Esenzione ticket per reddito, attenzione ai limiti: condizioni e requisiti

Come fare domanda a ASL per l’esenzione ticket e gli aspetti a cui prestare attenzione: limiti, condizioni, requisiti, cosa c’è da sapere

Esenzione ticket per reddito: attenzione a limiti, condizioni e requisiti
Soldi (fonte foto: Adobe Stock)

Si tratta di un argomento molto importante ed alla grande rilevanza, quello inerente all’accesso all’esenzione ticket sanitario per reddito, che come in molti sapranno presenta dei limiti di reddito legati al genere di esenzione che si richiede in base al codice previsto: al fine di poter ottenerla, gl interessati devono presentare la relativa ed apposita domanda all’Asl.

È una questione che desta comprensibilmente grande interesse ed attenzione e che è legata ad alcuni aspetti e criteri, quali limiti di reddito e requisiti anagrafici, si può leggere nell’approfondimento di Businessonline.it.

A tal riguardo infatti si legge che ai fini di poter chiedere l’esenzione E01, come detto legata al reddito, è opportuno anche soddisfare in taluni casi alcuni requisiti anagrafici, poiché questa è riservata ai più piccoli che non hanno ancora compiuto 6 anni, e a coloro che hanno un’età maggiore di anni 65. Inoltre, questa può essere richiesta, si legge, da coloro che appartengono ad un nucleo familiare che ha un reddito che si attesta entro i 36.151,98 euro all’anno e rientra nel nucleo familiare anche coniuge fiscalmente indipendente.

Per quel che riguarda l’esenzione dal ticket con codice E02, questo è valido per i disoccupati che hanno perso il proprio lavoro, si legge su Businessonline.it, ma non per chi non ha mai lavorato, ed è valido anche per persone single che non devono però far parte di un nucleo familiare con altri soggetti che lavorano. A poter farne richiesta sono coloro che appartengono ad un nucleo familiare che presenta un reddito annuo nel complesso minore di euro 8.263,31 che sale fino a 11.362,05 euro qualora vi sia un coniuge, e di altri 516,46 per ciascuno figlio a carico.

Tasse universitarie, esenzione e Legge 104: come funziona

Esenzione ticket sanitario per reddito 2022: dettagli, a chi spetta e come fare domanda all’ASL

Tema dunque molto importante e di grande interesse, quello relativo all’esenzione ticket sanitario per reddito, con diversi aspetti, come detto, che vanno approfonditi, quali requisiti, condizioni e tutti i dettagli utili ai fini di tale discorso, oggetto proprio dell’approfondimento di Businessonline.it.

Rispetto al ticket con codice E03, ha validità per i soggetti che risultano esser e titolari oppure a carico di altri soggetti titolari di assegno sociale; per quel che invece concerne il Ticket sanitario con codice E14, questo si lega a soggetti che hanno una età pari o maggiore di anni 66, con reddito familiare fino a 18 mila euro all’anno, esenzione ticket farmaceutica.

Il codice E015, invece, si legge su Businessonline.it, ha validità per cittadini e i loro familiari a carico che hanno un reddito familiare fiscale non maggiore di euro 18 mila l’anno, esenzione ticket specialistica ambulatoriale rispetto al solto ticket sanitario aggiuntivo.

Dunque, in merito alla domanda su a chi spetta l’esenzione del pagamento del ticket sanitario, come detto questo presenta alcune condizioni e limiti di reddito che vengono definiti a seconda della categoria e si tratta di bimbi, over 65, disoccupati che sono rimasti senza lavoro, donne incinte.

Per quanto riguarda la modalità di inoltro della domanda, quest’ultima va fatta e presenta all’Asl, e tal riguardo, si legge ancora su Businessonline.it, l’interessato deve presentarsi agli sportelli che sono dedicati alle esenzioni nei distretti sanitari e aver cura di portare con sé il codice fiscale di ciascuno componente che fa parte del nucleo familiare per il quale si intende chiedere esenzione, nonché fotocopia della carta di identità del dichiarante.

La modalità di riconoscimento viene conseguita mediante la presenza del nominativo all’interno di un elenco fornito da Agenzia delle Entrate alla Regione, alle Asl e al medico di famiglia. Questo, si legge, è aggiornato nel mese di aprile di ciascun anno.

Visita fiscale 2022: i casi di esonero dalle fasce di reperibilità (mattina, pomeriggio e week end)

Il certificato viene inviato a casa di colui che ne ha fatto richiesta mediante la posta; qualora cosi non fosse, il cittadino che è presente all’interno degli elenchi del Ministero dell’Economia e delle Finanze dovrà recarsi presso uno degli sportelli Asl abilitati e chiederne la stampa.

Per quanto riguarda le donne incinte, lo Status ne dà riconoscimenti, si legge su Businessonline, in via automatica, al di là del reddito o di altri dettagli.

Ad ogni modo ed a prescindere da tutto, è opportuno ed importante approfondire la questione mediante il confronto con esperti del settore e specialisti, al fine di chiarire al meglio ogni eventuale dubbio, conoscere nel dettaglio condizioni, requisiti e tutti i dettagli inerenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *