La donna a capo della società con il numero più grande di dipendenti al mondo

Walmart è oggi la più grande catena di negozi negli Stati Uniti per fatturato nonché una delle più grandi al mondo.

Bollette salate, risparmio: occhio al metodo veloce spesso ignorato
Portafoglio e salvadanaio (fonte foto: Adobe Stock)

Walmart ha il più alto numero di dipendenti del mondo. Questi che a livello globale raggiungono i 2,3 milioni possono contare su Sam’s Club, la divisione dell’azienda esclusiva per tesserati e piccole imprese.

L’azienda ha dedicato 600 negozi ai professionisti e collaboratori che lavorano nel settore della grande distribuzione sotto il marchio Walmart. A gestire Sam’Club c’è oggi Kathryn McLay è presidente e amministratrice delegata della divisione che oggi conta 100.000 associati.

Negli ultimi anni, Walmart ha continuato a perseguire i suoi obiettivi ecologici. La sua tabella di marcia di annullamento delle emissioni inquinanti che si concluderà entro il 2040.

Nel 2019 la società è diventata la prima negli Stati Uniti per capacità energetica generata da fonti rinnovabili. Walmart è un’azienda che ha il potenziale di realizzare qualsiasi obbiettivo di natura strutturale, avendo il vantaggio di accedere a innumerevoli mercati e filiere produttive. Ne è consapevole Kathryn entrata a far parte di Walmart nel 2015 in qualità di vicepresidente della strategia finanziaria per gli Stati Uniti.

La carriera di Kathryn McLay CEO di Sam’Club

Il suo primo ruolo è stato guidare la trasformazione del business statunitense di Walmart, attraverso la supervisione di una serie di iniziative strategiche e internazionali chiamate Legacy. Nel 2016, si è trasferita nella divisione dedicata alla catena di approvvigionamento integrandola in Walmart e ridefinito il modo in cui il prodotto si sposta da un fornitore all’altro. Nel 2018, è stata nominata vicepresidente esecutivo di Neighborhood Markets, la piattaforma digitale di Walmart che consente agli utenti di fare i propri acquisti nella rete di rivenditori del quartiere.

Kathryn McLay oggi si concentra nell’incrementare il giro d’affari di Sam’Club arrivato nel 2020 a un fatturato di 64 miliardi di dollari. Ad esclusione delle vendite di carburante e tabacco le vendite del negozio sono cresciute del 17,2% rispetto a quelle di concorrenti come Costco e Target.

LEGGI ANCHE>>Stangata di inizio anno: aumenteranno i prezzi di moltissimi beni di prima necessità

Come Sam’Club contribuisce all’economia di Walmart

Ciò ha dato l’opportunità all’azienda di accelerare la sua strategia di crescita. Questa grazie a McLay ha potuto proseguire nella direzione avviata 37 anni fa dal suo fondatore, Walmart Sam Walton. L’idea particolarmente popolare oggi tra le piccole imprese, che rappresentano fino a un terzo dei ricavi dell’azienda, è di offrire merci all’ingrosso per chiunque volesse comprare in grandi quantità previo tesseramento.

Le iniziative atte a innovare le infrastrutture hanno performato positivamente durante la crisi economica conseguente la pandemia. Questo sia grazie all’e-commerce di Walmart sia alla tecnologia Scan-and-Go, che consente ai membri di Sam’Club di salare digitalmente i prodotti che vogliono acquistare e attendere poi la loro consegna a casa o subito fuori dal negozio, evitando i tempi di attesa dei pagamenti alla cassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *