Un’opportunità per fare trading? Le banche PSU in India

Possono diventare un’opportunità di trading e di investimento a lungo termine. 

Trading investimento

Le prospettive nel lungo termine riguardo le azioni indiane sembrano essere positive, ma ad ogni modo non dovrebbe essere esclusa una piccola correzione nel mercato e una maggiore volatilità. Difatti, il picco dei rendimenti obbligazionari e delle valutazioni che sono considerevolmente elevate rendono instabile la traiettoria del mercato.

Rispetto ad aprile 2020 il mercato azionario è quasi raddoppiato portando la valutazione al rialzo. La motivazione si potrebbe cercare nel fatto che nell’ultimo anno siano state effettuate delle riforme strutturali e ci siano state politiche a favore degli investimenti, già annunciate nel bilancio, per il prossimo esercizio finanziario che nel lungo termine possono portare ad un miglioramento anche  delle condizioni economiche indiane. Detto questo, è importante che vengano fatti enormi sforzi per attrarre investimenti aziendali, il principale motore per il mercato.

Nonostante vi sia una forte correlazione tra crescita economica e crescita degli utili aziendali, è necessario rendersi conto che la crescita degli utili aziendali è molto più ciclica di quella economica. Quindi, durante la fase di crescita economica gli utili societari crescono con molto più velocità. Questa è la situazione che si sta verificando in India. Per esemplificare, mentre il bilancio  ha fissato la crescita del PIL nominale per il prossimo anno finanziario al 14,5%, il consenso prevede invece che i guadagni di Nifty 50 cresceranno del 40% durante l’anno. Come sopra detto, la fase del ciclo economico dovrebbe comportare un’espansione del margine di profitto aziendale e quindi una crescita più rapida della redditività rispetto alle vendite aziendali. Un’importante riduzione dell’aliquota dell’imposta sulle società nel settembre 2019, potrebbe comportare anche una crescita più rapida dell’utile aziendale rispetto al PIL nominale. Alla luce di ciò, non è pensabile che il rally del mercato azionario guidato dalle aspettative di crescita degli utili e la rivalutazione dei multipli di valutazione delle azioni siano davvero euforia.

India, tra twist operation e le preoccupazioni per la governance

Oltretutto, in India come in tutto il mondo  c’è stato un aumento del deficit fiscale, e quindi l’offerta di titoli di Stato dovrebbe aumentare notevolmente così come il rendimento delle obbligazioni. L’aumento dell’offerta dei titoli di stato insieme ad altre misure economiche che potrebbero comportare un aumento dell’inflazione, sono la motivazione più forte dell’aumento dei rendimenti. Anche se queste incertezze possono continuare ad esserci per un po’ di tempo e avere un impatto sui mercati finanziari, ci si aspetta che i governi e le banche centrali di tutto il mondo compiano sforzi concertati per garantire che i tassi di interesse non aumentino di molto, poiché invertirebbero i primi segnali di ripresa della crescita.

Per controbilanciare la situazione, le banche centrali di tutto il mondo stanno monetizzando il disavanzo pubblico e così anche la Reserve Bank of India, sta intraprendendo quella che è nota come “twist operation”, in base alla quale le obbligazioni a breve termine vengono vendute dalla banca centrale mentre si acquistano le obbligazioni a lungo termine. Le banche centrali stanno cercando di mantenere limitato il rendimento dei titoli di Stato, allo stesso tempo ci si aspetta che agiscano per garantire che l’aumento del rendimento delle obbligazioni non sia disordinato.

La principale preoccupazione per le banche PSU è la governance. Nonostante il consolidamento delle banche PSU che  dovrebbe essere in termini di solidità finanziaria, la questione della governance continua. Di conseguenza le banche PSU dovrebbero essere viste come un’opportunità di trading oltre che che un tema di investimento a lungo termine. In India, l’attività di asset and wealth management sta subendo una rapida crescita e trasformazione. Questo sta attirando molta attenzione degli investitori e di conseguenza i proprietari di queste attività stanno sbloccando parte del valore attraverso la quotazione nel mercato pubblico. La necessità di effettuare enormi investimenti tecnologici è anche un altro motivo per cui le società di gestione patrimoniale cercano di raccogliere fondi attraverso la via dell’emissione di azioni. Per questo motivo, l’emissione in questo spazio può aumentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *