PQE Group: una certificazione migliora produttività e la fiducia della clientela

PQE Group è una società di soluzioni tecnologiche e servizi di consulenza, che offre le sue competenze nel settore farmaceutico e dei dispositivi medici.

società futuro ecologica

La società è stata fondata dall’imprenditrice Gilda D’Incerti, oggi riconosciuta come esperta internazionale del campo della conformità aziendale e dei sistemi informatici.

Gilda D’incerti ha fondato PQE nel 1998. L’azienda specializzata nella certificazione sulla conformità ISO 9001 è frutto della lunga esperienza che D’incerti ha avuto tramite i numerosi progetti di validazione, eseguiti e con attività di formazione svolte per gli enti regolatori.

PQE è nata dall’idea di Gilda D’incerti, che a partire da ciò che conosceva del settore farmaceutico mette insieme una realtà aziendale che si fonda sul potenziale economico del controllo qualità, applicato al software utilizzato in biologia e medicina.

L’azienda oggi è una multinazionale con un portafoglio di servizi completo, una vasta esperienza e un’efficacia nella gestione dei progetti e dei costi. Dalle grandi alle piccole medie imprese, PQE offre una combinazione vincente per le società nel settore farmaceutico, che vogliono ottenere uno standard qualitativo riconosciuto a livello internazionale. Il raggiungimento dei requisiti per ottenere la conformità ISO è un modo efficace per migliorare la visibilità delle imprese, la loro produttività nonché la piena fiducia della clientela nei prodotti e servizi offerti.

Cosa significa avere la conformità ISO 9001?

La conformità ISO 9001 si riferisce alla capacità di un’organizzazione di essere in grado di fornire prodotti o servizi conformi ai requisiti dei propri clienti. Il certificato si riferisce alla modalità con cui sono gestiti i processi aziendali. Gilda D’Incerti ha sviluppato la sua azienda dopo una lunga carriera nel settore dell’Information Technology. L’imprenditrice ha lavorato per società come Siemens Data a Milano, nonchè per Edicon, un’azienda italiana attiva nei settori dell’approvvigionamento, produzione e vendita di energia. Prima della fondazione di PQE nel 1998, ha ricoperto le posizioni di IT Manager per la consociata spagnola a Barcellona del Gruppo Menarini, multinazionale farmaceutica italiana.

D’incerti capace di coordinare le competenze acquisite in molteplici comparti economici è inoltre revisore certificato Tick-IT e PDA. Queste riguardano i sistemi telematici di riconoscimento e convalida delle informazioni, nonché della loro legittimità. Oggi Gilda D’incerti dedica i suoi sforzi al settore farmaceutico, consentendo ai clienti di PQE di raggiungere e mantenere la conformità alle normative e contribuendo a creare un ambiente farmaceutico più sicuro. Attraverso gruppi di lavoro multidisciplinari la società aiuta le aziende a primeggiare sui mercati globali e locali. Questo è possibile facendo affidamento ai quasi novecento dipendenti, che lavorando in tredici paesi hanno realizzato dal 1998 oltre diecimila progetti in ambito di consulenza.

Il contesto operativo di PQE Group

Da allora PQE Group offre servizi di supporto alle società farmaceutiche per l’intero ciclo di vita del farmaco. Dalla creazione della molecola alla sperimentazione clinica, fino alla sua produzione e distribuzione, l’azienda è oggi una realtà in rapida espansione. Dalla sua sede situata a Reggello in provincia di Firenze, l’imprenditrice ha realizzato un giro d’affari che consente a numerose altre aziende di accrescere la loro profittabilità e contribuire a migliorare l’economia locale.

L’azienda è stata premiata a settembre 2021 nell’ambito di un’iniziativa promossa da Deloitte Private, per sostenere e premiare le eccellenze imprenditoriali italiane. Le aziende sono state valutate sulla base di sei criteri: strategia, competenze e innovazione, impegno e cultura aziendale, governance e performance, internazionalizzazione e sostenibilità.

Al termine di un approfondito processo di valutazione, una giuria indipendente composta da esperti del mondo istituzionale e accademico italiano, ha assegnato a PQE Group il premio Best Managed Companies.

La visione e lo stile imprenditoriale di Gilda D’incerti

Secondo la visione e lo stile imprenditoriale di Gilda D’incerti il suo lavoro è un modo per servire la comunità, contribuendo al miglioramento della qualità di prodotti e servizi delle aziende e di conseguenza delle persone che ne fanno uso.

Nel 2020 PQE Group ha realizzato un fatturato di 45 milioni di euro, con una crescita del 10% rispetto al 2019. La sua attività economica sotto la guida della D’Incerti si è contraddistinta dalla capacità di integrare visioni e culture particolarmente diverse, dalla Cina alla Russia, da Israele alla Svizzera, tutte accomunate dalla volontà di migliorare il proprio profilo aziendale e la propria redditività. Oggi PQE prosegue la sua espansione con una serie di acquisizioni sia in Francia che in America Latina e reinveste in innovazione.

Una delle recenti novità in quest’ambito, introdotta dalla fondatrice e amministratrice delegata D’Incerti, riguarda il nuovo modello organizzativo basato sui principi della Teal Organization. Questo prevede l’autogestione dei lavoratori con decisioni e partecipate che si adattano al mutamento del business e del profilo societario. La gerarchia, quindi, lascia il posto a una maggiore indipendenza coordinata dalla condivisione di uno scopo comune.

Le sfide e i nuovi trend del futuro secondo PQE Group

In un mondo che procede a velocità sempre più sostenuta, le sfide della digitalizzazione, della sicurezza informatica e dell’intelligenza artificiale, mettono le aziende a cospetto di mutamenti gestibili soltanto attraverso la partecipazione organica dei propri dipendenti. Questi cambiamenti applicati al settore medico e scientifico necessitano di competenze multidisciplinari. Queste devono performare in un contesto che muta e che necessita della capacità di superare le sfide che si pongono di volta in volta.

Le previsioni di lungo periodo possono aiutare a gestire gli shock del presente. Tuttavia, la struttura organizzativa deve essere in grado di mettere in relazione tra loro la visione e le competenze dei dipendenti, anche quando questi, come in PQE Group, sono collocati ai più svariati angoli del mondo. Durante la pandemia D’Incerti ha creato un gruppo di ricercatori interni all’azienda e provenienti dai principali paesi colpiti dal Covid-19. Tra questi Italia, Spagna, Giappone, India, Stati Uniti, Messico e Brasile che hanno fornito un’informazione quanto più scientificamente corretta e aggiornata sulla situazione. Oggi l’azienda è pronta a gestire la fase di normalizzazione in relazione a vaccini e distribuzione, spillover, epidemiologia e ambiente.

Come un buon manager può riuscire a sviluppare le qualità necessarie?

Secondo l’imprenditrice, la resilienza, qualità evocata in tutte le sfide del 2020, sarà anche quella che ci porterà avanti nel 2021.

L’ottimismo è il driver che ci aiuta a trovare soluzioni a tanti problemi. E mentre pratichiamo l’ottimismo e la resilienza, impariamo che possiamo fidarci di noi stessi e che possiamo farcela se continuiamo a muoverci. Superare le sfide ci rende più forti e i modi in cui le affrontiamo possono migliorare il futuro perché ci danno forza interiore.

Se lasciamo che il dubbio e la negatività prendano il sopravvento rimarremmo vittima delle circostanze. Il dubbio indugia dietro ogni angolo e si inviterà in ogni occasione se lo permetti. Per rimanere bilanciati durante i momenti negativi e affrontare le sfide è necessario focalizzarsi sul presente, essere pazienti e rimanere calmi. Secondo D’incerti il modo migliore per farlo è connettersi con la natura. Ognuno dovrebbe identificare un luogo speciale che lo connetta a una sensazione o un sentimento, in grado di riportare la propria mente a individuare la radice del problema, così da ottenere una vera risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *