Bitcoin: quanti soldi avresti con 1 euro investito nel 2009? La cifra è incredibile

I Bitcoin hanno raggiunto una valutazione clamorosa. Con un solo euro investito nel 2009 oggi saremmo ricchissimi.

bitcoin soldi

Il 3 gennaio 2009 il Bitcoin ha fatto il proprio ingresso sul mercato. A svilupparla ci ha pensato un inventore segreto che usa lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. La valuta è praticamente come oro digitale, da trovare, da “minare”, ma soprattutto ha una fine. Si è fatta una stima seconda la quale riusciremo a trovare questo tipo di criptovalute sino al 2140, quindi diciamo pure che c’è tempo. Questo però non fa altro che rendere i BTC ancora più rari e costosi.

A dopare il campo poi ci hanno pensato gli investitori. In particolare Elon Musk lo scorso 8 febbraio ha acquistato 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin. Questo ha subito fatto schizzare la valuta verso un traguardo mai visto, che ha superato i 50mila dollari. Numeri paurosi.

LEGGI ANCHE >>> Bitcoin valley, la città italiana che accetta pagamenti in criptovalute

Quanti soldi avrebbe fruttato 1 euro di Bitcoin comprato nel 2009?

I BTC sono una delle prime criptovalute nate da un concetto enunciato per la prima volta nel 1998 da Wei Dai in una mailing list. All’inizio, come tutte le cose nuove, valeva solo pochi centesimi, anzi in verità nemmeno quelli. Il costo di un Bitcoin, infatti, era così irrisorio al lancio che anche l’uomo più povero della terra se ne sarebbe potuto permettere uno.

Il primo tasso di cambio ufficiale fu enunciato il 5 ottobre del 2009. Un dollaro valeva 1309 Bitcoin. Ora per rapportarlo a dati più vicini a noi, basti pensare che al 31 dicembre 2009 il tasso di cambio euro dollaro era dato ad 1,44. In poche parole con 1 euro nel 2009 avremmo potuto acquistare circa 1885 BTC. Ora, tenendo conto che 1 Bitcoin vale circa 52mila euro quanti soldi avremmo se avessimo investito 1 solo euro in questa criptovaluta nel 2009? Presto fatto, sul nostro conto corrente avremmo circa 100 milioni di euro. Insomma se vedete una criptovaluta che vale pochi centesimi conviene “buttarci” su un euro, potreste diventare milionari tra qualche anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *