Inps esonero assunzioni 2021: istruzioni on line per i giovani interessati

Arrivano le istruzioni per i giovani aventi diritto allo sgravio triennale Inps. On line tutte le indicazioni per fare richiesta.

Risparmio fiscale
Risparmio fiscale (Adobe)

Lo sgravio fiscale triennale per i lavoratori fino a 36 anni per i quali è scattato il contratto a tempo indeterminato  o c’è stata assunzione, previsto dalla Legge di Bilancio 2021 (178/2020) può essere finalmente richiesto on line attraverso il portale Inps. Tutte le indicazioni saranno infatti disponibili sulla piattaforma dell’ente per la previdenza sociale. Il bonus assunzioni giovani 2021, chiarito punto per punto. Le indicazioni per farne richiesta ed accedere a tutte le possibilità del caso.

L’esonero di cui sopra, valevole per l’anno 2021, riguarda come detto i giovani fino ai 36 anni e viene riconosciuto per le assunzioni agevolate in questione a tutti gli imprenditori, compresi quelli del settore agricolo. Unica esclusa la Pubblica amministrazione e le aziende che fanno parte del settore finanziario. La manovra economica del 2018 prevedeva invece un esonero al 50%, la scelta sta ai datori di lavoro.

Sgravio fiscale assunzioni: quanto è compatibile con gli altri bonus assunzioni

Il nuovo sgravio fiscale per il passaggio al tempo indeterminato può essere sommato al precedente incentivo riguardante le assunzioni a termine. L’esonero contributivo in questione, inoltre non può essere compatibile con i seguenti provvedimenti:

  •  incentivo assunzione over 50 o di donne disoccupate (articolo 4, commi 8-11, legge 92/2012),
  •  incentivo assunzione donne svantaggiate (articolo 1, commi 16-19, legge 178/2020),
  •  Decontribuzione Sud (articolo 1, commi da 161 a 168, della legge di Bilancio 2021),
  • riduzione contributiva per datori di lavoro agricoli nei territori montani o zone svantaggiate o per il settore dell’edilizia.

LEGGI ANCHE >>> Bonus zanzariere, tornano gli incentivi. Ecco come funziona

La misura di cui sopra, matura i requisiti validi quando ci si trova davanti i seguenti requisiti. Assunzione nel biennio 2021-2022 con contratto a tempo indeterminato, passaggio dal contratto a tempo determinato a quello indeterminato, non sono esclusi contratti di somministrazione o riguardanti una cooperativa. Esclusi, invece dalla misura le seguenti tipologie di contratto:

  • apprendistato, contratto intermittente o a chiamata,
  • prosecuzioni di contratto dopo apprendistato,
  • personale con qualifica dirigenziale e lavoro domestico.

L’esonero è pari al 100% dei contributi Inps spettanti al datore di lavoro, fino ad un massimo di 6mial euro annui. Una agevolazione niente male insomma, che offre vantaggi in ogni direzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *