Piazza Affari, mercoledì 24 marzo: chiusura positiva, tonfo per Leonardo e Amplifon

La chiusura della seduta odierna della borsa di Milano, con uno sguardo anche all’andamento dei principali mercati finanziari. Titoli migliori e titoli peggiori di giornata.

borsa
Adobe stock

Chiude in leggero rialzo la seduta odierna della borsa di Milano. Le principali piazze europee sono riuscite a recuperare le perdite registrate in apertura, ad eccezione del DAX e del SMI: Francoforte e Zurigo sono, infatti, gli unici mercati ad avere chiuso con una performance negativa. In generale, domina ancora una certa prudenza tra gli investitori e, infatti, i movimenti sui mercati azionari continuano ad essere poco rilevanti.

Il recupero è stato innescato, soprattutto, dagli acquisti che hanno interessato nelle ultime ore di negoziazione i titoli del settore petrolifero, in conseguenza del rally del prezzo del petrolio (vedi in basso per i dettagli). Ha contribuito a far tornare un pò di ottimismo tra gli investitori, in un contesto ancora caratterizzato dai timori legati alla pandemia e ai vaccini, anche il rilascio dei dati relativi all’indice PMI dell’Eurozona, che hanno superato le aspettative degli analisti, evidenziando un ritorno all’espansione dell’attività delle imprese in tutti i settori, per la prima volta in sei mesi.

Ecco le performance dei principali indici borsistici europei in chiusura di seduta:

  • IBEX 35 (Madrid): +0,64%
  • FTSE MIB (Milano): +0,39%
  • FTSE 100 (Londra): +0,21%
  • CAC 40 (Parigi): +0,03&
  • SMI (Zurigo): -0,31%
  • DAX (Francoforte): -0,35%

LEGGI ANCHE >> Piazza Affari, mercoledì 24 marzo: apertura negativa, crolla Leonardo

Titoli migliori del FTSE MIB

Le performance maggiormente positive sono state conseguite da questi titoli azionari:

  • Tenaris: +3,72%
  • Saipem: +3,04%
  • Eni: +2,67%
  • Nexi: +2,60%
  • Cnh Industrial: +2,11%

Titoli peggiori del FTSE MIB

Le azioni maggior vendute, invece, nel corso della seduta odierna sono state:

  • Leonardo: -6,09%
  • Amplifon: -3,98%
  • Ferrrari: -1,71%
  • Fineco Bank: -1,34%
  • Campari: -0,90%

Altre notizie dai principali mercati finanziari

L’Euro Stoxx 50 conferma l’andamento piatto che ha caratterizzato le principali piazze europee in questa prima metà di settimana. Chiude, infatti, la seduta di oggi con una performance di +0,14%  a quota 3.832,55 punti indice.

Giornata, finora, all’insegna dell’incertezza anche a Wall Street dove, in questo momento, il Dow Jones e l’S&P 500 sono impostati al rialzo (rispettivamente, +0,80% e 0,40%), mentre il Nasdaq perde lo 0,70%.

Lo spread Btp/Bund si conferma a quota +95 punti base. Il Btp con scadenza decennale fa registrare un rendimento pari a +0,59%.

Stabile intorno all’1,65% anche il rendimento del Treasury decennale. E’ confermata anche nella seduta odierna, quindi, l’interruzione della corsa al rialzo dei rendimenti dei bond statunitensi.

LEGGI ANCHE >> GameStop, risultati trimestrali deludenti: crollo del titolo a Wall Street

Per quanto riguarda il mercato valutario, il cambio Euro/Dollaro USA si conferma sui livelli della vigilia, infatti al momento la variazione è pari a -0,20%.

Nel mercato delle materie prime si osservano, invece, i movimenti più interessanti di questa giornata: nello specifico, molto attivo il mercato del petrolio dove sia il WTI (West Texas Intermediate) che il Brent stanno fanno registrare una notevole performance di +5,40%. Un importante rimbalzo, dunque, dopo i cali registrati nella giornata di ieri. Il WTI quota attualmente circa 60,80 dollari al barile, mentre il Brent viene scambiato ad un prezzo di circa 64 dollari/barile. Leggero rialzo per l’oro che in questo momento sale di circa lo 0,50%, a quota 1.734 dollari l’oncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *