Pagamento pensioni INPS e assegno invalidità febbraio 2022: ci sarà l’anticipo a gennaio?

Pagamento pensioni INPS e assegno di invalidità febbraio 2022, ci sarà l’anticipo a fine gennaio poiché è stato proclamato lo stato di emergenza fino a marzo 2022?

Pagamento pensioni INPS di febbraio 2022
Pagamento pensioni INPS di febbraio 2022

I pensionati sono in ansia per la situazione pandemica dell’Italia e ogni mese vogliono conoscere se la pensione sarà erogata dall’INPS anticipatamente, come tutti i mesi dall’inizio della pandemia. L’anticipo della pensione permette loro di pianificare le spese, le cure e raggiungere una maggiore serenità. Sono circa due anni che la pensione, presso gli uffici di Poste Italiane è erogata anticipatamente, in base ad un calendario preciso considerando la prima lettera del cognome.

La pensione che vogliamo | Nuovo elenco completo dei lavori gravosi e codice ISTAT

Pagamento pensioni febbraio 2022: ci sarà l’anticipo a gennaio?

La proroga dello stato di emergenza fino al 31 marzo 2022, per la diffusione del Covid 19 e delle sue variante, fa presumere che anche per il mese di febbraio 2022 i pagamenti pensioni INPS, assegno di invalidità e di indennità di accompagnamento saranno anticipati presso gli uffici di Poste Italiane secondo un calendario preciso. Questo per limitare i contagi e permettere di accedere ai servizi di Poste in sicurezza. I pagamenti, come di consueto negli ultimi mesi, potrebbero partire dall’ultima settimana del mese. Quindi, dal 26 gennaio fino al primo febbraio 2022.

Pensione e assegno di invalidità 2022: nuovi importi e limiti di reddito

Calendario

Non c’è ancora l’ufficialità dell’anticipo, ma secondo l’ultimi ordinanza n. 816 della Protezione Civile, si può ipotizzare che il calendario potrebbe essere il seguente, considerando la prima lettera del cognome:

  • 26 gennaio dalla A alla B
  • 27 gennaio dalla C alla D
  • 28 gennaio dalla E alla K
  • 29 gennaio dalla L alla O (essendo sabato, solo di mattina)
  • 31 gennaio dalla P alla R
  • 1 febbraio dalla S alla Z

Per chi invece, riceve l’accredito della pensione sul conto corrente bancario o postale, riceverà l’importo il primo giorno utile, quindi, martedì primo febbraio 2022.

Possono essere pagati in anticipo tutti i trattamenti previdenziali INPS, compreso l’assegno per l’indennità di accompagnamento INPS e assegno di invalidità civile. Sull’assegno di invalidità civile, ricordiamo che un recente messaggio INPS ha precisato che possono svolgere attività lavorativa coloro che percepiscono l’assegno di invalidità, rispettando i limiti di reddito fissati dalla normativa. In effetti, l’INPS fa un passo indietro e ripristina la normativa già esistente.

Precisiamo che tramite gli ATM di Postamat, non bisogna rispettare il calendario, ma i soldi si potranno prelevare dal primo giorno in cui ci sarà l’ufficialità del pagamento.

Sempre in attesa dell’ufficialità della comunicazione, anche il servizio di consegna in contanti della pensione da parte dell’Arma dei Carabinieri, dovrebbe essere attivo per gli ultra 75enni che ne fanno richiesta. E’ possibile chiedere maggiori informazioni sul servizio al numero verde 800 55 66 70.

Aumenti pensioni

Ricordiamo che le pensioni del mese di gennaio 2022 saranno più alte per effetto della rivalutazione, si può percepire mensilmente un minimo di 13 euro fino ad un massimo di 38 euro per coloro che ricevono una pensione più alta. In effetti, l’incremento è così ripartito:

a) per le pensioni con un valore lordo tra 2.062 e 2.577 euro la rivalutazione è del 1,53%;

b) per le pensioni con un lordo di 2.578, la rivalutazione è dell’1,275%.

In questo mese riceveranno un aumento anche le pensioni minime che passano a 468,10 euro lordi mensili. Invece, il trattamento al minimo arriverà fino a 524,34 euro lordi al mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *