Quanto vale il Bitcoin oggi e quale è il prezzo migliore per entrare a mercato?

I segnali di accumulazione sul Bitcoin mostrano un potenziale che può manifestare nuovi incrementi del valore comunemente accettato, attualmente passato dai 30.000 dollari ai 37.365.

Bitcoin su mappamondo

Sono stati numerosi gli avvenimenti che negli ultimi mesi hanno mostrato rinnovato interesse degli investitori, con iniziative arrivate soprattutto dal settore istituzionale.

Venerdì il prezzo del Bitcoin ha rintracciato fino ai 38.000 dollari, mostrando chiaramente una tenuta del livello in grado di realizzare un nuovo segnale di forza, modificando in positivo ancora una volta l’aspettativa degli investitori. Il cinque agosto è una data fondamentale per comprendere quali sono gli sviluppi della tendenza di crescita del valore della criptovaluta. Nei maggiori exchange i Bitcoin vengono prelevati defluendo dai conti di trading per essere custoditi in wallet privati, segnalando la volontà di migliaia di investitori di volere mantenere come riserva di valore futura la criptovaluta. Il sentiment sembra quindi decisamente vertere sull’aspettativa che il Bitcoin possa tornare ai record di prezzo vicini almeno ai 50.000 dollari, con un incremento contestuale della volatilità, tanto maggiore quanto minore sarà la liquidità che verrà lasciata sugli exchange.

Il comparto istituzionale e finanziario sembra confermare il sentiment rialzista

In America Latina nazioni come El Salvador e Uruguay hanno dato il via libera a un nuovo corso economico, che vedrà l’utilizzo ufficiale delle criptovalute o di strumenti correlati al settore digitale, come mezzo di pagamento ufficiale nelle rispettive economie. Grandi istituti finanziari come JP Morgan e Wells Fargo hanno rivelato il grande interesse che i propri clienti hanno rispetto agli asset correlati al valore del Bitcoin.

Nell’ultimo anno e soprattutto in un periodo come questo, caratterizzato da un aumento dell’inflazione, diversi exchange di criptovalute indiani hanno stretto collaborazioni pubblicitarie per mezzo degli influencer locali, con squadre sportive e celebrità del cinema, che hanno reso popolari gli investimenti nel mercato delle criptovalute. Gli investitori indiani potrebbero essere attratti dalle criptovalute e dal Bitcoin, per motivi di copertura contro l’inflazione, cresciuta oltre le aspettative e target prefissati dalla RBI la banca centrale indiana, oltre il 4% su base annuale.

L’India che attualmente si trova a dover gestire la crisi finanziaria ed epidemiologica, sta contribuendo al processo di adozione di massa del Bitcoin, facendo leva sulla fascia di popolazione più giovane, per mezzo dell’incoraggiamento a sfruttare il potenziale del comparto finanziario delle criptovalute. Il processo è andato avanti tanto oggi che vengono realizzare promozioni nelle quali si scambiano coupon con un valore in criptovalute, realizzando una forma di banconota alternativa utilizzabile per l’acquisto di alcuni beni o servizi.

LEGGI ANCHE>>Bitcoin, inversione di rotta? Ecco come si stanno muovendo gli investitori

La crescita straordinaria nell’adozione del Bitcoin in India

Tra aprile e maggio 2021 l’adozione del Bitcoin in india in termini di valore è sestuplicata, nonostante il crollo che ha dimezzato il suo prezzo, i Bitcoin detenuti sono cresciuti dai 923 milioni di aprile ai 6,6 miliardi di maggio, fino a fare dell’India secondo la società di analisi Chainalysis, l’undicesimo paese al mondo in termini di adozione delle criptovalute su un totale di 154 nazioni.

Anche a causa dell’inflazione in atto la quantità di moneta in circolazione è aumentata del 16,8% nell’ultimo anno, maggiore di due punti percentuali rispetto al 2019 – 2020. Incrementando i costi per la stampa della banca centrale indiana. Se la svalutazione della moneta proseguirà di pari passo alla diffusione nell’adozione della criptovaluta, un nuovo trend long è destinato a prendere forza.

LEGGI ANCHE>>Bitcoin: le quattro domande che decideranno il futuro della criptovaluta

L’inviolabilità attuale del supporto a 30.000 dollari ha modificato il sentiment e creato una nuova consapevolezza tra gli investitori. La price action attuale potrà tornare a ritestare il nuovo valore compreso tra 37.000 e i 37.400 dollari o viceversa proseguire dai 45.000 dollari attuali almeno fino ai 47.500 dollari. Viceversa se prevarrà ancora la cautela, in ottica ribassista si potrà avere un ritorno del prezzo fino almeno al supporto posto a 41.460 dollari, con nuove accumulazioni, seguite da una fase di consolidamento che potrà confermare l’ascesa del nuovo valore del Bitcoin.

Le informazioni presenti in questo articolo non sono da intendersi come un invito all’investimento né alla speculazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *