Juventus: risarcimento danni agli azionisti, il modulo di Codacons per aderire

Disastro Juventus, gli azionisti possono chiedere il risarcimento danni subiti, il Codacons scende in campo e mette a disposizione il modulo da compilare e inviare. 

Disastro Juventus, gli azionisti possono chiedere il risarcimento danni subiti, il Codacons scende in campo e mette a disposizione il modulo da compilare e inviare. 
Disastro Juventus, gli azionisti possono chiedere il risarcimento danni subiti, il Codacons scende in campo

La notizia delle indagini sull’operato dei vertici della Juventus FC per le anomalie emerse nel triennio 2019-2021, fa tremare molti risparmiatori, ma è possibile ottenere un risarcimento danni. L’indagine in corso della procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, in collaborazione con la Guardia di Finanza, ha messo alla luce vari reati in materia finanziaria, aggiotaggio, e false comunicazioni, che potrebbero danneggiare gravemente gli azionisti che hanno investito nei titoli della Juventus FC SpA. Quindi, i risparmiatori potrebbero chiedere il risarcimento dei danni economici subiti. Codacons ha lanciato un’azione collettiva per tutelare gli azionisti, analizziamo il caso e come scaricare il modulo per la nomina di persona offesa.

Risarcimento danni per gli azionisti Juventus: il Codacons lancia l’azione collettiva

Danni economici ingenti per gli azionisti di Juventus. Molti hanno avuto fiducia e negli anni hanno acquistato o mantenuto nel portafoglio i titoli in base alle comunicazioni e i report dei bilanci degli ultimi tre anni (2019-2021).

Il titolo ha subito grossi scossoni al ribasso, nello specifico l’azione Juventus, valeva il 15 dicembre 2019 circa 1,0346 euro e al 3 dicembre 2021, lo stesso titolo vale 0,4096 euro.

Il Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori) ha deciso di scendere in campo e tutelare gli azionisti con la richiesta del risarcimento del danno. Infatti, interviene affiancando gli azionisti della Juvenuts, mettendo a disposizione la nomina di persona offesa. Il modulo deve essere scaricato e inviato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Torino. In questo modo gli azionisti maturano il diritto di essere informati degli sviluppi del procedimento penale. Inoltre, saranno informati della data della prima udienza.

LEGGI ANCHE>>>Disastro Juventus, stanno scappando tutti: ecco cosa succede in borsa

Nomina di persona offesa

L’atto di nomina di persona offesa è il passo che permette di identificare la propria posizione agli inquirenti. Successivamente, in caso di rinvio a giudizio, si potrà effettuare la costituzione di parte civile con l’obiettivo di ottenere il risarcimento dei danni subiti.

Il Codacons, come associazione di consumatori, si costituirà in proprio, come persona offesa nel procedimento penale, affiancando i risparmiatori.

È possibile scaricare qui il modulo per la nomina di persona offesa da compilare e inviare alla Procura della Repubblica del Tribunale di Torino: clicca qui

Fonte: Codacons – azioni collettive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *