Bollo auto gratis, in alcune Regioni è già realtà: l’incredibile opportunità

In alcune Regioni è possibile usufruire di un’incredibile opportunità: il bollo auto gratis! Ecco chi sono i fortunati che potranno ottenere questa esenzione e come fare a richiederla.

Il bollo auto o tassa automobilistica è un tributo relativo al possesso di un’automobile o di un motoveicolo immatricolato nel territorio della repubblica Italiana. Tale tassa è Regionale e, dunque, il suo importo varia di territorio in territorio: ogni Regione, infatti, prevede un’importo diverso e diverse caratteristiche.

bollo auto gratis

Il pagamento di questo tributo è obbligatorio: chi non paga in malafede o, semplicemente, se ne dimentica, non solo può essere sottoposto a delle sanzioni pecuniarie, ma rischia anche il fermo amministrativo del veicolo in questione. In alcune Regioni, inoltre, è in arrivo un’incredibile opportunità: bollo auto gratis per alcuni contribuenti. Scopriamo insieme chi sono i pochi fortunati e come richiedere tale esenzione.

Alcune Regioni offrono il bollo auto gratis: come ottenerlo

In alcuni territori del nostro Paese i cittadini possono ottenere un’incredibile opportunità: l’esenzione dal pagamento del bollo auto per ben 5 anni. Questa possibilità, tuttavia, non è riservata a chiunque ma potranno ottenerla solo alcune categorie di cittadini. I primi fortunati che, saranno esenti dal pagamento di questa tassa per ben 5 anni sono tra coloro che hanno deciso di cambiare l’auto da poco tempo.

I possessori di un’auto elettrica o di un veicolo ibrido, infatti, potranno accedere a questo tipo di incredibile agevolazione. Non in tutte le Regioni, però, sarà possibile ottenerla: per scoprire se il tuo territorio di residenza sia o meno coperto da tale opportunità è possibile consultare il sito dell’ACI, l’Automobile Club d’Italia.

Altre esenzioni, invece, riguardano i titolari di Legge 104 e i possessori di auto d’epoca che non siano utilizzate per scopi professionali. 

L’esenzione nel dettaglio

Secondo quanto è possibile leggere sul sito web dell’ACI “gli autoveicoli, i motocicli e i ciclomotori a due, tre o quattro ruote, azionati con motore elettrico, godono dell’esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche per cinque anni a decorrere dalla data di prima immatricolazione“. Una volta terminato tale periodo, il possessore dell’auto elettrica in questione potrà ancora approfittare dell’agevolazione pagando una cifra ridotta: la percentuale di riduzione varia da Regione a Regione.

Tale esenzione, inoltre, è estesa anche alle auto con alimentazione esclusiva a GPL o gas metano, purché conformi alle direttive CEE in materia di emissioni inquinanti. In questo caso, però, l’esenzione non sarà totale ma l’importo da pagare sarà pari a circa un quinto dell’importo dovuto con un’auto a benzina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *