Lo stile imprenditoriale di Silvia De Dominicis, alla guida della divisione italiana di Johnson & Johnson

Johnson & Johnson è una multinazionale americana fondata nel 1886 che sviluppa dispositivi medici, prodotti farmaceutici e beni di consumo per la cura della persona.

guadagni
Adobe

J&J è un’azienda con un fatturato miliardario, oggi al 36° posto nella lista Fortune delle 500 aziende più capitalizzate degli Stati Uniti.

L’azienda fattura oggi 82 miliardi dollari e impiega 133 mila persone. Queste sono impegnate nel mettere a frutto gli investimenti che la società rivolge in particolar modo al settore di Ricerca e Sviluppo. Con undici miliardi di dollari l’anno l’obbiettivo è quello di primeggiare tra i concorrenti del settore farmaceutico, sviluppando prodotti innovativi e più efficaci di quelli oggi sul mercato.

La multinazionale farmaceutica ha una sede a Cologno Monzese e a Pomezia, vicino Roma. La divisione italiana ha 700 lavoratori che contribuiscono a sviluppare e commercializzare dispositivi medici chirurgici.

A guidare l’impresa in Italia c’è Silvia De Dominicis, dal 2018 presidente e amministratore delegato di Johnson & Johnson Medical Italia. La manager che lavora per l’azienda dal 1995 è cresciuta in un contesto familiare pieno di stimoli culturali e intellettuali che le hanno trasmesso curiosità e passione. In famiglia a partire dai nonni vi sono professori universitari, un avvocato e un senatore della repubblica.

La malattia e la svolta nella carriera di Silvia De Dominicis

Silvia De Dominicis, laureata in Economia all’Università Luiss trova tuttavia degli ostacoli alla sua carriera lavorativa, a causa di una patologia difficile che la colpisce negli anni della giovinezza. Dopo la laurea infatti ha avuto un cancro alle ossa e ancora dopo arriva un secondo cancro piuttosto maligno. Dopo diversi interventi e una cura con la chemioterapia Silvia riesce a superare questa grande prova ricominciando a ottenere dei colloqui. La sorpresa di entrare in un’azienda che ha proprio a che fare con gli ospedali, diventa un punto di forza del suo stile manageriale. Silvia De Dominicis riesce facilmente a immedesimarsi nelle persone per cui l’azienda sviluppa i suoi prodotti, prendendo le sue decisioni consapevole della sua esperienza.

Educata in famiglia al concetto di impegno nel lavoro e nella società, Silvia De Dominicis fa del suo lavoro un connubio con il suo vissuto esistenziale. Questa la rende volenterosa di rendere il suo servizio un modo per crescere nel settore e migliorare l’azienda. De Dominicis a partire dall’ambito finanziario, ricopre così ruoli di crescente responsabilità a livello nazionale e internazionale, nelle aree operations, vendite e marketing.

I ruoli istituzionali e le attuali cariche di Silvia De Dominicis

Tra le sue altre cariche è vicepresidente di Confindustria Dispositivi medici. Tra gli obiettivi della vicepresidenza, quello di dare risalto all’innovazione tecnologica dei dispositivi medici per il mercato italiano ed europeo. Dominicis avrà inoltre il ruolo di sensibilizzare gli operatori del settore e gli investitori sulla necessità di una semplificazione normativa e del codice appalti, in modo da rendere il mercato più efficiente e concorrenziale.

Silvia De Dominicis è inoltre membro dell’associazione Healthcare business women’s association. L’organizzazione promuove il contributo delle donne nel settore sanitario in tutto il mondo ed è un’occasione per Dominicis di aiutare e conoscere persone di talento.

Le prospettive del settore medico sanitario e i profili lavorativi del futuro

Attualmente in ambito sanitario si stanno aprendo nuove opportunità di affermazione professionale, un’occasione importante per incoraggiare le giovani donne a intraprendere percorsi di studio nelle materie scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche.

Con l’avanzare delle nuove tecnologie, nel sistema sanitario saranno sempre più necessari profili in grado di sviluppare e utilizzare le proprie competenze scientifico matematiche. Queste saranno utili per interpretare e codificare le informazioni dei dispositivi a vantaggio futuro del paziente e dell’efficacia dei dispositivi. Tra le innovazioni rappresentative del futuro degli ospedali i device indossabili che leggono i dati biometrici. Questi sono comprensivi di applicazioni per la diagnosi e sono usati per il monitoraggio dei pazienti da remoto. Tra le altre innovazioni in arrivo la chirurgia robotica la telemedicina.

LEGGI ANCHE>>Nell’Italia di domani la sicurezza informatica affiancherà quella sanitaria

De Dominicis oggi Presidente e Amministratore delegato di Johnson & Johnson Medical Italia, è consapevole che ogni ruolo assegnatogli ha avuto il suo contributo nella visione generale del funzionamento dell’azienda. È stata impiegata nel controllo di gestione, tesoreria, fino alla catena di approvvigionamento. Oggi Silvia De Dominicis ha due figlie che cerca di instradare mostrando con l’esempio come uno scopo deciso a partire dalla propria sensibilità ed etica, sia in grado di avere un impatto positivo sulle persone, sia nella vita professionale che in quella personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *