Pensione d’invalidità civile, novità per il 2022: ecco gli importi e i limiti di reddito

Nel 2022 una grande novità riguarderà la pensione d’invalidità civile che aumenterà: ecco quali saranno i nuovi importi e quali, invece, i limiti di reddito. 

Pensione d'invalidità 2022

A partire dal 1 Gennaio 2022 sono previsti degli aumenti per le pensioni: tali maggiorazioni, infatti, sono inquadrate nel contesto di un adeguamento all’aumento del costo della vita. I rincari di alcuni servizi e la crescita dei prezzi di alcuni beni fondamentali rischiano di mettere in difficoltà tutti coloro che percepiscono una pensione

Tale aumento dell’importo non interesserà solo le pensioni maturate per anzianità, ma anche quelle dovute per invalidità civile. Ecco quali saranno i nuovi importi percepiti e quali, invece, i limiti di reddito.

Pensione d’invalidità civile 2022: i nuovi importi percepiti e i limiti di reddito

A partire dal 1 Gennaio 2022, anche la pensione d’invalidità civile subirà un aumento: coloro che la percepiscono, infatti, avranno un accredito dell’1,74% in più rispetto all’anno precedente. I nuovi importi, dunque, saranno maggiorati in modo tale da assistere in modo migliore e coerente con i tempi tali soggetti fragili.

Dunque, in base a tale aumento, gli importi saranno modificati: ad esempio, coloro che percepiscono una pensione per invalidità civile parziale (ossia dal 74% al 99%) avranno un assegno di 291,97 euro per ben 13 mensilità. Coloro che, invece, hanno un inabilità totale avranno 291,95 euro più la maggiorazione della finanziaria relativa all’anno 2022.

Anche l’indennità di accompagnamento regolare sarà aumentata e arriverà a 528, 94 euro per 12 mensilità, mentre quella per i ciechi ammonterà a 954,30 euro.

LEGGI ANCHE: Pensione di invalidità, è arrivata questa comunicazione? Se la risposta è negativa c’è da avere paura

Per quanto riguarda, invece, le maggiorazioni sociali, esse ammonteranno a 364,93 euro qualora l’individuo sia inabile al 100% e abbia un’età superiore ai 60 anni. 

Come richiedere tale indennità

La pensione di invalidità civile può essere richiesta da tutti coloro che sono affetti da una patologia grave. In particolare, possono richiederla tutti gli individui che presentino alcuni requisiti:

  • Un’età minima tra i 18 e i 67 anni;
  • Una percentuale di invalidità minima attestata del 74% e un reddito personale non superiore ai 5005,94 euro annui;
  • Nel caso di percentuale di invalidità del 100%, il limite di reddito è spostato a 17271,19 euro annui;

La procedura di richiesta è davvero semplice anche se si divide in diversi step. La prima cosa da fare, infatti, è inviare tutti i certificati medici afferenti alla propria patologia grave all’Inps: sarà il medico curante ad inviarlo per via telematica. Altra dichiarazione necessaria è quella dei redditi: serviranno quelli relativi all’anno precedente rispetto a quello in corso e l’IBAN del richiedente.

Si passerà, poi, ad una visita medica nella quale l’invalido civile riceverà uno o più verbali relativi al proprio stato di salute: su uno di questi verbali sarà riportata la percentuale di invalidità conferitagli. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *