Mercato azionario 2022: dubbi e previsioni, ecco cosa potrebbe succedere

I dubbi e le relative certezze degli investitori. Cosa potrebbe accadere nel 2022. Gli esperti sono indecisi sul potenziale esito.

borsa, azioni, grafico

Il mercato azionario, per stessa definizione, per quello che è di fatto il suo tratto distintivo è qualcosa di assolutamente incerto e tecnicamente lontano da qualsiasi logica previsione concreta. Non è possibile avere la certezza di ciò che potrà essere. La previsione certo, esiste, è uno strumento concreto, ma cosi come è ipotizzabile parliamo di  qualcosa di puramente teorico, qualcosa che non appartiene alla scientifica certezza, se cosi possiamo dire rispetto ad un singolo titolo sul quale investire. Il futuro, sotto questo punto di vista appare assai incerto, niente potrebbe essere ciò che sembra, almeno al momento.

Exchange Traded Fund (ETF), uno dei prodotti del momento, quello che secondo molti potrebbe essere l’investimento del futuro, insomma del presente. Investimenti a bassa manutenzione, investimenti che non richiedono grossi sforzi in un certo, senso, adatti anche a chi della borsa di fatto sa nulla. Ideali per chi sta iniziando per cosi dire nel percorso degli investimenti e per chi vorrebbe mettere da parte un certo capitale in denaro in un periodo ben definito. La scelta cosi come in molti casi non è però semplice. Gli Eft propongono investimenti rischiosi ma redditizi ed a basso rischio ma meno convenienti economicamente, l’andamento insomma di molti altri titoli.

Mercato azionario 2022: consigli precisi su alcuni EFT considerati più che sicuri nel 2022

Esistono quindi alcuni investimenti ritenuti sicuri, titoli sui quali è possibile investire con una certa sicurezza a fronte di un potenziale ingresso di denaro non incredibilmente alto. ETF S&P 500 e l’ETF Vanguard S&P 500 sono quindi considerati titoli assolutamente convenienti. Il rischio è quasi nullo per un prodotto che assicura uno scarso rendimento però omogeneo negli anni. Una sorta di piccola riserva insomma, alla stregua del buono fruttifero direbbe qualcuno. Quello che è certo è che si tratta di uno dei prodotti ideali per iniziare una sorta di percorso nel campo degli investimenti. Un titolo per provetti investitori, insomma.

LEGGI ANCHE >>> Capitale da investire? I titoli al momento più sicuri su cui puntare

S&P 500 ha guadagnato un tasso di rendimento medio di circa il 10% all’anno. Chiaro che ciò non vuol dire che investendoci su si possa subito arrivare ad un rendimento complessivo tale, ma è molto facile che ciò accada magari in un paio di anni con investimenti molto simili a quello proposto. Altro concetto da tenere in considerazione è la diversificazione del fondo sul quale si investe. Ciò consente di acquisire al titolo stesso maggiore stabilità. Questo proprio in virtù del fatto che diversi, campi, diversi settori sono di fatto coinvolti nel processo di investimento. Investire insomma non è mai cosa semplice, questo è chiaro, non potrebbe essere altrimenti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Le previsioni sono considerate tenendo ben impressi gli andamenti degli ultimi tempi, che guardano ad una certa identità di un titolo, una certa fisionomia, un certo tratto. In base a ciò, di conseguenza a quanto analizzato arriva la previsione, secondo quelle stime quei tratti insomma. La certezza dovrebbe portarci verso quegli EFT. Basso rendimento ma sicuro rendimento in un certo senso. Poco margine per un investimento certo nel tempo. Il mercato è anche questo, il mercato ha anche questo volto.