La Ferrari ha un problema ai freni: ecco cosa può succedere

Ferrari perde in borsa circa il 3%. La causa è la scoperta di un difetto di fabbrica di diverse serie di auto della Casa di Maranello.

Ferrari che ha delocalizzato una parte della produzione in Cina, ha richiamato circa 2.222 veicoli dal Paese a causa di problemi di sicurezza.

ferrari freni

 

I modelli difettosi e pericolosi per gli automobilisti sono: Ferrari 458 Italia, 458 Speciale, 458 Speciale A, 458 Spider, 488 GTB e 488 Spider. Il difetto scoperto è relativo proprio ai sistemi di frenata, individuato in un tappo del serbatoio del liquido dei freni che può non sfiatare correttamente, creando potenzialmente un vuoto all’interno causando una avaria dei freni.

Questi modelli saranno richiamati a partire dal 30 maggio evitando ulteriori danni di immagine alla Casa di Maranello. Ferrari è decisa a proteggere sicurezza e benessere dei suoi clienti. “Operiamo secondo rigorose linee guida di sicurezza e protezione per garantire che i sistemi e le procedure giuste siano sempre in atto”, ha affermato Ferrari.

Le prospettive economiche di Ferrari in Cina e i risultati finanziari dell’ultimo trimestre

Sulla base dei dati disponibili sul sito web dell’azienda, che risalgono al 2014 Ferrari ha venduto un totale di circa 5.400 auto in Cina. Il Cavallino Rampante che ha sempre sostenuto la qualità e l’immagine del made in Italy si dimostra ancora una volta garanzia di fiducia. Ferrari ha precisato che il difetto è stato trovato dopo aver investigato la questione insieme al fornitore Bosch. Una notizia negativa per Ferrari che, dovrebbe compensare sul medio termine l’impatto sulla quotazione della vicenda. La notizia si somma ai risultati negativi del 2022. Negli ultimi tre mesi il titolo Ferrari ha perso infatti quasi il 7%, senza che ciò tuttavia abbia messo in discussione il gradimento e il prestigio del brand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *