Pazzesco il collocamento del Green Bond: ordini 3 volte maggiori rispetto all’ammontare offerto

I green bond sono obbligazioni societarie che vanno a finanziarie attività economiche e progetti in linea con caratteristiche di sostenibilità ambientale.

Le emissioni delle obbligazioni verdi si affiancano oggi a circa il 70% delle imprese italiane che hanno un piano economico o industriale finalizzato ad accrescere la propria l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale.

Green Bond: ordini 3 volte maggiori rispetto all'ammontare offerto

Tra queste c’è anche A2A, una multiutility italiana quotata su Euronext Milano. La società operativa nei settori ambiente, energia, reti e tecnologie ha collocato un Green Bond da 600 milioni di euro con durata 4 anni. Il progetto di finanziamento si inserisce nel trend globale ed europeo per sostenere la sostenibilità ambientale; l’emissione ha ricevuto ordini per oltre 1,7 miliardi di euro, circa 3 volte l’ammontare offerto.

Il titolo è collocato a un prezzo di emissione pari a 99,580% e la sua cedola ha un rendimento pari al 2,5% annuo. L’operazione di collocamento è stata curata tra gli altri da IMI-Intesa Sanpaolo, BNP Paribas, Crédit Agricole CIB, Goldman Sachs International, Mediobanca, Santander e UniCredit.

Il collocamento del Green Bond di A2A destinato ai progetti di transizione energetica

I Green Bond permettono così di finanziare i progetti a sostegno della prevenzione e del controllo dell’inquinamento; tra queste le infrastrutture delle energie rinnovabili o dell’edilizia ecocompatibile. La lotta al cambiamento ambientale rappresenta un indotto che al fine di raggiungere gli obbiettivi prefissati dagli accordi di Parigi sul clima, necessiterà globalmente di 100 mila miliardi di dollari in trent’anni. Per questo motivo le aziende si rivolgono al mondo della finanza, reperendo i capitali, sfruttando gli incentivi e l’incremento della domanda delle obbligazioni verdi.

Il green bond, è destinato agli investitori istituzionali ed emesso gli Eligible Green Projects. Questi riguardano progetti strategici di economia circolare e transizione energetica legati allo sviluppo delle rinnovabili, definiti all’interno del piano di finanza sostenibile di A2A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *