Chi guida oggi Poste Italiane e Poste Vita? La carriera impeccabile di Matteo Del Fante

Il manager fiorentino che nel 2020 è stato riconfermato nel ruolo di amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane.

Generazione Y
Adobe Stock

Matteo del Fante è nato a Firenze il 27 maggio 1967. È laureato in Economia Politica con presso l’Università Bocconi di Milano.

Questo manager italiano è attualmente amministratore delegato nonché direttore generale di Poste Italiane.

Il manager fiorentino ha quello che per il momento potremmo definire il curriculum perfetto nel settore dell’economia e del management. Laureatosi con il massimo dei voti, decide per ambizione e intraprendenza personale una serie di corsi di specializzazione presso la Stern Business School della New York University.

Gli Stati Uniti, paese particolarmente giovane e moderno, vede nel giovane una promessa nel mondo del business. La sua carriera inizia infatti proprio oltreoceano, cominciando a lavorare a soli 24 anni presso la società di consulenza e servizi finanziari JPMorgan Chase. La sua attitudine personale lo porta velocemente all’età di 33 anni, a diventare il direttore generale per una delle sedi della società a Londra.

L’esperienza lavorativa in Italia comincia in Cassa Depositi e Prestiti

La carriera promettente lo conduce ai vertici del settore per cui ha studiato. Specializzato in Mercati Finanziari Internazionali decide di tornare in Italia nel 2003 a un eta in cui l’ambizione per il successo già colmata è accompagnata probabilmente anche dalla volontà di tornare nel Bel Paese.

Matteo Del Fante non ha difficoltà a trovare un nuovo incarico e data la sua precedente esperienza è assunto quasi subito in Cassa Depositi e Prestiti, ricoprendo dal 2010 al 2014 il ruolo di direttore generale.

Sposato con due figli e appassionato di tennis, Del Fante prosegue così la sua crescita professionale. Dopo aver gestito nei suoi precedenti incarichi le operazioni finanziarie di clienti prestigiosi provenienti da tutta Europa, cambia completamente ambito lavorativo. Viene assunto per ricoprire ancora una volta un ruolo di primo piano, dal 2014 al 2017 diventa direttore generale e amministratore delegato di Terna, un operatore con sede a Roma che gestisce le reti per la trasmissione dell’energia elettrica. Nel 2015 diventa inoltre vicepresidente di ENTSO-E, associazione europea dei gestori delle reti di trasmissione elettrica.

LEGGI ANCHE>>Le 5 caratteristiche comuni dei grandi dirigenti e imprenditori

I meriti di Matteo Del Fante fino all’attuale vertice della sua carriera

L’innovazione della società avviene proprio quando lui è alla guida dando l’avvio al cavo Sorgente Rizziconi che collega la Sicilia alla Calabria. Questo progetto consentirà di fatti al sistema elettrico nazionale di risparmiare circa 600 milioni all’anno. Nel 2016 nell’ultimo anno della sua amministrazione la società Terna, chiuderà con utile pari a 633 milioni un incremento maggiore del 6% rispetto all’anno precedente.

A dimostrazione che il curriculum e il merito possono valere al di là di ogni raccomandazione politica, Matteo Del Fante viene nominato nel 2017 amministratore delegato di Poste Italiane. Da luglio dello stesso anno diventa anche amministratore delegato di Poste Vita, la compagnia di assicurazione appartenente al gruppo controllato da Poste Italiane. Matteo Del Fante riceverà meritoriamente la riconferma dell’incarico alla guida delle due società con uno stipendio lordo di 1,25 milioni all’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *