Busta paga di dicembre: in arrivo la gratifica natalizia, una buona notizia per pensionati e lavoratori

La busta paga in arrivo per il mese di dicembre, con la relativa gratifica, saranno molto sostanziose e d’aiuto per pensionati e lavoratori. Ecco cosa conterranno. 

Buste paga dicembre

Finalmente una buona notizia per lavoratori e pensionati, in arrivo nei prossimi giorni la busta paga relativa al mese di dicembre. Con esse arriveranno anche numerose gratifiche natalizie e bonus previsti per la fine del 2021. I primi a ricevere questo maxi assegno saranno i pensionati, che potranno ritirarlo presso gli uffici e gli sportelli di Poste Italiane già dai primissimi giorni di dicembre.

Ai pensionati seguiranno i lavoratori dipendenti che, come ogni anno, vedranno aumentare la busta paga e riceveranno bonus e gratifiche poco prima del 24 dicembre. Scopriamo insieme cosa conterrà la busta paga di dicembre e quali saranno le voci al suo interno: ecco le somme che riceverete.

Buste paga di dicembre: manca poco per la gratifica natalizia, ecco quando riceverete l’importo

Quest’anno le buste paga relative al mese di dicembre saranno più ricche del previsto: al loro interno, infatti, oltre alla normale retribuzione sarà possibile trovare la gratifica natalizia e diversi bonus per chi ne ha diritto. Come specificato, i primi a poterla riscuotere saranno i pensionati che, nell’assegno previdenziale di questo mese riceveranno anche tredicesima e, per chi ne ha diritto, il “bonus Natale”. 

LEGGI ANCHE: Irpef, novità in arrivo: ecco cosa cambia

I lavoratori, invece, oltre agli assegni familiari già previsti, potranno contare anche sulla mensilità aggiuntiva contenuta all’interno della medesima busta paga. Questa gratifica tanto attesa, dunque, potrà aiutare moltissimi anziani e numerose famiglie ad affrontare le festività con maggiore serenità e ne aumenterà il potere d’acquisto. 

Essa, infatti, spetta di diritto a tutti i lavoratori dipendenti e pensionati: non potranno riceverla, invece, i lavoratori parasubordinati, quelli autonomi e i liberi professionisti. 

L’assegno di dicembre non è l’unica buona notizia: ecco cosa è previsto per il 2022

La busta paga più ricca relativa al mese di dicembre non sarà l’unica buona notizia per pensionati e lavoratori duramente colpiti dall’emergenza sanitaria e dalla crisi economica da essa scaturita. Il Governo, infatti, ha in cantiere numerose altre misure che daranno un pò di respiro a tante famiglie.

LEGGI ANCHE: Tredicesima in arrivo: ecco le date per tutte le tipologie di accredito diretto

Prima tra tutti, vi sarà la rivalutazione delle pensioni e il loro conseguente adeguamento al corrente aumento dell’inflazione e ai rincari. Coloro che, ad esempio, ricevono 1000 euro lordi al mese, si ritroveranno con un accredito maggiorato di circa 13 euro; chi invece, ne riceve 2500, se ne ritroverà circa 26 in più. 

Tuttavia, questa non sarà la sola misura ad essere introdotta il prossimo anno: nel 2022, infatti, vi sarà anche la tanto attesa riforma dell’Irpef che porterà ad una modifica delle aliquote verso il basso. A trarne vantaggio saranno soprattutto gli appartenenti alla fascia di reddito compresa tra i 35mila e i 50mila lordi annui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *