Euro-dollaro, finte e controfinte, che opportunità ci può fornire il mercato per operare oggi?

Analisi operativa del 26 ottobre 2021 sul future del cambio Euro-dollaro, i prezzi sembrano molto indecisi e cambiano spesso direzione, come possiamo operare nella sessione odierna?

acquisto euro-dollaro

Il cambio Euro-dollaro, che da parecchie settimane vive una situazione un pò di incertezza e di accumulazione,  nelle ultime sessioni, ha iniziato ad avere questo atteggiamento di finte, movimenti improvvisi e contro movimenti anche nel breve termine, generando una situazione di trading non proprio pulita e buona per operare. Vi starete chiedendo infatti perché l’analisi operativa di oggi si va a concentrare su questo strumento, e la risposta è, come prima cosa vogliamo analizzare questo strumento per aiutare i lettori, seconda motivazione è il fatto che nonostante questi brutti movimenti, l’Euro-dollaro, ha preparato una configurazione operativa che ci permette di operare e fare un ingresso in acquisto in totale tranquillità se i movimenti ce lo permetteranno ovviamente.

Operatività di giornata con pattern operativo rialzista

Come detto data la situazione non proprio chiara, dobbiamo operare solo a determinate condizioni, che nel caso di oggi sono il nostro amato pattern operativo, che se confermato ci darà un bell’ingresso long. Ieri pomeriggio il cambio Euro-dollaro ha fatto un minimo a 1,1602 dove ha provato anche stamattina il mercato ad avvicinarsi, ma i prezzi sono stati subito respinti, sinonimo che quell’area è comunque da rimbalzo, ma noi per entrare in acquisto vogliamo attendere alcune conferme, per avere un’operazione pulita con uno stop contenuto, quindi se nella giornata di oggi i prezzi torneranno sui minimi rompendo quello di ieri di massimo 10 punti, come torna sopra il livello 1,1602 noi ci posizioniamo in acquisto. Lo stop loss lo andremo a posizionare a 1,1585 mettendolo sotto alcuni livelli e zone volumetriche per rimanere ben coperti e calcolando che  entreremo a 1,1603 sono esattamente 18 punti di stop, quindi ben contenuto.

I target dell’operazione saranno 3, perché dal punto di ingresso abbiamo 3 differenti aree volumetriche che possono fare da resistenza e sono:

  • La prima a 1,1623 che è il punto che sta un po’ contennendo i prezzi tra ieri e oggi.
  • il secondo a 1,1637
  • mentre l’ultimo obbiettivo è l’area grossa a 1,1652.

Dopo essere entrati, se i prezzi ci vanno a favore di 10-11 punti ci spostiamo con lo stop in pari e puntiamo ai vari target, alzando ogni volta di un pò lo stop a nostro favore, man mano che aumento il nostro utile, così da assicurarcene una parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *