Pensione dicembre: più soldi per effetto della quattordicesima, ma non per tutti

La pensione del mese di dicembre si presenta con più soldi per effetto anche della quattordicesima, ma la prendono tutti? Ecco la risposta

Assegni familiari anche se si è soli, un regalo inaspettato di 634 euro
Assegni familiari anche se si è soli, un regalo inaspettato di 634 euro

Le pensioni di dicembre 2021 sono pagate in anticipo dal 25 novembre per chi riscuote l’assegno presso Poste Italiane. Questo mese l’assegno è più ricco in quanto ci sono le gratifiche di fine anno che permettono di avere qualche soldo in più per le feste di natalizie. In effetti, con la pensione si riscuote una mensilità aggiuntiva che riguarda l’anno 2021, si tratta della quattordicesima. La notizia delle pensioni di dicembre più sostanziose, arriva direttamente dall’INPS, che avvisa i pensionati della possibilità di scaricare il cedolino online tramite il servizio dedicato sul portale e precisa le somme aggiuntive sull’assegno pensione del mese di dicembre.

Pensione dicembre: più soldi per effetto della quattordicesima

L’INPS, sul portale ha pubblicato tra le notizie, l’avviso che specifica come scaricare il cedolino pensione. Inoltre, avvisa i pensionati che in  via provvisoria, assieme all’importo delle pensioni è versata anche una seconda parte delle somme aggiuntive, ma non sono per tutti. Infatti, sono predisposte secondo criteri diversi se si tratta di pensioni private o pubbliche. Nello specifico, le pensioni in gestione privata i criteri sono: compimento di 64 anni di età dal primo agosto 2021, se soddisfano determinati requisiti. Mentre per le pensioni in gestione pubblica i criteri sono: compimento di 64 anni di età dal primo luglio 2021, sempre in funzioni di determinati requisiti. Assegni familiari anche se si è soli, un regalo inaspettato: a quanto ammonta

L’importo aggiunto all’assegno di dicembre 2021, sulle pensioni private e  dei professionisti dello spettacolo e sportivi, è di circa 154,94 euro per coloro che ricevono una pensione inferiore al minimo, sempre considerando il rispetto dei requisiti di reddito richiesti.

Mentre, per le pensioni in gestione pubblica, il pagamento è direttamente effettuate dalle strutture territoriale dopo una verifica dei requisiti richiesti.

LEGGI ANCHE>>>Pensione e rendita mensile: ecco come le casalinghe possono pensare al futuro

Assegni familiari

Per il mese di dicembre, inoltre, sono corrisposte le maggiorazioni degli assegni familiari (ANF), ma solo per gli aventi diritto, e consistono in 37,50 euro per ogni figlio, per un nucleo familiare composto fino a due figli. Oppure, 55 euro per figlio, per i nuclei composti da tre figli e oltre.

La maggiorazione non è dovuta nel caso siano variati il nucleo familiare e la composizione del reddito. Le disposizioni si applicato per il periodo dal primo luglio 2021 al 31 dicembre 2021.

Pagamento pensioni mese di dicembre

L’INPS precisa che il pagamento sarà effettuato dal 25 novembre al primo dicembre 2021. Quindi, escludendo il 25 novembre, resta il seguente calendario per riscuotere la pensione in base alla propria lettera del cognome:

  • venerdì 26 novembre: A-B
  • sabato 27 novembre: C-D (solo la mattina)
  • lunedì 29 novembre: L-Q
  • martedì 30 novembre: P-R
  • mercoledì primo dicembre: S-Z

Inoltre, il messaggio dell’INPS chiarisce che si tratta di un diritto al rateo e quindi, si matura il primo giorno bancabile del mese. Precisa anche che se dopo l’incasso, l’INPS in sede di accertamenti, verifica che l’importo non era dovuto, né richiederà la restituzione.

Conguaglio 730 sul cedolino di dicembre

Continuano i conguagli sulle mensilità del mese di dicembre per i pensionati che hanno optato come sostituto di imposta l’INPS, quindi sul rateo di pensione si potrà ricevere il rimborso dell’imposta a credito del contribuente, oppure, la trattenuta in caso di conguaglio a debito del contribuente.

I contribuenti possono verificare le risultanze del conguaglio della dichiarazione 730/2021 attraverso l’apposito servizio online “Assistenza fiscale 730/4: servizi al cittadino”. Questo servizio è disponibile anche attraverso l’APP MY INPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *