Diego Della Valle, la storia di Tod’s Group: una tradizione di famiglia

Diego Della Valle, nasce nel 1953 in provincia di Fermo. È a oggi uno degli imprenditori più conosciuti e facoltosi del panorama italiano.

tod's
Adobe stock

La sua carriera imprenditoriale inizia all’interno dell’ambiente familiare. Figlio d’arte Diego Della Valle cresce frequentando l’azienda calzaturiera di famiglia, prosegue la sua carriera fino ad arrivare ai nostri giorni continuando a portare avanti un mestiere che si tramanda da due generazioni.

La storia dell’azienda di famiglia affonda le sue radici ai primi del Novecento, anni nei quali il nonno Filippo, si guadagna da vivere come ciabattino. Il figlio di Filippo, nonché il padre di Diego, appreso il mestiere, si mette in proprio aprendo un piccolo calzaturificio artigianale vicino Fermo. Sarà Diego Della Valle che facendo fruttare al massimo le conoscenze pregresse e le sue nuove esperienze darà una connotazione industriale all’impresa artigianale.

Della Valle manifesta il proprio coraggio riuscendo a prendere una decisione scomoda, abbandona gli studi di giurisprudenza e dopo un breve soggiorno negli Stati Uniti, inizia a dedicarsi interamente allo sviluppo dell’azienda. Durante la visita negli USA viene colpito dall’aspetto della suola di un paio di scarpe, queste vengono portate nelle Marche per diventare il prototipo della sua idea imprenditoriale. Nel 1975 torna in Italia e fonda Tod’s.

La sua attività inizia quasi per caso, dopo aver visto un mocassino da pilota con i pallini sulla suola, ha l’idea di produrre un modello per l’uso quotidiano. La sua idea della scarpa con i 133 pallini sulla suola ha reso celebre ed esclusivo il marchio Tod’s distinguendosi dai competitori. Le scarpe di Della Valle sono state indossate pubblicamente da persone del calibro di Gianni Agnelli, Tom Cruise, Juan Carlos, Sharon Stone, Caroline di Monaco, Hillary Clinton, Richard Gere e molti altri.

L’ascesa dell’attività imprenditoriale di Diego Della Valle

Diego Della Valle ha i capitali e le conoscenze tecniche nonché l’intelligenza per acquisire fette di mercato sempre maggiori. I suoi marchi Tod’s, Hogan, Fay non hanno solo il merito di essere indossati da personaggi popolari, ma anche quello di essere associate a un’azienda che fa dell’etica un suo tratto distintivo.

Diego Della Valle fa della ricchezza e dell’eleganza un aspetto preponderante della sua immagine pubblica. Grazie ai suoi contatti con importanti esponenti della finanza e della politica degli anni 80, riesce a investire con lungimiranza accrescendo in modo notevole il patrimonio di famiglia. L’impresa non cresce soltanto per raggiungere ambiziosi ritorni economici, ma anche alti standard nella qualità dell’ambiente lavorativo. Della Valle sembra avere molta cura dei dipendenti, essi hanno a disposizione una palestra e un asilo aziendale, la copertura dei costi per l’acquisto dei libri scolastici dei figli e un’assicurazione per i costi sanitari di cure specialistiche e interventi chirurgici.

Tra le attività imprenditoriali che hanno dato fama e popolarità a Diego e a suo fratello Andrea Della Valle, sono sicuramente l’esempio di come sia possibile fare tanti soldi correttamente e al contempo avere l’ammirazione e la stima di molte persone.

Gli investimenti più importanti di Della Valle

Con il successo delle calzature arriva anche la quotazione in Borsa. Della Valle acquisisce nel 1998 acquisisce il 4% di BNL rimanendo investito fino al 2006. In quell’anno il gruppo BNL avvierà un OPA con la fusione in BNP Paribas fruttando a Della Valle 250 milioni di euro. La scalata finanziaria di Della Valle prosegue investendo una parte del suo capitale a partire dall’anno successivo su banca Comit e nel Gruppo Generali. Oltre agli istituti finanziari investe acquisisce anche Rcs arrivando quasi al 9% dell’azionariato, in Mediobanca, in Piaggio, Bialetti, Ferrari Cinecittà.

Nel 2002 Diego Della Valle acquista insieme al fratello Andrea la Fiorentina, che resta nelle loro mani fino al 2019. I due fratelli colgono l’occasione di recuperare una grande squadra rilevandola dopo il fallimento societario della Fiorentina di Vittorio Cecchi Gori. Nel 2006, Della Valle fonda insieme a Luca Cordero di Montezemolo, la società ferroviaria Italo, Nuovo Trasporto Viaggiatori.

Cosa produce Tod’s Group?

Attualmente Diego Della Valle e Andrea Della Valle amministrano otto stabilimenti destinati alla produzione di calzature e pelletteria. Hanno attualmente più di un centinaio di punti vendita distribuiti a livello internazionale tramite i quali sono offerti al pubblico i marchi: Tod’s, Hogan, Fay e Roger Vivienne. Tod’s Group impiega attualmente oltre 3500 dipendenti e fattura quasi un miliardo di euro lordi all’anno.

Secondo la classifica di Forbes Diego Della Valle e Andrea Della Valle possiedono un patrimonio rispettivamente di circa 1,8 e 1,6 miliardi di dollari. Questo patrimonio fa di Della Valle il 26° nella classifica degli italiani più ricchi al mondo.

L’imprenditore marchigiano è stato premiato al merito nel 1996 con l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro. Nel 2017 ha invece ricevuto la Laurea Honoris Causa in Economia e Management dall’Università degli Studi del Sannio a Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *