La nuova arma del Fisco, per i furbetti non c’è scampo: vietato commettere errori

Il Fisco avrà una nuova arma per stanare i numerosi furbetti, infatti, non c’è alcuna via di fuga: è vietato commettere errori, può costare molto caro. Scopriamo insieme di cosa si tratta e qual è il nuovo strumento a disposizione del Fisco.

I controlli del Fisco diventano sempre più stringenti senza lasciare spazio ad alcun tipo di dubbio. Infatti, da sempre i controlli sono mirati a stanare i furbetti che cercano in qualche modo di ingannare con dichiarazioni e attestazioni inesatte o completamente false. Nel nostro Paese, il Fisco ha messo da tempo sotto la lente di ingrandimento i famosi furbetti utilizzando tecniche sempre più specifiche che non lasciano scampo ad equivoci.

nuova arma del fisco

Infatti, il Fisco ha in serbo una nuova arma che non lascia alcun scampo ai furbetti, non sono ammessi errori. Proprio per questo motivo è importante prestare particolare attenzione per evitare problemi ancor più gravi.  Scopriamo insieme di cosa si tratta e qual è il nuovo strumento che il Fisco può utilizzare.

Per i furbetti è in arrivo la nuova arma del Fisco: ecco di cosa si tratta

L’Agenzia delle Entrate effettua innumerevoli controlli sulle documentazioni prodotte dai cittadini ogni anno con l’obiettivo di stanare coloro che in modo volontario o involontariamente commettono degli errori e quindi, si esentano dal pagamento di imposte dovute. Tra i numerosi controlli, rientra anche quello che l’Agenzia delle Entrate può effettuare sugli immobili.

Infatti, come riportato da Libero, l’Agenzia delle Entrate sarà in prima linea per effettuare tutti i controlli dovuti sugli immobili e recuperare quanto c’è di sommerso all’interno degli uffici tributi dei Comuni italiani in merito alle tasse sugli immobili. Tuttavia, non sarà la sola Agenzia delle Entrate ad effettuare controlli a tappeto ma saranno anche gli stessi Comuni.

Infatti, all’interno del disegno di Legge sulla Delega Fiscale, saranno predisposti degli incentivi proprio per i Comuni che inizieranno i controlli a tappetto su quanto di non corrisposto c’è in tema di immobili. 

La nuova arma che cambia tutto

Come abbiamo visto, all’interno del disegno di Legge sulla Delega Fiscale sono stati inseriti nuovi strumenti che possono stanare tantissimi furbetti anche per quello che riguarda gli immobili. Infatti, il Ddl dovrebbe prevedere un intervento diretto dell’Agenzie delle Entrate per stanare i tantissimi furbetti che non pagano le tasse dovute sugli immobili.

Inoltre, il disegno di Legge prevede anche degli incentivi e forme di valorizzazione alle Amministrazioni che decidono di lavorare in concomitanza con i controlli serrati effettuati dal Fisco. Quindi, i proprietari di immobili si ritroveranno sotto la lente di ingrandimento non solo della propria Amministrazione comunale ma anche dell’Agenzia delle Entrate questo sia per stanare i furbetti sia per recuperare le imposte dovute da tanti cittadini e non ancora pagate.

Insomma per i contribuenti proprietari di immobili, sono in arrivo numerose sanzioni per le tasse sugli immobili che questa volta, però, potrebbero arrivare direttamente dall’Agenzia delle Entrate. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *