Legge 104 | Dal 2022 cambiano i servizi scolastici per gli alunni disabili

Dal 2022 nuove agevolazioni e contributi per i disabili con e senza legge 104, i cambiamenti riguardano anche i servizi scolastici per gli alunni disabili. 

Legge 104 | Dal 2022 cambiano i servizi scolastici per gli alunni disabili
Legge 104 | Dal 2022 cambiano i servizi scolastici per gli alunni disabili

Dal 2022 l’articolo 49 nella manovra della Legge di Bilancio, prevede numerose misure per disabili e anziani non autosufficienti. In particolare, istituisce il un “Fondo per l’assistenza all’autonomia e alla comunicazione degli alunni con disabilità“. Lo stanziamento nel Fondo per il  2022 è di circa 100 milioni di euro. Il Fondo è finalizzato al potenziamento dei servizi per l‘integrazioni degli alunni con disabilità nelle scuole dell’infanzia, prima  e secondarie di primo grado e di secondo grado. Nello specifico, si tratta di fornire un servizio di supporto di affiancamento agli insegnanti di sostegno.

Legge 104 | Dal 2022 cambiano i servizi scolastici per gli alunni disabili

La misura di bilancio 2022 prevede tantissime novità per i disabili con e senza legge 104. Istituito un Fondo ad hoc per tutelare l’integrazione degli alunni nelle scuole, partendo dalle scuole di infanzia fino alle scuole secondarie di secondo grado. L’integrazione prevede un affiancamento di operatori agli insegnanti di sostegno.

LEGGI ANCHE>>>Legge 104 | Nel 2022 cambia tutto: più contributi e maggiore assistenza per disabile e famiglia

In precedenza il D.Lgs. n. 112 dell’anno 1998 aveva attribuito alle province e ai Comuni, il servizio di organizzazione degli studenti con handicap o in situazione di svantaggio. Attualmente tale domanda è stata parzialmente soddisfatta e il 5,7% degli studenti con disabilità non fruisce di un supporto adeguato. Legge 104 con handicap, invalidità civile e disabilità: le differenze che non ti aspetti

Tale disagio si avverte soprattutto nelle scuole del Mezzogiorno, fino ad arrivare ad una percentuale del 7,3% e circa il 4% al centro Italia.

La fotografia delle regioni con più difficoltà vede Molise e Campania con un assistente per ogni 11 e 14 alunni con disabilità. Mentre in Lombardia il rapporto è di 3 a 1.

Il Fondo è finalizzato a rendere tale rapporto alunni/assistenti pari a 4 i tutti i territori e dedicare le giuste attenzioni agli alunni disabili, lavorando sull’inclusione sociale e supporto adeguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *