Economia, le cinque tendenze inarrestabili che stanno influenzando i mercati

Citi è una banca d’investimento e società di servizi finanziari con sede a New York City. L’attuale forma societaria è stata costituita nel 1998 dalla fusione di Citicorp e del conglomerato finanziario Travelers Group.

Banca CItigroup
Adobe Stock

Citigroup è il terzo più grande istituto bancario negli Stati Uniti insieme a JPMorgan Chase, Bank of America e Wells Fargo. L’obbiettivo dell’istituto di credito è quello di crescere stimolando a sua volta la crescita e il progresso economico. La banca con più di duecento anni di esperienza nel settore è una realtà multinazionale che da accesso a servizi finanziari e patrimoniali a milioni di persone migliorando la qualità della vita.

Tra i protagonisti dello sviluppo di Citigroup c’è Carla Zakhem Hassan una rifugiata di guerra libanese. La manager oggi direttrice dell’ufficio marketing per JPMorgan ha ricoperto lo stesso ruolo per Citigroup di cui ha fatto parte fino ai primi mesi del 2021.

La manager lavora a contatto con le aziende per ottimizzare le relazioni e avviare accordi al fine di ottimizzare la diffusione di prodotti e servizi nel settore finanziario. La banca si sforza di mantenere la fiducia di pubblico e investitori aderendo costantemente ai suoi standard etici. Un grande aiuto in questo è arrivato proprio da Carla Hassan che negli ultimi quattro anni è riuscita a sfruttare le limitazioni normative e la nuova concorrenza della finanza decentralizzata per far emergere la sua creatività.

La carriera e l’esperienza di vita di Carla Hassan

Carla Hassan nel suo ruolo di Chief Marketing Officer presso Citi, ha supervisionato le divisioni di marketing al fine di semplificare la comunicazione verso il cliente di tutta l’organizzazione. Al fine di migliorare il successo di Citigroup la manager ha potuto contare sulla sensibilità costruita a partire dalle esperienze giovanili. Carla Hassan proviene infatti da una famiglia che è fuggita più di una volta dalle guerre attraversando due paesi. Dalla forza dei suoi genitori ha tratto i suoi più grandi insegnamenti che hanno formato la sua personalità e il suo stile manageriale.

La resilienza sviluppata come emigrata e rifugiata di guerra, la sua capacità di destreggiarsi in situazioni emotivamente complesse, come il superamento della grave malattia della figlia, gli ha permesso di superare e raggiungere più facilmente gli obbiettivi lavorativi. In qualità di primo CMO globale di Citi, Carla è stata responsabile della creazione di un team con cui ha guidato campagne pubblicitarie. Con queste ha promosso gli standard ESG, nonché altri programmi orientati al rispetto della diversità e all’inclusione sociale.

Lo stile manageriale della CMO di Citi

Carla ha una grande capacità di cogliere le opportunità che si presentano di volta in volta a seconda delle dinamiche di mercato. Con empatia, passione e cultura la CMO di Citigroup ha aiutato l’azienda in particolare tra il 2019 e il 2020. La manager ha creato una strategia vincente per raggiungere nuovi clienti e superare le perdite dovute alla pandemia.

Il suo stile manageriale si regge sulla conoscenza della visione aziendale e sulla coerenza delle sue decisioni rispetto allo scopo. Riuscendo a essere coerenti anche le decisioni importanti possono essere prese con gentilezza. Questo tratto della sua leadership riesce a infondere fiducia nei colleghi e nei gruppi di lavoro.

Le tendenze inarrestabili nel futuro dell’economia secondo Citi

Tra le altre esperienze lavorative che hanno segnato il corso della carriera di Carla Hassan ci sono, Kellogg’s, PepsiCo in cui ha lavorato per 13 anni e Toys ‘R Us un grande marchio specializzato nella vendita di giocattoli. Passare attraverso tutte queste esperienze in molteplici settori, ha fatto maturare la sua passione per l’apprendimento. Ogni ruolo anche in aziende diverse può apportare cambiamenti in grado di accrescere la capacità di creare e realizzare le proprie aspettative. In questo modo si interviene tempestivamente sui modelli di business riadattandoli al mutamento del contesto economico.

Tra gli aspetti che Citi ha identificato come tendenze inarrestabili, a cui l’azienda dovrà adattarsi orientando contestualmente i propri investimenti ci sono il 5G, la sicurezza informatica e le tecnologie fintech. Accanto a questi vi sono la crescita del potere economico e dell’influenza politica dell’Asia, nuove possibili mutazioni del Covid e l’evoluzione delle abitudini di spesa dei consumatori. Gli utili globali passeranno quindi per il cambiamento in queste tendenze che richiedono un attento monitoraggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *