

Ottenere profitti e guadagnare con il trading implica necessariamente la stesura di un trading plan in grado di delineare strategie e obbiettivi patrimoniali.

trading soldi guadagni
Adobe

L’attenzione alla nostra capacità di essere profittevoli, non va però confusa con l’evitare o il perseguire situazioni basate unicamente sulla variabile patrimoniale.

È necessario fare affidamento sul nostro piano di trading lasciando che la nostra fiducia e la nostra disciplina conseguano indirettamente il risultato. Questo va perseguito senza cadere nell’errore di focalizzare continuamente le nostre attenzioni sul rendimento di ogni nostra operazione.

I mercati finanziari seguono una price action che è naturalmente fatta di variazioni a rialzo e a ribasso. Immaginando l’andamento di un investimento a lungo termine, è facile capire come la nostra attenzione sia la variabile determinante che ci permette di realizzare con il giusto timing una perdita o un profitto. Quando siamo eccessivamente focalizzati sul guadagno perdiamo l’occasione di contestualizzare le oscillazioni della price action. Questo avviene perché la nostra tensione emotiva ci rende incapaci di assegnare il giusto valore all’asset, il quale esiste al di là del prezzo a cui è quotato.

Una persona eccessivamente focalizzata sui soldi tendenrà ad assumere un comportamento evitante sia in relazione alle perdite che alle situazioni di mancato profitto. Questo genera una tendenza che sul lungo termine rende incapaci di accettare quelle circostanze che il nostro pregiudizio ha etichettato come deleterie per perseguimento dell’obbiettivo.

Le occasioni di guadagnare nel trading sono spesso generate in modo imprevedibile

Nel trading così come nella vita sono spesso le variazioni casuali e le circostanze imprevedibili a generare la giusta occasione. Sono queste che ci permettono di entrare in contatto con le risorse a cui aneliamo. Nel caso del trading queste si manifestano con un occasione di ingresso, che è spesso realizzata tramite una visione del mercato quanto più neutra possibile.

Accade qualcosa di simile nell’ambito del marketing e delle vendite. Tanto più un venditore è focalizzato sul guadagno che potrà ottenere nei confronti di un potenziale cliente, tanto più il suo comportamento può avere un effetto deleterio sulla efficacia della sua comunicazione.

Una dinamica simile avviene in borsa e nel trading. Evitando le circostanze che consideriamo come la causa potenziale di perdita, investiamo in asset come case, titoli a reddito fisso e in liquidità. Non perdiamo molto ma alla fine ci tagliamo fuori da quelle occasioni che caratterizzano il vantaggio dei mercati finanziari. L’avversione al rischio deve essere presa in considerazione scontandola sul money management e lasciando libera la nostra attenzione durante il trading.

LEGGI ANCHE>> Cosa sono il profilo dell’investitore e la tolleranza al rischio

Perché dobbiamo concentrarci sugli obiettivi

Quando ci prepariamo a entrare nel mondo del lavoro il messaggio che riceviamo è quello di studiare per poter ottenere un impiego, che ci permetta magari di comprare una casa, fare le vacanze e avere ciò che desideriamo. Quando diventiamo adulti quel messaggio è inconsapevolmente ancora dentro di noi, non scegliamo il lavoro che più ci piace e gratifica, ma quello che paga meglio. Dopo di ciò è facile sviluppare un rapporto ambiguo nei confronti del denaro, desiderando di ottenerlo ma cercando di farlo nel modo più immediato possibile. Negli investimenti e nel trading a parità di competenze tanto meno si ha bisogno di denaro tanto più facile sarà ottenerlo.

Se è vero che i nostri pensieri, sentimenti e convinzioni hanno un impatto maggiore sul nostro futuro finanziario rispetto agli asset sui quali investiamo, è anche vero che il nostro attaccamento al denaro non ci consente di operare scelte in armonia con il giusto tempismo. La più grande influenza sulle nostre convinzioni finanziarie è l’ambiente in cui siamo cresciuti. Bisogna partire dall’osservazione dei motivi materiali e insuperabili che ti impediscono di guadagnare a sufficienza, per mettere in luce tutte le circostanze di cui siamo in parte responsabili che ci hanno impedito fino a oggi di riuscirci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *