La vecchia lira ed i suoi tesori nascosti: migliaia di euro per questi esemplari

Ci sono monete che hanno rappresentato pagini indelebili per il nostro paese. Scritto, di fatto, la storia.

Monete italiane
Monete italiane (Adobe)

Ci sono monete che legano la propria immagine a quella di un paese. Di conseguenza, quello stesso paese vivrà nel ricordo, attraverso la memoria collettiva dei suoi cittadini di ciò che ha rappresentato quella moneta. La Lira e l’Italia rappresentano un connubio terribilmente romantico per tutti gli appassionati di monete e banconote, ma non solo. Parliamo di una moneta che ha visto di fatto nascere la Repubblica, ha visto uscire il nostro paese dagli anni della dittatura e della guerra. Ha visto l’Italia venire fuori dagli stenti e dalle tragedie della fame. La Lira, insomma, è la storia di questo nostro amato paese.

Chiaramente poi, esistono degli esemplari che più di tutti rappresentano, raccontano quella storia. Esemplari che hanno attraversato particolari periodi storici ed hanno fatto in modo che quella immagine fosse identificata con una serie di eventi rimasti per sempre nella memoria dei cittadini. I casi specifici potrebbero sprecarsi e quindi ne individueremo pochi ma realisticamente validi esempi di come, oggi, alcune monete, alcuni tagli possano essere considerati a tutti gli effetti dei veri e propri tesori. Scopriremo, insomma, quali sono e quanto valgono alcune storiche monete italiane, la vecchia lira, insomma.

La vecchia lira ed i suoi tesori nascosti: alcuni esempi di veri e propri tesori

Lira Spiga
Foto: Web

Pezzo assolutamente pregiato è di gran fascino, è quello comunemente definita la Lira arancia. Moneta da 1 lira, coniata nel 1947. Come dice il nome, la caratteristica di questa moneta è una foglia di arancio che decora una delle due facciate. Questa moneta, in condizioni assolutamente impeccabili può arrivare a valere anche 1500 euro, una valore assolutamente eccezionale. Per quel che riguarda la moneta da 2 lire spiga parliamo invece di un pezzo del 1947 decorato per l’appunto su una delle due facciate con una spiga. Valore di un fior di conio, 1800 euro, altro indiscusso tesoro.

LEGGI ANCHE >>> La moneta da 100 lire che ha fatto storia: trovarla vuol dire che è una giornata fortunata

Pezzo della storia italiana, addirittura prima moneta da 5 lire coniata dalla Repubblica Italiana, la moneta denominata uva, per ovvie ragioni, chiaramente riferite alla tipologia di decorazione su una delle due facciate. Parliamo di una delle monete che hanno visto la prima ripresa del paese all’indomani del secondo conflitto mondiale. Una moneta che gli italiani ricordano più che bene, che resta ben scolpita nelle menti di chi ha vissuto quegli anni. Il suo valore attuale, in perfette condizioni di mantenimento è di 1200 euro. Altro tesoro assai pregiato insomma per una serie di moneta dal valore e dal fascino assolutamente indiscutibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *