Preavviso permessi legge 104, quando è obbligatorio? La risposta che lascia sorpresi

I permessi legge 104 di tre giorni sono sempre un motivo di discussione tra il lavoratore e il datore di lavoro. 

Negli ultimi periodi i datori di lavoro chiedono la programmazione dei permessi in modo da poter gestire l’attività. C’è però chi abusa e pretende una anticipo di preavviso di tre mesi.

Preavviso permessi legge 104
Adobe Stock

Analizziamo il quesito di un Lettore in base a cosa prevede la normativa in merito

Un Lettore chiede agli Esperti di Trading.it quando il preavviso dei permessi legge 104 è obbligatorio. Riferisce che il suo ufficio del personale chiede tre mesi di anticipo per poter fruire dei permessi legge 104 per assistere suo padre disabile.

Preavviso permessi legge 104 di tre mesi non è obbligatorio.

Il preavviso dei permessi legge 104/92, non è formalmente disciplinato da nessuna normativa specifica. L’INPS specifica solamente che l’assenza devono essere comunicate al datore di lavoro in tempo utile. Anche la  magistratura ha affermato che la necessità del lavoratore e quelle tecnico organizzative dell’azienda, non posso prelevare l’una sull’altra. Pertanto, la richiesta di programmazione dei permessi legge 104 con tre mesi di anticipo non può essere considerato un obbligo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Leggi anche: Legge 104, in arrivo controlli sul congedo straordinario di 2 anni e c’è chi rischia fino al licenziamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *