Pagamenti, la rivoluzione che sostituisce il classico bonifico: come funziona account to account

I pagamenti account to account si presentano come un’efficace alternativa ai classici bonifici: il loro sviluppo si è incredibilmente ampliato negli ultimi due anni in numerosi Paesi. Ecco di cosa si tratta e perché rivoluzioneranno il nostro futuro. 

I pagamenti account to account

Negli ultimi anni si è verificato un generale aumento nello sviluppo dei pagamenti account to account: in Europa la crescita è vertiginosa, infatti, si stima che tali pagamenti nel 2030 rappresenteranno il 15% di tutte le transazioni. 

Non solo consumatori privati, ma anche imprese e banche si sono avvalsi e continueranno ad avvalersi di questo sistema che, secondo le stime, arriverà ad un valore di mercato di oltre 2 trilioni di euro. Di cosa si tratta precisamente? Ecco tutto quello che c’è da sapere sui pagamenti account to account.

Banche online, quali sono le migliori digital bank e cosa bisogna sapere

Pagamenti account to account: cosa sono? Facciamo un po’ di chiarezza

Il pagamento account to account oppure A2A è un metodo alternativo basato essenzialmente su un online banking. Essenzialmente, tale nuova opzione permette ai risparmiatori di inviare pagamenti digitali direttamente dal proprio conto bancario a quello del beneficiario.

Essendo rapida ed estremamente sicura, questa tipologia di pagamento può essere considerata una valida alternativa alle classiche carte oppure ai classici bonifici. Scopriamo insieme come funziona e come effettuare un pagamento di questo genere. 

Come effettuare un pagamento A2A

I pagamenti account to account sono un sistema rapido e sicuro a cui consumatori e aziende si affidano attraverso l’accesso diretto alla propria banca online. Un pagamento in tal senso, non è particolarmente difficile.

Conto corrente e Banco Posta, occhio alla batosta di gennaio 2022: cosa c’è da aspettarsi

Ad esempio, qualora si volesse utilizzare il servizio MyBank, si potrà scegliere la propria banca, accedere con i codici forniti dal proprio online banking e si visualizzerà subito un bonifico già precompilato. Successivamente basterà autorizzare la transazione e in pochissimi secondi al creditore arriverà la somma richiesta.

Tale soluzione, si rivela ottima sia per la tracciabilità che per l’assenza di limiti di importo oltre che per i dati forniti alle banche. Gli istituti di credito, infatti, attraverso tali pagamenti, potranno acquisire dati sulla frequenza di pagamento e sull’importo senza dover richiedere servizi a terze o parti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *