Euro-bund, piccoli segnali di debolezza: inversione di trend in arrivo?

Analisi operativa del 13 agosto 2021 sul future Euro-bund, i prezzi dimostrano i primi segnali di possibile flessione.

calma

I prezzi dell’ Euro-bund dopo i massimi di inizio agosto, hanno avuto prima un calo interessante e successivamente nell’ultima settimana, una fase laterale, che però sembra essere impostata per un movimento ribassista, in quanto è abbastanza carica di debolezza come zona distributiva.  Data però la conformazione dei prezzi, diventa interessante andare a ricercare qualche trade, anche di giornata, in vendita, perché oltre ad avere l’area perfetta per un ingresso in scalping, il Bund sembra veramente pronto ad un inversione di tendenza interessante. Come possiamo vedere, abbiamo parecchi massimi e minimi decrescenti nei prezzi del Bund, quindi è un chiaro segnale di debolezza, anche se non sono perfetti perché la fascia distributiva comunque altera un po’ la conformazione grafica del mercato, però le indicazioni sono chiare e noi vogliamo provare se ci fornirà l’opportunità un bell’ingresso in vendita.

Operatività di giornata e livelli di intervento

Come detto oggi vogliamo posizionarci in vendita sull’ Euro-bund, e abbiamo individuato un area veramente interessante per l’ingresso, che è composta da due zone di resistenza. Innanzitutto abbiamo calcolato Fibonacci tracciandolo dal vettore con massimo il 5 agosto e minimo l’11 agosto, dove poi vogliamo tenere in considerazione il 50% che è a 176,91 data la vicinanza con la seconda resistenza.  A 176,92 abbiamo invece un area volumetrica interessante, che ha proprio l’apice della resistenza in quel livello, quindi combacia quasi perfettamente con Fibonacci, il che rende tale zona, un’ottimo punto per operare. Quindi se i prezzi arriveranno nella giornata di oggi a 176,91 noi ci posizioneremo in vendita da scalping, anche se il livello è molto valido, preferiamo rimanere nell’intraday al momento data la situazione generale dei mercati a livello volumetrico e di scambi.

Lo stop loss dell’operazione dato il punto forte di resistenza e il timing del trade lo posizioneremo 12 punti sopra l’ingresso quindi a 177,03, che tra le altre cose è anche coperto non solo da tutta la fascia volumetrica, ma anche da un piccolo blocchetto posizionato a 177,01 quindi perfetto come punto di stop loss. Il target dell’operazione invece è solamente uno, ma  è tutto sommato abbastanza interessante, dato che è il recupero del livello 176,60 che comunque sono ben 32 punti di target, è vero che poco sotto abbiamo anche il livello 176,48 che è un altro obbiettivo, però se le volatilità rimangono così basse è quasi impossibile che venga raggiunto, però lo citiamo perché comunque le dinamiche possono cambiare in fretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *