Esenzione ticket sanitario e autocertificazione online: chi può farla e come

Come funziona e come fare l’autocertificazione online e chi può, al fine dell’esenzione ticket sanitario: i casi, aspetti e dettagli al riguardo 

Tema che desta grande interesse quello inerente l’esenzione del ticket sanitario,  inerente il rinnovo automatico e chi non lo riceve in via automatica per reddito ma, avendone diritto, può procedere ad una autocertificazione online ai fini di usufruirne. Alcuni dettagli e particolari al riguardo.

Esenzione ticket sanitario e autocertificazione online: chi può farla e come
fonte foto: Adobe Stock

Come spiegato ed approfondito da Business Online, tema oggetto di interesse è l’automaticità del rinnovo per ottenere l’esenzione del ticket sanitario, e chi non lo riceve in modo automatico per reddito ma ne ha diritto, potrebbe presentare una autocertificazione online al fine di poterne usufruire. L’agenzia delle Entrate si occupa poi di svolgere i propri controlli e le opportune verifiche per constatare che vi siano i requisiti reddituali ai fini del beneficio dell’esenzione.

Tale autocertificazione online, si legge, può esser presentata soltanto in caso di rinnovo dell’esenzione e soltanto qualora l’esenzione dal ticket è dovuta per reddito.

Anzitutto, si legge, l’esenzione dal pagamento dal ticket è riconosciuto in caso di malattie croniche e malattie rare, viene spiegato, per diagnosi precoce di tumori, per reddito, invalidità, gravidanza; di solito il pagamento del ticket viene richiesto per visite specialistiche e per esami di diagnostica strumentale e di laboratorio, prestazioni fatte in pronto soccorso che non rivestono un carattere di emergenza o urgenza, non seguito da ricovero e cure termali.

Esenzione ticket sanitario e autocertificazione online: alcuni dettagli al riguardo

Tanti gli spunti che possono essere oggetto di attenzione quando si parla di esenzione ticket sanitario, che qui è possibile approfondire, circa ad esempio i cambiamenti e alle novità in alcune regioni.

Come spiega Business Online, le novità che hanno a che fare con i pagamenti ed esenzioni dal ticket sanitario, riguardano anche l’automatismo circa il provvedimento di rinnovo della stessa esenzione. Infatti, in alcune regioni, si legge, ha preso il via il rinnovo automatico dell’esenzione dal pagamento per quanto concerne i ticket sanitari, per chi già ne usufruisce per i casi previsti e stabiliti secondo legge.

Dunque, tale aspetto vuol dire che non è più necessario andare ogni anno personalmente presso al distretto sanitario competente, poiché il rinnovo vi sarà in via automatica, laddove previsto. Tuttavia, chi non riceve il rinnovo automatico ma ne ha diritto, ha la possibilità come detto di presentare una autocertificazione online al riguardo.

In seguito vi è il controllo da parte di Agenzia delle Entrate con le relative ed inerenti verifiche della reale sussistenza dei requisiti di reddito per il beneficio. Business Online specifica che l’autocertificazione online in relazione all’esenzione ticket sanitario può esser presentata soltanto qualora si tratti di rinnovo dell’esenzione e soltanto nel caso in cui la stessa è dovuta al reddito.

Tale servizio consente, viene spiegato, di poter autocertificare online la situazione reddituale così da poter aver beneficio dell’esenzione tanto per prestazioni specialistiche che per acquisto di farmaci, andando in modo autonomo senza andare di persona presso uno sportello Asl.

Allo stesso tempo, sui siti dedicati è possibile autonomamente verificare le condizioni di esenzione per reddito a proprio carico, e gestire online le autocertificazione rese, procedendo anche ipoteticamente ad una chiusura, qualora se ne perdesse il diritto di fruizione.

Si legge anche che, circa le nuove richieste inerenti l’esenzione ticket sanitario per reddito, le domande vanno presentate online e mediante compilazione del modello per esenzione e modulo per disoccupazione.  Tra le novità vi è anche l’aspetto legato a tempi di validità, la quale non è senza limiti, ma le esenzioni ticket sanitario per reddito, disoccupazione e nuclei familiari con almeno 2figli a carico, avranno una validità annuale dal 1° aprile a 31 marzo dell’anno seguente.

Questi, alcuni dettagli al riguardo. Ad ogni modo è opportuno ed è bene approfondire gli elementi in questione e confrontarsi con esperti del campo e professionisti del settore, soggetti competenti in materia, così da chiarire ogni eventuale dubbio e comprendere al meglio meccanismi, aspetti, dettagli e quanto c’è da sapere al riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *