SI può operare part time nel forex trading?

Solo una piccola percentuale di persone è in grado di operare a tempo pieno sul mercato dei cambi. A causa della fluidità del mercato, i trader che devono effettuare le loro transazioni al lavoro, durante la pausa pranzo o di notte scoprono che il trading irregolare in una piccola parte della giornata comporta la perdita di opportunità di acquisto o di vendita. Se un trader part-time non riesce a sfruttare queste possibilità, la situazione potrebbe essere disastrosa.

Anche tenendo conto della possibilità di perdere delle occasioni, ci sono delle tattiche che possono essere attuate sulla base di un programma solo part time. È possibile, ad esempio, che gli opertori che fanno trading di notte siano limitati nei tipi di valute che scambiano, a seconda dei volumi che si verificano durante il ciclo di 24 ore. Si raccomanda a questi trader notturni di implementare una strategia che preveda il trading di particolari coppie di valute che sono più attive durante le ore notturne.

forex trading
Adobe Stock

Un esempio è il trading di coppie come il dollaro australiano (AUD) e lo yen giapponese (JPY) o il dollaro neozelandese (NZD) combinato con lo yen giapponese o il dollaro australiano. È fondamentale effettuare un’analisi di correlazione tra le valute prima di selezionare una coppia. Il tempo a disposizione durante la giornata per studiare il mercato ed eseguire le transazioni può contribuire al successo di una strategia, quindi è fondamentale tenerne conto.

Come trader part-time, la sfida più importante è, come avete intuito, una quantità di tempo insufficiente. Quando il vostro programma non è stabile, ecco alcune tattiche che potete utilizzare per fare trading part-time.

Per una guida completa alla scelta del broker più sicuro e adatto alle proprie esigenze e strategie, oltre ai parametri vitali da valutare nella scelta, corri a leggere il nostro articolo:
Come scegliere il broker per il trading sullo stock market: guida per il 2023

Cos’è il Forex (Mercato dei cambi)

Il mercato dei cambi, o forex, è il luogo in cui avviene lo scambio di valuta. Il fatto che questo mercato mondiale non abbia un mercato centrale è la sua caratteristica principale. Il trading elettronico over-the-counter (OTC) è il metodo alternativo per condurre le transazioni valutarie. Anziché avvenire in un’unica borsa centralizzata, ciò significa che tutte le transazioni avvengono attraverso reti di computer utilizzate da operatori di tutto il mondo.

Il mercato è aperto per cinque giorni e mezzo alla settimana, ventiquattro ore al giorno. Numerose grandi città finanziarie in tutto il mondo, tra cui Francoforte, Hong Kong, Londra, New York, Parigi, Singapore, Sydney, Tokyo e Zurigo, sono i luoghi in cui avviene lo scambio di valuta. Questi centri coprono praticamente tutti i fusi orari. Di conseguenza, il mercato dei cambi inizia a Tokyo e Hong Kong quando la giornata di trading negli Stati Uniti si conclude. Per questo motivo, il mercato dei cambi è in grado di essere estremamente dinamico in ogni momento, con quotazioni in continua evoluzione.

Cosa serve sapere prima di valutare il forex trading part time

I mercati dei cambi sono aperti 24 ore su 24, senza sosta. A meno che non siate un trader professionista, non avete le risorse o il tempo per tenere costantemente gli occhi sul mercato. Semplicemente non ne hanno il tempo. I trader part-time sono fortunati perché esistono una serie di tattiche fondamentali che consentono loro di continuare a fare trading e di mantenere le loro partecipazioni anche quando non sono davanti allo schermo o addirittura quando dormono.

Quando si fa trading part time, si può operare in diversi modi. Due di questi modi includono gli ordini di stop-loss e l’inserimento automatico delle operazioni tramite piattaforme di trading elettroniche.

Familiarizzare con i mercati del forex

Se lavorate negli Stati Uniti dalle nove alle cinque, avete la possibilità di fare trading prima o dopo il vostro turno. Durante determinati blocchi orari, la tecnica di trading più efficace consiste nel selezionare le coppie di valute più attive, ossia quelle che presentano la maggiore attività di prezzo. Quando si selezionano le coppie di valute significative, è utile conoscere gli orari di apertura dei principali mercati valutari.

  • La borsa di New York è aperta dalle 8:00AM alle 5:00PM EST
  • Tokio segue orari di contrattazione dalle 7:00PM alle 4:00AM EST
  • Gli orari di Sydney vanno dalle 5:00PM alle 2:00AM EST.
  • Londra è aperta tra le 3:00AM e le 12:00PM (Eastern Standard Time).

È possibile per i trader part-time selezionare le coppie di valute chiave perché i mercati in Giappone e in Europa operano a pieno regime (apertura dalle 2:00 alle 11:00). Tra queste, la coppia euro-yen giapponese (EUR/JPY) o euro-franco svizzero (CHF) per le valute principali, nonché le coppie che coinvolgono il dollaro di Hong Kong (HKD) o il dollaro di Singapore (SGD).

Anche la coppia dollaro australiano-yen giapponese può essere una buona scelta per i trader che sono accessibili solo tra le cinque e mezzanotte. Anche se è della massima importanza conoscere a fondo le coppie di valute più vantaggiose e compatibili con il vostro orario, il trader deve prima effettuare ulteriori ricerche su queste coppie e sui fondamentali di ogni valuta prima di piazzare qualsiasi scommessa.

L’importanza degli ordini di stop-loss nel mercato dei cambi

Quando si tratta di fare trading a tempo parziale, la tecnica più efficace può essere quella di fare del computer il proprio “partner di trading”. Dato che il mercato dei cambi è così volatile e difficile da tenere sotto controllo, potrebbe essere vantaggioso avere la possibilità di utilizzare un software di trading che vi permetta di lasciare che la tecnologia informatica svolga le vostre attività di trading. L’uso di ordini di stop-loss è un altro approccio tipico del trading. Questi ordini garantiscono la salvaguardia del vostro denaro nel caso in cui il mercato si muova rapidamente nella direzione opposta alla vostra posizione.

La price action nel Forex trading

Esiste inoltre un metodo che può essere utilizzato dai trader che lavorano part-time e sono disponibili solo per dieci minuti alla volta. Nel contesto di queste brevi ma frequenti sessioni di trading, l’uso di una strategia di trading price action può essere una tecnica vantaggiosa

L’analisi dei dati tecnici o dei grafici della coppia di valute è ciò che si intende con il termine “price action trading”, utilizzato per informare le transazioni. Esistono due tipi di barre che i trader possono esaminare: barre al rialzo, ovvero barre che presentano un massimo o un minimo superiore rispetto alla barra precedente, e barre al ribasso, ovvero barre che presentano un massimo o un minimo inferiore rispetto alla barra precedente.

Oltre al fatto che gli altri indicatori di price action possono essere sia all’interno che all’esterno delle barre, le barre al rialzo indicano una tendenza al rialzo, mentre le barre al ribasso indicano una tendenza al ribasso. Il fattore più importante per avere successo con questo metodo è il trading basato sul timeframe del grafico più adatto al vostro programma.

Altre strategie di trading per il Forex

Come trader forex che lavora part-time, potreste trovare utili anche queste tattiche:

Mantenere un numero ridotto di posizioni nell’arco di più giorni.

È di fondamentale importanza che abbiate una conoscenza approfondita del vostro mercato e che abbiate una solida padronanza dei fattori che influenzano il valore delle vostre coppie di valute.

Per questo motivo, una strategia saggia per i trader part-time è quella di scegliere alcune posizioni e di mantenerle per un periodo di tempo più lungo dopo aver condotto ricerche di mercato e aver ristretto le coppie di valute scelte. Se volete limitare le perdite che potrebbero verificarsi nel caso in cui il mercato vi vada contro, un altro metodo intelligente è quello di includere ordini di stop-loss in tutte le vostre operazioni.

imparare analisi tecnica
Adobe Stock

Per una guida completa alle stock, cosa sono e come si negoziano le azioni sui mercati, quali rischi e opportunità comportano e come possiamo partire con il piede giusto evitando gli errori più frequenti, corri a leggere la nostra guida:
Cosa sono le azioni: guida al trading nello stock market

Tenere d’occhio le tendenze a lungo termine.

Osservate le tendenze a lungo termine (giornaliere o settimanali) piuttosto che i grafici orari o addirittura a quattro ore. Questo perché è vantaggioso osservare le tendenze a lungo termine.In questo modo, sarete in grado di fare trading semplicemente guardando il computer una volta al giorno.

Gli ordini di trading devono essere impostati. È possibile garantire che non si perda l’opportunità di entrare o uscire dalle posizioni impostando ordini di entrata/uscita, come ordini limite, ordini stop-loss o altri ordini di entrata/uscita. La stragrande maggioranza dei sistemi di trading consente di impostare questi ordini senza dover sostenere alcun costo aggiuntivo.

Applicare la tecnologia

Nei periodi in cui non fate trading attivo, potete tenervi informati sulle variazioni dei prezzi delle valute impostando degli avvisi automatici da inviare al vostro cellulare o alla vostra e-mail.

Il trading di valuta estera può renderci ricchi?

Se volete diventare ricchi, diventare un normale trader forex al dettaglio è una strada impegnativa da percorrere. Considerando il fatto che le valute sono influenzate da una moltitudine di fattori, può essere difficile prevedere il movimento di una valuta, soprattutto quando si verificano eventi inaspettati. Inoltre, il mercato dei cambi non è centralizzato, il che comporta una serie di rischi.

Per operare correttamente sul mercato dei cambi è necessaria una grande quantità di informazioni e il tipico trader forex non ha facile accesso al tipo di informazioni necessarie per operare con successo. Pertanto, se siete una grande organizzazione finanziaria o un fondo di investimento, avete l’opportunità di arricchirvi con il trading sui cambi.

Cos’è e come funziona il FX?

L’abbreviazione “FX” si riferisce alla valuta estera e, più in particolare, al trading in valuta estera. Il mercato dei cambi è il più liquido e il più grande mercato finanziario del mondo. Ciò è dovuto al fatto che il mondo è interconnesso e gli affari vengono condotti in tutte le nazioni. Attraverso l’uso di coppie di valute, il foreign exchange (FX) si riferisce al processo di acquisto e vendita di valute.

Quanto guadagna chi fa trading di valuta estera?

Il guadagno di un trader di valuta estera dipende da una serie di fattori, tra cui la quantità di operazioni effettuate, l’istituto per cui lavora, il fatto che operi o meno da solo e il suo successo.In media, un operatore di cambio guadagna uno stipendio di 108.750 dollari.Esiste una forbice salariale che va da 21.025 a 558.741 dollari 1

Conclusioni

I trader part-time troveranno probabilmente interessante il mercato dei cambi per il fatto che è aperto per 24 ore ed è sempre in continuo movimento. Ciò significa che ci sono numerose possibilità di generare guadagni in qualsiasi momento della giornata.

Certo, il mercato dei cambi è piuttosto volatile. Se non si applica una strategia adeguata, è pericoloso per tutti i trader, ma è più rischioso per i trader che operano a tempo parziale.

I trader part-time in valuta estera avranno maggiori possibilità di successo se adotteranno strategie come il trading di determinate coppie di valute attive nelle ore del giorno in cui possono operare, l’osservazione di timeframe più lunghi, l’utilizzo di approcci di price action e l’uso della tecnologia.

È essenziale che ogni trader prenda in considerazione la propria tolleranza al rischio, la leva finanziaria e l’orizzonte temporale (da un’ora a una settimana) mentre sviluppa la propria strategia di trading complessiva.

In conclusione, questi elementi sono una componente essenziale di ogni strategia di trading, indipendentemente dal fatto che l’enfasi sia posta sui guadagni a breve o a lungo termine.

 

*NB: Le riflessioni e le analisi condivise sono da intendere ad esclusivo scopo divulgativo. Quanto esposto non vuole quindi essere un consiglio finanziario o di investimento e non va interpretato come tale. Ricorda sempre che le scelte riguardo i propri capitali di rischio devono essere frutto di ricerche e analisi personali. L’invito è pertanto quello di fare sempre le proprie ricerche in autonomia.