Forex trading strategy: come creare la tua strategia step by step

Una strategia di trading sul forex è un metodo che un trader dei mercati forex impiega per stabilire se sia più vantaggioso acquistare o vendere una certa coppia di valute in un determinato momento e come comportarsi di fronte all’evolversi della situazione di volta in volta che il contesto cambia e l’azione dei prezzi ci dà nuovi segnali.

Esistono due tipi di metodi di trading che possono essere utilizzati nel mercato dei cambi: l’analisi fondamentale, basata sulle notizie, e l’analisi tecnica.La strategia di trading sulle valute consiste spesso in segnali di trading che inducono il trader a decidere se acquistare o vendere.Le tecniche di trading per le valute possono essere trovate su Internet o possono essere ideate dagli stessi trader.

forex strategy trading
Adobe Stock

Ogni giorno vengono scambiati circa 6,6 trilioni di dollari sul mercato dei cambi, il che lo rende il più grande mercato del mondo. Quando si parla di mercato dei cambi, le strategie di trading forex si riferiscono all’utilizzo di determinate tattiche di trading per produrre profitti attraverso l’acquisto e la vendita di coppie di valute. Nelle tecniche di trading sui cambi, i segnali di trading possono essere generati attraverso l’uso di strumenti manuali o automatizzati.

Prima di impegnare denaro contante, i trader che sviluppano i propri sistemi di trading dovrebbero effettuare un backtest delle loro tecniche e fare paper trading per garantire che abbiano successo sul mercato. Creare un conto campione e fare pratica con esso è un approccio per imparare a fare trading sui cambi (Forex).

Per una guida completa alle stock, cosa sono e come si negoziano le azioni sui mercati, quali rischi e opportunità comportano e come possiamo partire con il piede giusto evitando gli errori più frequenti, corri a leggere la nostra guida:
Cosa sono le azioni: guida al trading nello stock market

Quali sono i fondamenti di una Forex Trading strategy

La generazione di segnali di trading può essere realizzata utilizzando tattiche di trading umane o automatizzate nel mercato dei cambi. Quando si utilizzano tecniche manuali, il trader deve sedersi davanti allo schermo di un computer, dove cerca i segnali di trading e sceglie se acquistare o vendere. Nei sistemi automatizzati, il trader è responsabile della costruzione di un algoritmo in grado di individuare i segnali di trading e di effettuare le transazioni da solo. Eliminando l’influenza dell’emozione umana dall’equazione, questi ultimi sistemi hanno il potenziale per aumentare le prestazioni.

È difficile verificare il track record delle strategie di trading sul forex non disponibili sul mercato, e molti sistemi di trading efficaci sono tenuti segreti. I trader devono prestare attenzione quando acquistano questi metodi, poiché è impossibile verificarne il track record. Creare un conto di prova a soldi finti (paper trading) e fare pratica con esso è un approccio per imparare a fare trading sul mercato dei cambi (Forex).

Come creare una strategia di trading per il mercato dei cambi (Forex)

Una strategia di trading semplice è il punto di partenza per molti trader forex. Per esempio, possono osservare che una certa coppia di valute ha la tendenza a riprendersi dopo essersi allontanata da un particolare livello di supporto o resistenza nel corso del tempo. Possono quindi decidere di incorporare altri componenti che, nel corso del tempo, migliorano la precisione di questi segnali di trading. A titolo di esempio, possono stabilire che il prezzo deve recuperare da un particolare livello di supporto di una determinata percentuale o numero di punti.

Le strategie di trading sul forex sono costituite da una serie di componenti distinte, tra cui le seguenti:

  • Il processo di selezione del mercato richiede che i trader scelgano prima le coppie di valute da negoziare e poi diventino abili nel leggere tali coppie di valute.
  • Dimensionamento della posizione: per gestire la quantità di rischio che viene assunta in ogni singola transazione, i trader devono definire l’entità di ogni posizione.
  • Quando si tratta di entrare in una posizione lunga o corta in una particolare coppia di valute, i trader devono definire delle regole che stabiliscano esattamente quando farlo.
  • Per quanto riguarda i punti di uscita, i trader devono definire delle linee guida che li istruiscano su quando uscire da una posizione perdente, quando abbandonare una posizione lunga e quando uscire da una posizione corta.
  • È importante che i trader abbiano una serie di regole da seguire quando acquistano e vendono coppie di valute. Queste regole dovrebbero includere la scelta della tecnologia di esecuzione più appropriata.
  • I trader dovrebbero prendere in seria considerazione la possibilità di creare sistemi di trading in piattaforme come MetaTrader che semplificano il processo di automatizzazione del rispetto delle regole. Il backtesting delle tecniche di trading consente ai trader di esaminare i risultati ottenuti in passato. Questi programmi consentono inoltre ai trader di effettuare il backtesting delle strategie di trading così da poter testare anche in modo massivo le nuove strategie o avere una proiezione dell’impatto reale che potrebbere avere eventuali cambi di rotta che stiamo valutando di introdurre nella nostra strategia abituale.

Usare la propria liquidità per il trading

Se disponete di una piccola somma di denaro liquido, potete aprire un conto a margine con il vostro broker per determinare se questo offre o meno un’elevata leva finanziaria. Nel caso in cui la liquidità non sia un problema, qualsiasi broker che offra una gamma diversificata di scelte di leva finanziaria dovrebbe essere sufficiente. Quando si dispone di una serie di scelte, si ha la possibilità di regolare il livello di rischio che si è disposti ad assumere. Ad esempio, alcuni individui potrebbero trovare più vantaggioso avere una leva minore (e quindi un rischio minore).

Quando è opportuno cambiare strategia?

Quando i trader si attengono ai protocolli, una strategia di trading sul forex è in grado di funzionare in modo molto efficace. Tuttavia, proprio come qualsiasi altro oggetto, una singola strategia non può sempre essere un approccio unico. Ciò significa che gli approcci che hanno successo ora potrebbero non avere sempre successo domani. È possibile che i trader prendano in considerazione quanto segue prima di modificare il loro piano di gioco nel caso in cui una strategia non si stia dimostrando vincente e non stia fornendo i risultati previsti:

  • È possibile che sia giunto il momento di cambiare metodo di trading se il rapporto rischio-rendimento non è adeguato. Questo perché la gestione del rischio deve essere abbinata allo stile di trading.
  • Le condizioni di mercato sono sempre mutevoli e una strategia di trading può dipendere da determinate tendenze di mercato. Pertanto, se tali tendenze cambiano, un determinato approccio può diventare obsoleto. È possibile che ciò indichi la necessità di apportare modifiche o miglioramenti.
  • Conoscenze: Se un trader non ha una comprensione completa della strategia, è molto probabile che non abbia successo. Nel caso in cui sorgano difficoltà o il trader non abbia familiarità con i regolamenti, l’efficacia dell’approccio viene vanificata.

Nonostante il fatto che il cambiamento possa essere vantaggioso, cambiare una strategia di trading sul forex troppo frequentemente potrebbe essere costoso. È possibile che si perda se si apportano troppe modifiche al proprio approccio.

keltner canali
Adobe Stock

Per una guida completa alla scelta del broker più sicuro e adatto alle proprie esigenze e strategie, oltre ai parametri vitali da valutare nella scelta, corri a leggere il nostro articolo:
Come scegliere il broker per il trading sullo stock market: guida per il 2023

Un esempio di base di una forex strategy

Col passare del tempo, la maggior parte dei trader forex di successo crea una strategia e lavora per perfezionarla. Per determinare le loro operazioni, alcuni si concentrano su una ricerca o un calcolo specifico, mentre altri ricorrono a un’indagine più completa. Sulla base delle variazioni relative dei tassi d’interesse tra due nazioni diverse, si può applicare una tecnica semplice.

Consideriamo lo scenario di un trader che prevede un aumento dei tassi d’interesse negli Stati Uniti rispetto a quelli australiani, nonostante il tasso di cambio tra le due valute (AUD/USD) sia pari a 0,71 (ovvero, costa 0,71 dollari USA per acquistare 1 dollaro AUD). Il trader ritiene che l’aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti porterà a un aumento della domanda di dollaro statunitense (USD). Di conseguenza, il tasso di cambio AUD/USD diminuirà poiché sarà necessario un numero maggiore di USD più forti per acquistare un dollaro australiano (AUD).

Supponiamo che il trader sia vero e che i tassi di interesse aumentino, con una conseguente riduzione del tasso di cambio tra AUD e USD a 0,50. Questo significa che cinquanta centesimi di dollaro australiano sono stati acquistati in un’unica soluzione. Ciò indica che sono necessari cinquanta centesimi di valuta statunitense per acquistare un dollaro in dollari australiani. L’investitore avrebbe tratto profitto dallo spostamento di valore se avesse shortato il dollaro australiano e avesse avuto posizioni lunghe sul dollaro statunitense.

Domande frequenti

Su quali mercati valutari posso fare trading?

Esiste un’ampia varietà di broker forex online disponibili per la selezione, proprio come in qualsiasi altro settore. Cercate piattaforme che offrano costi minimi e spread piuttosto ridotti. Prendete le dovute precauzioni per assicurarvi che il vostro broker sia regolamentato da un’organizzazione rispettabile e abbia una buona reputazione. Per i trader più esperti è anche utile avere accesso a una piattaforma che includa strumenti grafici e trading algoritmico.

Nel mercato del forex, che cos’è esattamente un “pip”?

L’abbreviazione “pip” sta per “percentage in point” o “price interest point”. In base alle convenzioni del mercato dei cambi, il più piccolo movimento di prezzo che un tasso di cambio può compiere viene definito “pip”. Il prezzo della maggior parte delle coppie di valute è determinato con quattro cifre decimali e la variazione del pip è il quarto e ultimo punto decimale. Di conseguenza, un pip equivale a un centesimo di punto percentuale, o a un punto base.

Nel mercato dei cambi, qual è l’operazione meno complicata da poter eseguire?

Il trading sul Forex, come tutti gli altri mercati finanziari, non prevede lo scambio di denaro gratuito. D’altra parte, la tecnica più semplice da un punto di vista meccanico consiste semplicemente nello speculare sul fatto che il valore di una valuta aumenterà o diminuirà rispetto a un’altra valuta. Nel caso in cui si preveda erroneamente il percorso della scommessa, si corre il rischio di perdere denaro.

Cos’è il carry trade nel forex?

Una delle strategie di trading più comuni è nota come “carry trade”, che consiste nel prendere in prestito denaro da una valuta con un basso tasso di interesse per finanziare l’acquisto di un’altra valuta con un tasso di interesse più elevato. Il trader che utilizza il carry trade cerca di capitalizzare la disparità tra i due tassi di interesse che, a seconda della quantità di leva finanziaria utilizzata, può essere piuttosto significativa.

Che cos’è esattamente la size del trading sul Forex?

Esistono diverse dimensioni tipiche di trading (lotti) per i conti in valuta estera, e la scelta dipenderà dalle vostre capacità e dalla quantità di denaro che avete a disposizione.Nel mercato dei cambi, i conti standard necessitano di lotti d’ordine di 100.000 unità di base, mentre i conti mini sono standardizzati al 10% di tale importo, che equivale a 10.000 lotti di negoziazione.

Nel frattempo, i conti micro, ancora più compatti, consentono un massimo di mille operazioni in unità di base, mentre i conti nano ne consentono solo cento (anche se i conti nano non sono sempre accessibili).Ne consegue che i conti normali devono immettere ordini in multipli di 100.000, mentre i titolari di conti piccoli devono effettuare operazioni in multipli di 10.000, e così via.

 

*NB: Le riflessioni e le analisi condivise sono da intendere ad esclusivo scopo divulgativo. Quanto esposto non vuole quindi essere un consiglio finanziario o di investimento e non va interpretato come tale. Ricorda sempre che le scelte riguardo i propri capitali di rischio devono essere frutto di ricerche e analisi personali. L’invito è pertanto quello di fare sempre le proprie ricerche in autonomia.