Pace fiscale: la lettera che non ti aspetti e arriva quasi a tutti

Dal 1° settembre è iniziato l’invio delle notifiche per la riscossione da parte del Fisco. Nel frattempo, il Governo studia una nuova Pace fiscale con rottamazione quater delle cartelle esattoriali.

Rottamazione quater: la lettera che non ti aspetti e arriva quasi a tutti
foto adobe

La Pace fiscale potrebbe essere una soluzione per bloccare l’invio delle notifiche da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione già iniziato dal primo settembre. Molti i contribuenti che riceveranno avvisi di pagamento e notifiche di cartelle esattoriali per debiti sospesi.

In effetti,  è già avviato il piano dello smaltimento delle notifiche previsto dall’ Agenzia delle Entrate Riscossione, con l’invio graduale delle notifiche. Il piano di invio terminerà al massimo per il mese di gennaio 2023, secondo l’ordine cronologico stabilito in base all’affidamento dei ruoli. Il piano dello smaltimento delle notifiche era stato confezionato da tempo, in vista della ripresa delle attività il primo settembre 20201.

Con il possibile nuovo stop di fine anno, riprenderà il blocco attivato in precedenza. Ma i problemi che dovrà affrontare l’ente di riscossione sono due. Infatti, dovrà coordinare da una parte la sospensione delle cartelle esattoriali, e dall’altra il prolungamento dei ruoli per evitare la prescrizione e la decadenza delle cartelle esattoriali.

In base alla normativa attuale, le cartelle esattoriali nel periodo di pandemia Covid-19, godono di un periodo più lungo per l’invio delle notifiche. In effetti, sono complessivamente 21 mesi (notifiche fino a 12 mesi a cui si aggiungono 9 mesi già previsti). I periodi di decadenza e prescrizione sono 24 mesi che si aggiungono ai termini ordinari (in base alla tipologia del debito).

Pace fiscale con rottamazione quater: cosa aspettarsi

Entro il 27 settembre deve essere presentata la nota di aggiornamento DEF (Documento di Economia e Finanza) che dovrà contenere le linee guida che il Governo intende attivare. Sono tante le proposte presentate, tra cui una nuova Pace fiscale con Rottamazione quater.

Il Governo per ora, nella seduta del 9 settembre, ha approvato l’ordine del giorno contente la nuova pace fiscale. Nel frattempo, i tecnici sono allo studio sulla possibile copertura finanziaria.

Nell’ordine del giorno è prevista una nuova sospensione delle notifiche fino al 31 dicembre 2021 e l’attivazione di una nuova rottamazione quater. Inoltre, prevista anche la sospensione dei liti pendenti e dei pignoramenti verso terzi.

Il blocco delle notifiche e l’ingresso di una nuova rottamazione si rende necessario per aiutare i contribuenti che, hanno subito perdite per la crisi economica che ha investito l’Italia.

LEGGI ANCHE>>> Rottamazione con stop ai pignoramenti: i fortunati che ne beneficeranno

Da quanto si evince da una prima lettura, la nuova rottamazione quater sarà applicata per unificare le differenti posizioni dei singoli contribuenti interessati, considerando anche le difficoltà dovute alla crisi sanitaria.

Al momento non si conoscono  i termini temporali, ma questa misura potrebbe rientrare nel decreto di novembre o al massimo nella prossima legge di Bilancio.

Nel frattempo, l’Agenzia delle Entrate ha iniziato l’invio programmato delle notifiche cartelle esattoriali e sono molti i contribuenti che riceveranno la lettera inaspettata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *