Reddito e pensione di cittadinanza aprile 2022: arrivano i pagamenti

I pagamenti di reddito e pensione di cittadinanza aprile 2022 verranno pagate secondo le disposizioni fornite dall’INPS in un apposta circolare.

I percettori di reddito e pensione di cittadinanza sono in attesa dei pagamenti di aprile. Questi avverranno seguendo un preciso criterio, così come spiegato dall’INPS.

Reddito di cittadinanza, come avere più carte e importo suddiviso
fonte foto: Adobe Stock

 

Per il pagamento del reddito di cittadinanza 2022, successivo al primo, l’accredito avviene ad opera di Poste Italiane entro il 27 di ciascun mese. Salvo diverse indicazioni.

Per il mese di aprile 2022 il pagamento è previsto a partire dal giorno 25. Dalla suddetta data, Poste Italiane si occuperà di effettuare l’accredito sulla carta data in dotazione ai contribuenti.

Le date fornite sono orientative, infatti, possono essere previsti da uno a più giorni di ritardo con il pagamento del Reddito di cittadinanza.

Vediamo quali sono le differenze nel pagamento della pensione e del reddito di cittadinanza effettuato dall’INPS.

Reddito e pensione di cittadinanza aprile 2022

Per l’accredito del reddito e della pensione di cittadinanza nel mese di aprile 2022 bisogna aspettare il giorno 25.

Tuttavia, per i nuovi beneficiari del reddito o per coloro che hanno richiesto il rinnovo dopo 18 mesi di vita o per i cittadini che arrivano da una sospensione, l’erogazione dell’assegno avverrà a metà mese.

Anche in questo caso si tratta di una data orientativa che vedrebbe partire i primi pagamenti dal giorno 14 aprile.

Per i cittadini che hanno ottenuto almeno una mensilità del Reddito di Cittadinanza negli ultimi mesi, il pagamento sarà effettuato alla fine del mese di aprile, solitamente intorno al giorno 27.

Anche se, per questo mese la data di accredito è stata anticipata al 24.

Tuttavia, il giorno 27 aprile i beneficiari del reddito di cittadinanza, che sono in possesso dei requisiti necessari per ottenere l’Assegno Unico temporaneo, avranno la possibilità di beneficiare anche della ricarica di quest’ultima sulla tessera data loro in dotazione.

Di fatto, in attesa dell’Assegno Unico Universale, che sarà accreditato a partire dall’1° maggio 2022, i beneficiari del reddito di cittadinanza potranno ricevere la suddetta somma direttamente sulla carta RdC.

Come accedere al sostegno economico

Il reddito di cittadinanza è una prestazione introdotta dal decreto-legge del 28 gennaio 2019. Esso rappresenta una misura di contrasto alla povertà, nonché un sostegno economico volto ad offrire l’inserimento nel mondo del lavoro e l’inclusione sociale.

Il suddetto sostegno economico può essere offerto anche sotto forma di pensione di cittadinanza, nel caso in cui tutti i componenti del nucleo familiare abbiano età pari o superiore a 67 anni.

È possibile accedere alla pensione di cittadinanza anche se nel nucleo familiare sono presenti persone con età inferiore a 67 anni in condizioni di disabilità grave o di non autosufficienza.

Per ottenere il beneficio è necessario effettuare domanda accedendo al portale dell’INPS o recandosi presso un CAF. Al cittadino che ha diritto al suddetto sostegno economico è rilasciata una carta di pagamento elettronica, sulla quale è accreditata la somma di denaro oggetto del reddito o della pensione di cittadinanza.

I maggiorenni e tutti coloro che hanno età inferiore a 29 anni, saranno convocati dei Centri per l’Impiego per la definizione del Patto per il Lavoro.

Non rientro di questi obblighi:

  • I minorenni
  • Coloro che percepiscono la pensione di cittadinanza
  • Chi percepisce il reddito di cittadinanza da pensionato
  • Le persone che hanno più di 65 anni di età
  • Coloro che sono affetti da disabilità grave che non possono essere inseriti nel mondo del lavoro
  • Le persone che già lavorano o frequentano un corso di studi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *