Il Fisco non ammette errori: ecco come controllare la propria posizione

Un metodo tutto nuovo per controllare la propria posizione con il Fisco. Tutti i dettagli di questa semplice operazione.

dichiarazione redditi tasse
Foto © AdobeStock

Come considerare la propria posizione con il Fisco. Come fare in modo di avere la certezza che al momento non ci siano particolari problemi con i nostri pagamenti nei confronti dell’Agenzia delle entrate. Gli ultimi tempi sono stati assai faticosi per i contribuenti italiani. Una serie di operazioni da svolgere e la mano del Governo che in ogni caso ha mostrato tutto l’interesse nel voler tutelare i propri cittadini. A loro le operazioni da svolgere per rimettersi in regola, ciò che si intendeva precedentemente. Con il pagamento delle tasse, di qualsiasi natura esse siano. Ed è qui che scatta la possibilità di controllo.

Una delle ultime operazioni consentite dall’esecutivo offriva la possibilità di eliminare posizioni pendenti avvalendosi della formula del “saldo e stralcio”. La cosiddetta Rottamazione ter, ha consentito di eliminare vecchie pendenze attraverso formule che hanno di gran lunga avvantaggiato il contribuente da un lato e dato allo Stato, dall’altra parte la possibilità di incassare finalmente un importo anche minore da un credito ormai considerato perso. Ovviamente per il contribuente è fondamentale conoscere lo stato della propria posizione nei confronti del Fisco, che da parte sua attento vigila su ogni movimento.

Debiti con il fisco: come verificare praticamente la propria posizione

L’operazione in questione è molto semplice e pratica.  Il condono fiscale, la possibilità di “ripulire” la propria posizione nei confronti del Fisco e la necessità da parte dei contribuenti di avere certezza di ciò. Il servizio “Verifica stralcio” predisposto dall’Agenzia delle entrate offre quindi la possibilità di conoscere volta per volta la propria situazione nei confronti del Fisco. Da tale servizio sarà anche possibile richiedere l’invio dei bollettini ancora da pagare al netto di quelli che sono i debiti precedentemente annullati. L’accesso al servizio è molto semplice e richiede soltanto pochi passaggi.

LEGGI ANCHE >>> Il Fisco continua ad incassare: la tregua fiscale è ormai un vecchio ricordo

Attraverso il sito web dell’Agenzia delle entrate è possibile accedere alle sezioni “Rottamazione-ter” e “Saldo e stralcio”. Una volta digitato il proprio codice fiscale, una volta richiesto. In questa fase è dunque possibile scaricare i moduli richiesti per il pagamento delle rate che consentono di rientrare dal debito con il Fisco. L’accesso al sito è possibile senza alcuna registrazione ne inserimento di Spid. Il servizo consente, di fatto, al contribuente di avere una idea chiara della sua attuale posizione con lo stesso Fisco. Un bel vantaggio a ben pensarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *