Continua la corsa record dei mercati azionari nordamericani

Dagli Stati Uniti al Canada: diamo un’occhiata all’andamento dei mercati azionari 

USA bandiera

L’indice composito S & P / TSX ha chiuso in rialzo di 154,57 punti a 18.844,57 dopo aver stabilito un record intraday di 18.881,17.

Anche i mercati azionari statunitensi si sono mossi al rialzo, con la media industriale del Dow Jones e l’S & P 500 che ha stabilito record intraday. Il Dow Jones è aumentato di 188,57 punti a 32.485,59, l’indice S&P 500 è salito di 40,53 punti a 3.939,34, mentre il composito Nasdaq è salito di 329,84 punti (del 2,5% a 13.398,67).

Grazie ad un miglioramento delle condizioni di salute degli statunitensi le richieste settimanali di disoccupazione sono scese, gli stimoli fiscali hanno iniziato ad essere diffusi dopo che il presidente Biden ha firmato un pacchetto di sostegno alla popolazione colpita dalla pandemia da coronavirus (un supporto pari a 1,9 trilioni di dollari).

Si prevede che anche il numero di disoccupati in  Canada andrà a ridursi e mostrerà quindi un miglioramento. Il mercato del lavoro sembra quindi migliorare, ma ci vorrà del tempo per tornare ai livelli pre Covid. Il dollaro canadese è stato scambiato per 79,61 centesimi negli Stati Uniti rispetto ai 79,13 centesimi negli Stati Uniti di ieri, il livello più alto registrato dal 25 febbraio. Questo aumento è determinato dall’aumento di materie prime come il loonie, che come petrovaluta quest’anno è stato aiutato da un aumento del 36% dei prezzi del crude oil e da un dollaro USA indebolito.

LEGGI ANCHE >>Wall Street beneficia della tregua delle obbligazioni, ma attenzione

LEGGI ANCHE >> Dow Jones, tra gli indici azionari più famosi della borsa di New York

Quali sono i settori in rialzo: dall’energetico all’industriale

Ci si aspetta che la maggior parte dei settori sia in rialzo. A guidare il settore energetico sembra esserci Tourmaline Oil Corp., le cui azioni sono aumentate del 6,1% dopo aver riportato i risultati trimestrali.

Per quanto riguarda invece l’assistenza sanitaria, che ha guidato il TSX, ha guadagnato il 5,9% mentre i produttori di cannabis sono aumentati con Aphria Inc. in aumento del 10,8%, mentre Cronos Group Inc. e Aurora Cannabis Inc. ciascuno in aumento del 6,8%. Il settore tecnologico sembra quello con i risultati maggiori salendo del 2,5%, con Lightspeed POS Inc. in crescita del 9,9% e Shopify Inc. del 3,9% in più. Il Nadsaq si è ripreso parzialmente, così come il settore tecnologico canadese, dopo aver subito una correzione con il suo valore in calo di oltre il 10% dal suo picco.

Il miglioramento legato ai rendimenti potrebbe essere collegato ai rendimenti delle obbligazioni long, che hanno subito un indebolimento dopo essere saliti oltre l’1,6%. I materiali sono aumentati dell’1,6% poiché i prezzi dei metalli hanno continuato a salire grazie al contesto economico favorevole. Hudbay Minerals Inc., per esempio, è aumentata del 9,8%.

In conclusione anche il settore industriale ha visto un aumento grazie ad Air Canada che è aumentata del 3,4% e invece il settore immobiliare e delle telecomunicazioni ha registrato un lieve calo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *