Pensione, buone notizie in arrivo: a dicembre assegno più ricco per molti, chi ne ha diritto

Ottime notizie in arrivo per molti pensionati che a dicembre potranno beneficiare di un assegno più ricco del solito. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo chi ne ha diritto.

pensione bonus tredicesima
Foto © AdobeStock

Dopo tanti anni alle prese con i vari impegni lavorativi, finalmente è possibile andare in pensione. Proprio quest’ultima, d’altronde, consente di staccare la spina dai vari impegni quotidiani e dedicarsi alle proprie passioni. Proprio per questo motivo non stupisce che con l’approssimarsi delle festività natalizie siano in tanti a pensare, ad esempio, a quali regali fare ad amici e parenti.

Ebbene, in tale contesto interesserà sapere che con il cedolino di dicembre saranno molti i pensionati che potranno beneficiare di un assegno più ricco del solito. Questo a patto che si sia in possesso di determinati requisiti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo chi ne ha diritto e chi invece non potrà beneficiare di questo importo aggiuntivo.

Pensione, a dicembre assegno più ricco per molti: chi ha diritto all’importo aggiuntivo e gli esclusi

Mentre c’è chi rischia la sospensione della pensione per un anno, dall’altro canto vi sono molti pensionati che attendono con impazienza i pagamenti del cedolino di dicembre che per molti potrebbe essere più ricco del solito. Questo grazie all’importo aggiuntivo, da molti ribattezzato bonus tredicesima, a cui si ha diritto solo in possesso di determinati requisiti. Pari a 154,94 euro, non è oggetto di tassazione e non deve essere indicato nemmeno nell’Isee.

A differenza di quanto si possa pensare, tale importo aggiuntivo non è riconosciuto a tutti coloro che ricevono la tredicesima. Ad esempio non ne hanno diritto i titolari di alcuni prestazioni, come ad esempio l’assegno d’invalidità civile. Ma non solo, sono esclusi anche titolari di altri trattamenti, quali pensione sociale, assegno sociale, pensioni di vecchiaia e d’invalidità della mutualità pensioni a favore delle casalinghe e assegni di esodo. Se tutto questo non bastasse, i titolari di pensione che hanno diritto al cosiddetto bonus tredicesima devono rispettare, a loro volta, determinati requisiti reddituali.

LEGGI ANCHE >>> Soldi, è più sicuro depositarli in banca o in posta? La risposta non è scontata

Entrando nei dettagli l’importo complessivo annuo della pensione, al netto dei trattamenti di famiglia, non deve superare 6.702,54 euro. Nel caso in cui si percepisca un reddito tra 6.702,54 euro, ma inferiore a 6.857,48 euro, invece, l’importo aggiuntivo viene determinato sottraendo dalla soglia di 6.857,48 euro il proprio reddito. Al fine di determinare chi ha diritto a tale entrata extra, inoltre, viene preso in considerazione il reddito complessivo del pensionato assoggettabile all’Ipef. Tale valore è pari a 10.053,81 euro. Soglia che sale a 20.107,62 euro, prendendo in considerazione il reddito del coniuge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *